Pages Menu
TwitterFacebook
Categories Menu

Posted by | 2 comments

Guardatevi dal predicatore Luis Palau e da quelli che lo invitano in Italia

palau-bergoglio

 

Il 14 e 15 Giugno – in base a vari annunci che cominciano a circolare nella rete – dovrebbe tenersi a Napoli il FestiNapoli organizzato da ‘Più che vincitori in Cristo’, un evento ‘straordinario’, così ci dicono, a cui è stato invitato il predicatore di origine argentina Luis Palau.

 

festival-napoli-2013

Fonte: https://www.facebook.com/photo.php?v=634252043258011

 

Costui, che è stato definito ‘il Billy Graham dell’America Latina’, è molto conosciuto in ambito evangelico a livello mondiale, avendo predicato in molte nazioni. E da lui voglio mettervi in guardia in quanto è ecumenico, e recentemente è rimasto molto contento dell’elezione al soglio pontificio del cardinale Jorge Bergoglio, perchè lo ha definito un suo amico personale che conosce personalmente sia Dio Padre che il Signore Gesù Cristo, nonchè un uomo che è centrato veramente su Gesù Cristo e sul Vangelo; e quindi per lui è un fratello.

Fonte: http://www.christianitytoday.com/ct/2013/march-web-only/luis-palau-pope-francis-drinks-mate-evangelicals-bergoglio.html (sentitelo anche in questo servizio giornalistico elogiare il suo fratello Bergoglio http://www.kptv.com/story/21636962/portland-evangelist-excited-friend-was-selected-to-be-the-new-pope)

E’ sconcertante sentire dire ad un predicatore evangelico di fama internazionale simili menzogne, in quanto anche quest’altro papa è un idolatra ed ha solo una apparenza di essere Cristiano, esattamente come i suoi predecessori.

 

A conferma di ciò ecco alcune foto.

Mentre bacia il crocifisso, un idolo in abominio a Dio.

bacio-Papa-crocifisso

Davanti alla sua cara Madonna per ringraziarla e adorarla

 

francesco-madonna

Davanti alla tomba di ‘San Pio V’ per salutarlo

 

mariamaggiore-sanpiov

Con Benedetto XVI quando giorni fa è andato a trovarlo portandogli in regalo l’icona della Madonna dell’Umiltà anche questo un idolo in abominio a Dio

 

icona-madonna-benedetto

Che dice la Scrittura? “E da questo sappiamo che l’abbiam conosciuto: se osserviamo i suoi comandamenti. Chi dice: Io l’ho conosciuto e non osserva i suoi comandamenti, è bugiardo, e la verità non è in lui” (1 Giovanni 2:3-4), e quindi è palese che Jorge Bergoglio non conosce Cristo Gesù. Ma di prove che egli non conosce ancora Cristo ne potrei esibire tantissime altre.

Luis Palau è quindi senza dubbio un pericolo per la Chiesa – come per altro lo è Billy Graham – in quanto privo di discernimento spirituale, perchè non è in grado di distinguere un vero Cristiano da un falso Cristiano, una persona salvata da una ancora perduta, e se coloro che lo hanno invitato hanno il suo stesso sentimento è ovvio che anche loro sono un pericolo per la Chiesa di Dio.

 

Guardatevi dunque da essi.

 

Chi ha orecchi da udire, oda.

 

Giacinto Butindaro

 

Per capire cosa è realmente il cattolicesimo leggete il mio libro confutatorio ‘La Chiesa Cattolica Romana’

 

Fonte

 

 

