Pages Menu
TwitterFacebook
Categories Menu

Posted by | 0 comments

Informazioni e riflessioni utili riguardo ai vaccini e la ‘dittatura’ dei vaccini in Italia

Riporto di seguito un articolo tratto dal sito ‘Su la Testa‘  che contiene delle informazioni e riflessioni utili.

(Nota: vi faccio sapere che ritengo che non si debba parlare male delle autorità quatunque esse siano inique. Quindi riprovo fortemente ogni parlare contro le autorità.)


di Gianni Lannes

Dallo Stato di diritto allo Stato di Polizia: così si scivola nella dittatura. Inoculare 12 vaccini obbligatoriamente ad un bimbo. Un trattamento sanitario forzato multiplo su un soggetto in salute e in assenza di alcuna epidemia è un crimine contro l’umanità. Accade in Africa? No, nel terzo mondo dell’Europa, ovvero l’ Italia un paese privo di sovranità in compenso imbottito di subalternità, una colonia nordamericana dal 3 settembre 1943, ovvero dalla firma dell’armistizio corto di Cassibile. E’ in corso un esperimento di eugenetica su grande scala: l’infanzia italiana è una cavia gratuita. La libertà di scelta è un diritto costituzionale, ma comunque via la patria potestà ai genitori che non fanno marchiare i loro figli per debilitarli e renderli clienti a vita delle medicine. Neanche Hitler e Mussolini sono arrivati a tanto contro i rispettivi popoli. Sulla salute però neanche lo Stato (che vanta il monopolio legalizzato della violenza) può abusare o lucrare. Il governo Gentiloni minaccia pargoli, famiglie e genitori. Ma con quale diritto se non con un abuso di potere intollerabile? 50 dosi suddivise per dodici vaccini – contenenti alluminio, formaldeide e mercurio – in breve tempo per potere iscrivere in Italia propri figli alla scuola dell’obbligo, pubblica e privata. Così hanno stabilito a Washington il 29 settembre 2014. Perché l’Italia deve essere subalterna a logiche affaristiche straniere prive di fondamento scientifico? E’ una follia unica al mondo che annienta la libertà, calpesta il buon senso e viola leggi e normative vigenti. Evidentemente qualcuno ai piani alti vuole scatenare una guerra civile nel belpaese e forse distogliere l’attenzione generale da qualche porcata ben peggiore. 

Personalmente sono già pronto a combattere a qualsiasi livello anche sacrificando la mia vita, per difendere concretamente neonati, bambini e adolescenti. Tanti genitori non hanno intenzione di rinunciare alla salute dei propri figli per l’ignoranza ed il parassitismo dei politicanti italidioti (inclusi gli onorevoli grullini), nonché dei medici arraffasoldi e senza umanità (il comparaggio è una pericolosa patologia da debellare). Troveremo anche qui tanti Rolex?

In tanti pensano che il decreto riguardi solo i bimbi non vaccinati ma non è così: anche alle famiglie che hanno vaccinato i propri bimbi con l’esavalente, viene ora chiesto di iniettare loro altri 6 vaccini, senza contare i richiami fino ai 16 anni. Il decreto legge Lorenzin, licenziato il 19 maggio 2017 dal consiglio dei ministri dopo una campagna di propaganda portata avanti da un governo tricolore ineletto dal popolo sovrano, riguarda tutti, non solo chi ha posizioni di precauzione riguardo ai vaccini.

Una porcata all’italiana per rastrellare una manciata di voti, per prostituirsi a big pharma e salire sul carrozzone dell’opportunismo in violazione di ben 6 articoli della Costituzione Repubblicana Italiana (2, 13, 21, 30, 32 e 33), dei pronunciamenti della Corte Costituzionale, della Convenzione di Oviedo (recepita con la legge 145/2001) e del DPR 355/1999, nonché la Dichiarazione universali dei diritti dell’uomo.

Adesso cosa faranno conseguenzialmente? A logica mi auguro che si vieti l’accesso anche in chiese, cinema, supermercati e quant’altro… mi aspetto che si estenda l’obbligo anche a insegnanti, bidelli, educatori, qualunque adulto insomma, perché chi lo dice che siano i bambini gli unici untori? E parimenti mi aspetto che i turisti provenienti dalle nazioni civili in cui non esiste alcun obbligo vaccinale siano bloccate alla frontiera, se sprovviste dei documenti comprovanti vaccinazioni e richiami.

