Pages Menu
TwitterFacebook
Categories Menu

Posted by | 0 comments

L’Eterno è colui che perdona le nostre iniquità

«Così parla l’Eterno, che ha dato il sole come luce del giorno, e le leggi alla luna e alle stelle perché sian luce alla notte; che solleva il mare sì che ne muggon le onde; colui che ha nome: l’Eterno degli eserciti.Ecco, i giorni vengono, dice l’Eterno, che io farò un nuovo patto con la casa d’Israele e con la casa di Giuda; non come il patto che fermai coi loro padri il giorno che li presi per mano per trarli fuori dal paese d’Egitto: patto ch’essi violarono, benché io fossi loro signore, dice l’Eterno; ma questo è il patto che farò con la casa d’Israele, dopo quei giorni, dice l’Eterno: io metterò la mia legge nell’intimo loro, la scriverò sul loro cuore, e io sarò loro Dio, ed essi saranno mio popolo.E non insegneranno più ciascuno il suo compagno e ciascuno il suo fratello, dicendo: “Conoscete l’Eterno!” poiché tutti mi conosceranno, dal più piccolo al più grande, dice l’Eterno.E non insegneranno più ciascuno il suo compagno e ciascuno il suo fratello, dicendo: “Conoscete l’Eterno!” poiché tutti mi conosceranno, dal più piccolo al più grande, dice l’Eterno.E non insegneranno più ciascuno il suo compagno e ciascuno il suo fratello, dicendo: “Conoscete l’Eterno!” poiché tutti mi conosceranno, dal più piccolo al più grande, dice l’Eterno.Poiché io perdonerò la loro iniquità, e non mi ricorderò più del loro peccato.» (Geremia 31:35; 31:31-34)

Iddio aveva preannunciato tramite i profeti che avrebbe stabilito un NUOVO PATTO, sia col popolo d’Israele, che con tutte le nazioni.

Il VECCHIO PATTO, dato da Dio a Mosè sul monte Sinai, è stato tolto di mezzo dal NUOVO PATTO; per mezzo del NUOVO PATTO, i peccati di coloro i cui cuori sono stati ASPERSI del sangue della vittima sacrificale preordinata prima della fondazione del mondo, cioè Gesù Cristo, vengono cancellati, gettati via, rimossi, rendendo così perfetta la loro coscienza; cosa che i sacrifici del VECCHIO PATTO non potevano fare.

Pertanto, essendo che la remissione dei peccati in modo perfetto non poteva avvenire tramite i sacrifici che venivano offerti per il peccato nel VECCHIO PATTO, il NUOVO PATTO risulta essere di gran lunga MIGLIORE.

Ebbene, noi tutti, ebrei e gentili, per mezzo del sacrificio di Cristo Gesù, siamo diventati un solo popolo, siamo diventati il popolo di Dio per mezzo della RIGENERAZIONE che opera lo Spirito santo, per la circoncisione del cuore; Iddio ci ha lavati dalle nostre iniquità, ci ha purificati da ogni peccato, e non se li ricorda più, SONO STATI DEFINITIVAMENTE RIMOSSI, GETTATI VIA, siamo stati giustificati per mezzo della fede in Cristo Gesù, siamo divenuti SANTI per l’opera redentrice di Dio.

Rendiamo grazie a Dio per TUTTO ciò che ha fatto per noi, ed andiamo a Lui con piena fiducia, perché anche se noi siamo infedeli, Egli rimane fedele, e seppure qualche volta pecchiamo, andiamo con piena fiducia a Lui per chiedere perdono dei nostri peccati, come anche ci esorta a fare l’apostolo Giovanni con le seguenti parole: 

«Se confessiamo i nostri peccati, Egli è fedele e giusto da rimetterci i peccati e purificarci da ogni iniquità.» (1 Giovanni 1:9); 

quindi, andiamo a Dio a confessargli ogni nostro peccato, ed Egli ci perdonerà e li rimuoverà completamente dalla nostra coscienza.

Fratelli nel Signore, dico a voi che siete stati santificati per mezzo della fede in Cristo Gesù: prima di tutto vi esorto a non peccare, a non darvi alle stesse concupiscenze carnali a cui si danno i pagani, che sono morti nei loro falli e nei loro peccati, e sono incapaci di fare il bene e di piacere a Dio; secondo, se cadete nel peccato, ricordatevi che dovete andare PRONTAMENTE a Dio a confessarGli ogni cosa. Se cadete nel peccato, non aspettate e non fatevi ingannare dal diavolo, perché l’avversario cercherà di mantenervi lontani dal Trono della Grazia, per evitare che voi riceviate il perdono e la purificazione dei vostri peccati. Abbiate fede in Dio, e abbiate fede anche nella Parola di Dio, che ci esorta ad andare al Signore per chiedere perdono per i nostri peccati.

Cari nel Signore, io desidero vivamente che voi vi santifichiate del continuo e che vi teniate lontani dal peccato, ma so bene che noi tutti siamo soggetti a peccare, perché il peccato abita nella nostra carne, e fino a quando non tornerà il Signore e ci darà un corpo glorioso e potente, dove non abiterà più il peccato, fino ad allora tutti saremo soggetti a peccare e, di conseguenza, si renderà necessario andare a Dio a chiedere perdono affinché ci vengano rimessi.

Tuttavia, bisogna badare a non fare di questa possibilità di PERDONO un’occasione di peccato, perché se uno pecca volontariamente, se uno pecca sapendo che poi Dio lo perdona, deve sapere questo tale che Dio ha anche stabilito di PUNIRE coloro che peccano, quindi, costoro che vogliono darsi al peccato, sappiano che Dio li punirà severamente e certamente. Non ci si può fare beffe di Dio.

Fratelli nel Signore, vi esorto a temere Iddio e a fuggire il male, perché questo ci viene chiesto da Dio, e questo è il tutto dell’uomo.

Diletti, ricordatevi sempre queste parole della Scrittura: 

«ma come Colui che vi ha chiamati è santo, anche voi siate santi in TUTTA LA VOSTRA CONDOTTA; poiché sta scritto: Siate santi, perché io son santo.» (1 Pietro 1:15,16)

E ancora: 

«Vedi dunque la benignità e la severità di Dio; la severità verso quelli che son caduti; ma verso te la benignità di Dio, se pur tu perseveri nella sua benignità; altrimenti, anche tu sarai reciso.» (Romani 11:22)

A Dio Padre che ci ha salvati per grazia, mediante la fede in Cristo Gesù, siano la gloria, l’onore, la lode, la forza, la sapienza, la potenza e le azioni di grazie, nei secoli dei secoli. Amen!

Giuseppe Piredda

Rispondi

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo:
Leggi altro:
DIO è perdonatore. Egli è largo nel perdonare.

DIO è perdonatore. Egli è largo nel perdonare. Egli è pronto a perdonare. Presso di Lui vi è perdono. A...

La massoneria confutata: Gesù Cristo

Dottrina massonica La Massoneria rifiuta di credere che Gesù è il Cristo di Dio, infatti afferma che egli aveva conseguito...

Griderò a piena gola

Dio mi ha ordinato: “Grida a piena gola, non ti rattenere, alza la tua voce a guisa di tromba, e...

Chiudi