2 Comments

  1. Di solito mi astengo dai commenti su facebook ,perchè la maggior parte dei contenuti sono scritti e letti con superficialità,essendo il canale anche un luogo di sfogo e passatempo.Però alcune notizie valgono un commento.
    Senza nussuno spirito di appartenenza,se non quello verso la verità, devo ammettere che condivido appieno la critica verso certi ecumenismi formali e certe dichiarazioni atte a smussare differenze che pur ci sono.
    I temi sono almeno due:la rinnegazione del credo e la ricerca del consenso.Spiego
    Un predicatore di religione Evangelica crede che la Bibbia condanni il culto mariano,così come tante altre pratiche religiose della chiesa cattolica e soprattutto mette in discussione la stessa istituzione papale,ritenendo che,alla luce di una certa interpretazione delle parole di Gesù,sia una invenzione umana e non una dottrina cristiana.Quindi elogiare la figura del papa implica riconoscerne la leggittimità.Dal punto di vista evangelico questo significa rinnegare ciò che si crede, ma il punto cruciale è domandarsi il perchè un predicatore di lungo corso come Palau scelga questa strada.
    La mia personale opinione è che questo comportamento rientri in un’azione di cura dell’ immagine personale, atta a cavalcare la simpatia del momento di cui gode il papa,che si può ottenere solo con una certa dichiarazione di comunanza di intenti per sfruttarne l’immagine.
    Questo introduce il secondo punto e spiega lo stile quasi commerciale con cui viene pubblicizzato l’evento ‘evangelico’ programmato a Napoli:gli slogan,la pubblicità cartellonistica e la rappresentazione spettacolare dei temi spirituali, fanno pensare a una ricerca di consenso ( o se si vuole ad una voglia di protagonismo) che già in passato hanno percorso Billy Graham, Gimmy Swaggart e tanti altri.
    Tutto questo dico non in funzione di una demolizione del cristianesimo ma al contrario, in vista di un sua più genuina rappresentanze di cui avrebbe bisogno oggi e cioè di un credo molto vissuto e meno predicato,ma si sa che porgere l’altra guancia,scegliere la verità ad ogni costo e vivere una vita sobria ed altruista e sempre meno conveniente di una vita comoda ed egoista.
    Nel Vangelo secondo Matteo,al capitolo 23 ,viene analizzata in modo semplice quanto attuale questa tendenziale dinamica umana e sempre in modo semplice ed attuale viene prescritta la cura,che vale per tutti e per sempre!
    Le grandi folle trattengono poco del messaggio evangelico,oggi non è come una volta,la gente sa tanto sulla religione,per cui radunare gente per informarla è come sfondare una porta aperta.Ciò di cui c’è necessità invece è la coerenza fra ciò che ognuno predica e quello che pratica.La forza del Cristianesimo e più in generale la riflessione sulla Spiritualità, arriva tanto più profondamente quanto più individualmente viene manifestata ,senza voglia di proselitismi.Bisogna capire e far capire che l’unica appartenenza di cui vale la pena fregiarsi è quella di chi imbocca la via dell’Amore e la ricerca di Dio,il resto riguarda recinti umani,difettosi e riduttivi.
    L’Evangelo non è l’appartenenza ad una chiesa,ma un modo di vivere dettato da uno sconvolgimento interiore,volto al bene.

    • Giobbe, quello che ha fatto Palau è da RIPROVARE in maniera CHIARA e senza nessun dubbio. L’ecumenismo è una macchinazione del diavolo che deve essere riprovata con ogni forza dai santi. I santi del Signore non hanno nessuna comunione con le tenebre. Anzi devono studiarsi di riprendere e denunciare le opere delle tenebre ( cfr efe 5:11). L’amore di DIO gioisce con la verità e non gode dell’ingiustizia (cfr 1 Co 13), e proprio per questi motivi esso ti spinge a riprovare ogni menzogna e ogni ingiustizia. Se uno dice di amare DIO deve osservare i Suoi comandamenti; e fra questi vi è quello di riprendere le opere delle tenebre, e non di far finta di niente.

Rispondi

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo:
Leggi altro:
L’umanesimo nelle ADI

In questo opuscolo 'evangelistico', distribuito dalla chiesa cristiana evangelica A.D.I di Torino, che si raduna in Via Spalato, si leggono...

Per la grazia di Dio

  Ero perduto, ma ora sono salvo; avevo la coscienza contaminata dalle opere morte, ma adesso è purificata dal sangue...

‘Gesù è un furbacchione’: parola di Luca Adamo

L’ennesima menzogna proferita da questo uomo che si spaccia per pastore, che con la sua astuzia contorce le Scritture ingannando...

Chiudi