Questo decreto sui vaccini è intollerabile per la sua violenza autoritarismo e ignoranza. 12 vaccini obbligatori tra cui il morbillo la rosolia e la parotite oltrechè quello sull’epatite B voluto dal noto luminare della medicina De Lorenzo (che ha intascato una tangente da 600 milioni di lire dalla Glaxo). Mi spiegate perchè devo vaccinare un bambino contro l’epatite B a 2 o 3 mesi di vita e quale sarebbe il rischio di contrarla tramite sperma o sangue? Mi spiegate perchè nessuno parla dell’incremento dei casi di autismo con percentuali in aumento, nessuno parla della crescita esponenziale di malattie autoimmuni e sindromi allergiche di ogni tipo di cui moltissimi studi individuano la connessione con i programmi di vaccinazione. E il problema è il morbillo? Il morbillo è una malattia pericolosa per cui bisogna vaccinare un intera popolazione? E perchè non si dice che ogni anno lo stato spende 30 milioni di euro per risarcire i danneggiati da vaccino

Alcuni bambini sono estremamente sensibili agli effetti collaterali e altri no. Io voglio che sia dato più spazio per studiare i tempi e i metodi di somministrazione; che ci siano delle persone formate che visitino i bimbi e facciano determinati test sulla salute e sulle intolleranze possibili, bambino per bambino, e in base ai risultati accompagnino genitori e bambini in un percorso programmato e consapevole di vaccinazione. Magari singoli vaccini, per step, all’età appropriata. Non voglio che a un bambino di 2-3 mesi ( età di profondi, delicati e fondamentali cambiamenti ) vengano iniettati in un colpo diversi vaccini per malattie per le quali in questo momento non esiste emergenza e che comunque a questa età in questo Paese non avrebbe nemmeno la possibilità di contrarre. Non voglio la “puntura e via” che tanto le statistiche… Voglio che ci sia un organismo di vigilanza terzo ( non l’azienda farmaceutica ) che raccolga e pubblichi le reali incidenze di tutti gli effetti collaterali. Solo così saremo un Paese responsabile dei propri cittadini, non con gli obblighi e le sanzioni.

Non si può ignorare tutta la letteratura scientifica nella quale si evidenzia la non innocuità dei vaccini, non si può ignorare l’esistenza di danneggiati gravi da vaccino, non si può ignorare il parere di importanti immunologi i quali hanno indagato anche i probabili meccanismi che portano ad effetti avversi non si può ignorare, conoscendo la neuro tossicità dell’alluminio e del mercurio.

Si sono inventati l’epidemia di morbillo e adesso ci troviamo con 12 vaccini per una cinquantina di inoculazioni obbligatorie. Una vera follia. Nessun paese al mondo è arrivato a tanto, neppure lontanamente. I nostri figli stanno facendo da cavia di una cosa mai sperimentata prima. Stiamo allevando una generazione di immunodepressi. Ce ne accorgeremo presto.

Il morbillo un’emergenza nazionale? Questa è una castroneria che persino Gentiloni ha smentito. E le altre 11 vaccinazioni? Emergenze?

Tutto questo in un’Europa in cui i paesi più avanzati tutelano la libertà di scelta, in un momento in cui persino negli USA si investiga sui vaccini tramite la costituzione di una commissione indipendente presieduta da Kennedy jr, e dove hanno trasmesso in tv documentari in cui diversi scienziati, medici e politici smentiscono i postulati intoccabili sulla sicurezza dei vaccini. Tutto questo quando i danni da vaccino, alla faccia di chi sostiene che le vaccinazioni siano gli unici farmaci senza effetti collaterali, esistono ed esistono leggi (n. 210/1992 e n. 229/2005) che riconoscono l’indennizzo vitalizio ai soggetti che a seguito di vaccinazioni obbligatorie abbiano riportato danni irreversibili, nonché  un indennizzo alle persone non vaccinate che abbiano riportato, a seguito ed in conseguenza di contatto con persona vaccinata, i danni di cui al comma 1 (art. 1 comma 4 della legge 210 del 25/02/1992). Perché è previsto che i vaccinati possano diffondere le malattie per le quali si vaccinano.

