Pages Menu
TwitterFacebook
Categories Menu

Posted by | 2 comments

Il Perdono

Il perdono è una virtù, che si deve manifestare e deve abbondare nella vita di chi ha avuto una vera conversione e ora ha la nuova vita in Cristo. La mancanza di perdono è PECCATO che impedisce di ricevere perdono da parte di DIO.

Il perdonare coloro che ci hanno fatto delle ingiustizie e delle cose malvagie verso di noi è un requisito fondamentale per essere perdonati da DIO Padre. Gesù fece capire ciò nel seguente passaggio:

Allora Pietro, accostatosi, gli disse: Signore, quante volte, peccando il mio fratello contro di me, gli perdonerò io? fino a sette volte? E Gesù a lui: Io non ti dico fino a sette volte, ma fino a settanta volte sette. Perciò il regno de’ cieli è simile ad un re che volle fare i conti co’ suoi servitori. E avendo cominciato a fare i conti, gli fu presentato uno, ch’era debitore di diecimila talenti. E non avendo egli di che pagare, il suo signore comandò che fosse venduto lui con la moglie e i figliuoli e tutto quanto aveva, e che il debito fosse pagato. Onde il servitore, gettatosi a terra, gli si prostrò dinanzi, dicendo: Abbi pazienza con me, e ti pagherò tutto. E il signore di quel servitore, mosso a compassione, lo lasciò andare, e gli rimise il debito. Ma quel servitore, uscito, trovò uno de’ suoi conservi che gli doveva cento denari; e afferratolo, lo strangolava, dicendo: Paga quel che devi! Onde il conservo, gettatosi a terra, lo pregava dicendo: Abbi pazienza con me, e ti pagherò. Ma colui non volle; anzi andò e lo cacciò in prigione, finché avesse pagato il debito. Or i suoi conservi, veduto il fatto, ne furono grandemente contristati, e andarono a riferire al loro signore tutto l’accaduto. Allora il suo signore lo chiamò a sé e gli disse: Malvagio servitore, io t’ho rimesso tutto quel debito, perché tu me ne supplicasti; non dovevi anche tu aver pietà del tuo conservo, com’ebbi anch’io pietà di te? E il suo signore, adirato, lo diede in man degli aguzzini fino a tanto che avesse pagato tutto quel che gli doveva. Così vi farà anche il Padre mio celeste, se ognun di voi non perdona di cuore al proprio fratello.”(Matteo 18:21-35)

 

In questo passaggio Gesù ci comanda di perdonare settanta volte sette coloro che si pentono e ci chiedono di essere perdonati. Inoltre, Egli ci avverte che se uno non perdona coloro che gli sono debitori, nemmeno costui sarà perdonato da DIO. Quindi se qualcuno non vuole perdonare chi gli ha fatto del male o delle ingiustizie, non sarà nemmeno lui perdonato da DIO quando chiederà a DIO perdono per i propri peccati e per i propri debiti. E’ scritto ancora: “Perché se voi perdonate agli uomini i loro falli, il Padre vostro celeste perdonerà anche a voi;ma se voi non perdonate agli uomini, neppure il Padre vostro perdonerà i vostri falli.”(Mt 6:14). Se noi perdoniamo agli uomini i loro falli anche il Padre celeste farà lo stesso con noi; se non li perdoniamo anche il Padre celeste non perdonerà i nostri falli. E ciò è confermato anche dalle seguenti scritture: “…perdonate, e vi sarà perdonato.”(Luca 6:37).

Perdonare coloro che ci hanno fatto del male, che hanno commesso ingiustizie contro di noi o contro la propria famiglia, è difficile, ma un Cristiano deve farlo poiché è un comandamento e chi non lo fa commette peccato essendo che trasgredisce un chiaro comandamento dato dalla bocca del Signore Gesù stesso, secondo che è scritto: “E se ha peccato contro te sette volte al giorno, e sette volte torna a te e ti dice: Mi pento, perdonagli.”(Luca 17:4).

