Pages Menu
TwitterFacebook
Categories Menu

Posted by | 0 comments

Come Ziba parlava delle cose grandi di Dio in altre lingue


colomba (1)Qui a Mwanza nel Congo Belga, quando vediamo che il tono spirituale delle chiese sembra essere freddo, noi ci raduniamo per tre o quattro giorni, o persino per una settimana per pregare, per ministrare la Parola e aspettare Dio.

In una di queste occasioni la folla dei credenti era troppo numerosa per un incontro congiunto, così mia moglie portò le donne nell’edificio, un altro missionario andò con i giovani all’ombra del nostro frutteto, mentre io andai con gli uomini a pregare all’ombra di alcuni grossi alberi della foresta. Dopo un tempo di calma preghiera che uno dopo l’altro aprirono, lo Spirito Santo si manifestò nella riunione come un vento in un campo di grano. Tutti cominciarono a pregare, mentre io tenevo d’occhio i presenti per assicurarmi che non ci fosse alcuna eccessiva agitazione o stravaganza.

Fui colpito dalla serietà di un giovane di nome Ziba, i cui occhi erano chiusi e le cui labbra si muovevano rapidamente. Camminai in punta di piedi attorno al posto in cui lui stava seduto, e mi misi ad ascoltare. Egli non deve essersi accorto della mia presenza. Era un semplice ragazzo di un villaggio e senza dubbio non aveva mai avuto nessuna opportunità di imparare una lingua Europea, dato che noi parliamo e predichiamo alla gente del posto nella loro lingua.

Con mia sorpresa egli stava parlando in lingue e potei capire ogni parola di quello che diceva. Era assolutamente perfetto quello che diceva e lo diceva nella mia lingua. Egli stava parlando del ritorno di Cristo sulla terra per regnare, e delle glorie del Suo regno di mille anni. Nel suo parlare non c’era né un opinione non scritturale né una espressione grammaticalmente scorretta e neppure una traccia di accento straniero! Quello che mi commosse profondamente fu che quel miracolo fu ovviamente solo per la mia personale edificazione. Quando Ziba riprese ad adorare nella sua lingua, io mi allontanai silenziosamente, spaventato, e lui fino ad ora non sa che cosa avvenne durante quella riunione di culto.

W. F. P. Burton

Testimonianza tratta da: W. F. P. Burton, Signs following [Segni che accompagnano], pag. 35-36

 

Rispondi

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo:
Leggi altro:
Ecco i passi della Scrittura che mostrano che la dottrina ‘una volta salvati sempre salvati’ è falsa

Una volta credenti, sempre credenti? No, perché Gesù ha detto che coloro che ricevono la Parola nei luoghi rocciosi sono...

Confutazione dei ‘branhamiti’: il battesimo con lo Spirito Santo

La dottrina branhamita Quando lo si riceve, il segno che ne attesta l’avvenuta ricezione non è il parlare in altre...

La chiesa si può riunire nelle case

Fratelli, in diversi passi della Bibbia viene detto che la chiesa si riuniva nelle case: “…Le chiese dell´Asia vi salutano....

Chiudi