Ma lo sapete che nel 2008 con massima copertura vaccinale i casi di morbillo erano 5000 dati dell’ Istituto superiore di sanità, e non era scatta l’emergenza?

Ecco i dati ufficiali dell’istituto superiore di sanità: 726 casi di morbillo nel 2016. Casi morbillo 2017 : gennaio 279, febbraio 457, marzo 854 (il picco più alto) aprile 692 (inizia la discesa come sempre accade dato che hanno andamento ciclico), maggio 111 (la terribile epidemia è già finita). Casi morbillo 2011: marzo 500, aprile 800, maggio 1200 (350 in più di marzo 2017 e non c’era nessun allarme di epidemia), giugno 700, luglio 350.

Quanti sanno poi che la maggioranza di ammalati di morbillo sono sovente adulti vaccinati dallo stesso perché il vaccino non offre l’immunizzazione che dà la malattia se presa normalmente da bambino? Vogliamo parlare dei vaccinati da meningite ammalatisi poi di meningite o del fatto che i vaccinati possono diffondere le stese malattie nei primo giorni post vaccino? Insomma il caos è grande sotto il cielo e se si aggiunge questa schifezza fascista degna perfettamente di una classe politica rozza, incolta e tracotante, qualche domandina sul rispetto costituzionale della libertà di cura dovrebbe pur farsi. Questi zotici della politica hanno impiegato anni per arrivare ad un penoso traguardo sulla possibilità di sceglier il fine vita, ma in una serata sono riusciti ad affossare una visione liberale e condivisa della democrazia

Non esiste un solo articolo scientifico (scritto da ricercatori ed università indipendenti) che abbia dimostrato la validità della tanto sbandierata teoria della “immunità di gregge”. Non esiste una sola ricerca scientifica al livello mondiale che lasciasse anche solo pensare che tra le vaccinazioni di massa e il numero di casi di positivi abbia una qualsiasi relazione statistica (niente studi in doppio cieco, niente di niente). Ho al contrario trovato ed esaminato più di 200 articoli in cui gli effetti nefasti dei vaccini sul sistema immunitario e , a volte sul sistema neurologico, sono evidenti, palesi e incontrovertibili.

Entriamo nel merito: la polio non esiste più, l’epatite B si prende per contatto diretto del sangue con sangue infetto (siringhe, rapporti sessuali, trasfusioni): ora spiegatemi come un bambino di 3 mesi o fino a 3 anni possa ammalarsi ed anche oltre…è un regalo fatto alla Glaxo dall’allora ministro de Lorenzo… allora si chiamava tangente…dove sta il pericolo di contagio per il tetano? Il vaccino per la difterite non protegge al 100 per cento: gente vaccinata si è ammalata; la varicella è noto è pericolosissima come pure gli orecchioni (la famosa parotite). E poi la rosolia è pericolosa per le donne incinte ed allora perchè estenderla anche ai maschi? Se c’è una cosiddetta epidemia di morbillo (si sono ammalati molti adulti) vaccina contro il morbillo tutti quanti adulti e bambini…. Per la meningite non c’è nessuna epidemia i casi entrano nella norma (ci sono 7 ceppi di meningite e i vaccini per alcuni durano un anno).