 Nella preghiera che il Signore ci ha insegnato vediamo che per chiedere il perdono da DIO dobbiamo anche noi perdonare i nostri debitori. E chi sono i nostri debitori? Coloro che hanno dei debiti verso di noi nel senso che ci hanno fatto dei torti, coloro che ci hanno fatto ingiustizie, coloro che in qualcosa ci hanno ferito e lasciato nei nostri cuori delle profonde ferite. E’ scritto:.. e perdonaci i nostri peccati, poiché anche noi perdoniamo ad ogni nostro debitore; ” (Luca 11:4)

Inoltre, IDDIO attraverso l’apostolo Paolo, ci comanda di perdonarci gli uni e gli altri, così come Egli ci ha perdonati in Cristo, secondo che è scritto: “Siate invece gli uni verso gli altri benigni, misericordiosi, perdonandovi a vicenda, come anche Dio vi ha perdonati in Cristo” (Efesini 4:32). E ancora: “sopportandovi gli uni gli altri e perdonandovi a vicenda, se uno ha di che dolersi d’un altro. Come il Signore vi ha perdonati, così fate anche voi.”(Col. 3:13). Se subiamo dei torti da parte di qualche fratello o di qualche sorella, se questi si pentono e ci chiedono perdono, noi santi siamo chiamati a perdonargli come il Signore Gesù ha perdonato noi, che molte volte abbiamo peccato. Infatti quante volte noi cadiamo e pecchiamo e chiediamo perdono al Signore? Molte. E il Signore ci perdona ogni volta quando confessiamo a Lui i nostri peccati e Gli chiediamo perdono. Cosi, anche noi, nella stessa maniera dobbiamo perdonare i fratelli che si pentono e ci chiedono perdono. Ci dobbiamo sempre ricordare che siamo stati perdonati da DIO, perchè se ricordiamo questo allora saremo capaci di perdonare coloro che ci fanno dei torti e delle ingiustizie. Anche ricordare la grandezza del debito che ci è stato perdonato ci aiuta a perdonare. 

IDDIO è largo nel perdonare, secondo che è scritto:“Lasci l’empio la sua via, e l’uomo iniquo i suoi pensieri: e si converta all’Eterno che avrà pietà di lui, e al nostro Dio ch’è largo nel perdonare.”(Is. 55:7). Noi santi abbiamo lo Spirito di DIO dentro di noi , e quindi se DIO è largo nel perdonare e se abbiamo il Suo Spirito in noi, anche noi dobbiamo essere larghi nel perdonare come Lui.

Gesù è il Signore e Lui è l’esempio da seguire. Gesù dopo essere stato maltratto, umiliato,percosso e aver sofferto la peggior ingiustizia di tutti i tempi [ poiché Lui era giusto e non aveva commesso peccato alcuno], quando era sulla croce disse: “..Padre perdona loro, perchè non sanno quello che fanno”(Luca 23:34)

 

Ogni Cristiano, nato di nuovo, figlio dell’Altissimo, deve perdonare come anche Cristo ci ha perdonati. Se un credente non perdona commette peccato e non sarà neppure lui perdonato quando chiederà perdono al Padre. Bisogna perdonare, per essere perdonati; Ogni mancanza di perdono, dev’essere tolta dal proprio cuore; dobbiamo perdonare tutti coloro che ci hanno offeso e ci hanno fatto del male, praticando così il comandamento che Cristo ci ha dato e manifestando così le Sue virtù. Badate a voi stessi per non permettere che qualche mancanza di perdono vi porti a non ricevere da DIO il Suo perdono. Esaminatevi e se ancora non avete perdonato qualcuno, fatelo immediatamente. 

 

Haiaty Varotto

2 Comments

  1. a parole sembra facile però nella sostanza e un po difficile

    • Difficile ma non impossibile. Con l’aiuto dello Spirito Santo si è in grado di farlo.

%d blogger cliccano Mi Piace per questo:
Leggi altro:
conoscendodio
DIO è geloso. Egli si chiama ‘il geloso’.

“non ti prostrare di...

warren-nom
Rick Warren collabora con i Massoni e gli Illuminati

Rick Warren, pastore...

sana-dottrina
Giudicare: quando è vietato e quando è comandato

  Quella che se...

Chiudi