L’obbligatorietà della somministrazione dei vaccini alla popolazione infantile da parte dello Stato è una ingerenza e violenta intromissione sui genitori alla loro libera scelta del percorso più gusto di prevenzione alle malattie per i loro figli. Lo consiglia la scienza, riferisce la Lorenzin. Ma di quale scienza parla la ministra? Forse quella delle industrie produttrici di farmaci, che vendono i loro intrugli da inoculare ai nostri bambini come se fossero tanti maialini o cavie. Esiste un’altra scienza nel mondo civile a cui non viene mai data visibilità, la quale afferma il contrario in merito all’utilità del vaccino. In effetti, anche senza essere dei grandi scienziati, viene da chiedersi: ma se all’asilo gli altri bambini sono vaccinati e mio figlio non lo è, che pericolo corrono gli altri se sono vaccinati? Secondo lo stato: nessuno. Allora se così è perché vuoi obbligarmi a vaccinare il mio bambino? Minacciandomi addirittura di togliermi la patria potestà. Questo atto non si chiama democrazia, ma ha un altro nome… Uno Stato che consente la vendita legalizzata di sigarette, alcolici, dicendoti: guarda che fumare e bere troppo è nocivo alla salute, però poi, maestro di ipocrisia, ti lascia il libero arbitrio di avvelenarti i polmoni o di sperperare la tua misera pensione alle slot machine, che credibilità può avere quando parla di tutela della salute pubblica?  

Il governo Gentiloni non doveva essere un breve governo di transizione per portarci velocemente alle elezioni? Il suo unico scopo non doveva essere quello di fare una legge elettorale? Come mai invece sta legiferando all’impazzata su tutti i temi dello scibile umano tranne che sulla legge elettorale? Perché è stato sfornato un decreto legge fascistoide di coercizione sui vaccini con decretazione d’urgenza, quando il presidente del consiglio dichiara pubblicamente che non c’è nessuna emergenza? Questo governo aveva la legittimità per generare questo abominio?

 Il decreto sui vaccini partorito da questo governo di incompetenti è di una ferocia nazista. Io voglio protestare, non ci sto. Ma poi cosa sono queste sanzioni così immediate e orribilmente sproporzionate per chi non si adeguerà? E cosa ne pensa la cara comunità europea? Ci sarà una legislazione europea al riguardo, visto che i singoli paesi non sono più sovrani, o no? Facciamo parte dell’Europa si o no? O serve solo a stampare moneta dal nulla, da regalare alle banche e rendere schiavi i popoli?

In quindici Paesi europei l’obbligatorietà dei vaccini non esiste. Austria, Cipro, Danimarca, Estonia, Finlandia, Germania, Irlanda, Islanda, Lituania, Lussemburgo, Olanda, Norvegia, Portogallo, Spagna, Svezia e Regno Unito hanno un approccio diverso basato su raccomandazione, prevenzione e informazione. I dati dimostrano che in questi Paesi la copertura vaccinale è simile a quella presente nei Paesi in cui vige l’obbligatorietà. Non c’è nessuna epidemia e nessuna minaccia alla salute pubblica ma solo una lieve flessione delle coperture vaccinali che può essere fronteggiata con la raccomandazione.

Che senso ha vaccinare ragazzi di 15 anni per patologia non più pericolose a quell’età? Che senso ha vaccinare per il tetano quando non è contagioso? Lavorate sulla formazione, fate studi sul perché di questa disaffezione. Nei paesi europei dove non esiste l’obbligo le coperture sono buone e non ci sono epidemie elevate. Come mai questa emergenza solo da noi?

 Sopravviviamo in un paese dove vige la dittatura silenziosa. Attenti il regime avanza: oggi i vaccini, domani la religione, poi ti diranno cosa mangiare e come pensare. Sappiamo che l’Italia sta morendo, se neanche l’amore per i nostri figli è in grado di risvegliarci dal nostro torpore, allora è quello che meritiamo. Perdere combattendo con onore, ma non arrendersi senza neanche averci provato. 

[Tratto da ‘Su la Testa‘]

 

Rispondi

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo:
Leggi altro:
Le parole del massone Hans Küng confermano l’infiltrazione e l’influenza della Massoneria nella Chiesa Cattolica Romana

Richard John Neuhaus (1936-2009), che era un sacerdote dell’arcidiocesi di New York, disse che a metà degli anni ’80 durante...

L’industria della musica in mano agli illuminati e alla massoneria servi di Lucifero

Le Sacre Scritture dicono che questo mondo giace nel maligno secondo che è scritto: "Noi sappiamo che siam da Dio,...

Ancora sul silenzio contro la Massoneria

Sono pienamente persuaso che il rifiuto da parte di tante Chiese, Denominazioni e Associazioni Evangeliche in Italia, di condannare pubblicamente...

Chiudi