Pages Menu
TwitterFacebook
Categories Menu

Posted by | 0 comments

Il mito del libero arbitrio

La maggior parte delle persone dice che credono nel libero arbitrio. Avete qualche idea di che significa? Credo che troverete una grande quantità di superstizione su questo soggetto. Il volere (arbitrio) è salutato come il grande potere dell’anima umana che è completamente libero di dirigere le nostro vite. Ma da che cosa è libero? E quale è il suo potere?



Il mito della libertà circonstaziale

 

Nessuno nega che l’uomo ha una volontà — cioè una facoltà di scegliere ciò che desidera: parlare, fare, e pensare. Ma avete mai riflettuto sulla debolezza pietosa della sua volontà? Nonostante uno abbia la capacità per prendere una decisione, uno non ha il potere per eseguire il suo scopo. La volontà potrebbe progettare un corso di azione, ma la volontà non ha potere per eseguire la sua intenzione.

I fratelli di Giuseppe l’odiavano. Lo vendettero per essere schiavo. Ma Dio ha usato le loro azioni per farlo governatore sopra di loro. Loro decisero un corso d’azione per nuocere a Giuseppe. Ma Dio nel Suo potere ha diretto gli avvenimenti per il benessere di Giuseppe. Disse, “Voi avete macchinato del male contro di me; ma DIO ha voluto farlo servire al bene, per compiere quello che oggi avviene: conservare in vita un popolo numeroso.” (Genesi 50:20)”

E quante delle vostre decisioni sono state miserabilmente frustrate? Potete decidere di diventare miliardari, ma è probabile che la provvidenza di Dio non lo permetta. Potete decidere di essere uno studioso, ma cattiva salute, instabile situazione famigliare, o mancanza di finanze può frustrare il vostra volontà. Scegliete di andare in vacanza, ma un incidente automobilistico vi può mandare invece all’ospedale.

Nel dire che la vostra volontà è libera, non significhiamo certamente che determina il corso della vostra vita. Voi non avete scelto la malattia, dolore, guerra, e povertà che hanno avariato la vostra felicità. Voi non avete scelto di avere nemici. Se la volontà dell’uomo è così potente, perché non sceglie di vivere per sempre? Ma dovete morire. I maggiori fattori che modellano la vostra vita non possono ringraziare la vostra volontà. Voi non avete scelto il vostro stato sociale, il vostro colore di pelle, la vostra intelligenza, ecc.

Qualunque riflessione sobria sulla vostra esperienza produrrà la conclusione, “Il cuore dell’uomo programma la sua via, ma l’Eterno dirige i suoi passi.” (Proverbi 16:9 ). Piuttosto di inneggiare la volontà umana, dovremmo umilmente lodare il Signore i cui propositi modellano le nostro vive. Come Geremia ha confessato, “O Eterno, io so che la via dell’uomo non è in suo potere e non è in potere dell’uomo che cammina il dirigere i suoi passi.” (Geremia 10:23).

Sì, voi potete scegliere ciò che volete, e potete progettare che cosa farete; ma la vostra volontà non è libera di realizzare niente di contrario agli scopi di Dio. Nemmeno avete potere per raggiungere i vostri scopi ma soltanto quello che Dio vi permette. La prossima volta che sarete così innamorati con la vostra volontà, ricordate la parabola di Gesù sull’uomo ricco. L’uomo ricco disse: “Questo farò: tirerò giù tutti miei granai, e li costruirò più grandi: e la’ metterò tutta la mia frutta e le mie merci. . . Ma Dio disse a lui. “..stolto, questa notte stessa la tua anima ti sarà richiesta ” (Luca 12:18-21). Era libero per progettare ma non libero per realizzare; cosi è con voi.

Il mito della libertà etica

 

Ma la libertà della volontà (o arbitrio) è citata come un fattore importante nel prendere decisioni MORALI. Si dice che l’uomo è essere libero di scegliere tra il bene e il male. Ma ancora dobbiamo chiedere, da che è libero? E di cosa è libero il libero arbitrio dell’uomo di scegliere?

La volontà dell’uomo è il suo potere di scegliere fra alternative. La sua volontà decide le sue azioni da un numero di opzioni. Voi avete la facoltà di dirigere i vostri pensieri, parole, ed azioni. Le vostre decisioni non sono formate da una forza esterna, ma da entro voi stessi. Nessuno uomo è obbligato ad agire contrariamente alla sua volontà, né è forzato per dire ciò che non desidera. La sua volontà guiderà le sue azioni.

Però questo non significa che il potere di decidere è libero da tutte le influenze. Voi fate delle scelte basate su quello che capite, i vostri sentimenti, su quello che piace e non piace, ed su i vostri desideri. In altre parole, la vostra volontà non è libera da voi stessi! Le vostre scelte sono determinate dal vostro carattere fondamentale. La vostra volontà non è indipendente dalla vostra natura, ma è schiava di essa. Le vostre scelte non modellano il vostro carattere, ma il vostro carattere guida le vostre scelte. La volontà completamente predilige quello che lei sa, sente, ama, e desidera. Voi scegliete sempre in base alla vostra disposizione, secondo la condizione del vostro cuore.

È proprio per questa ragione che la vostra volontà non è libera di fare quello che è il bene. La vostra volontà è la serva del vostro cuore, ed il vostro cuore è malvagio. “Ora l’Eterno vide che la malvagità degli uomini era grande sulla terra e che tutti i disegni dei pensieri del loro cuore non erano altro che male in ogni tempo.” (Genesi 6:5). “Tutti si sono sviati, tutti quanti sono divenuti inutili; non c’è alcuno che faccia il bene, neppure uno”. (Romani 3:12). Nessuno potenza forza l’uomo a peccare contrario alla sua volontà, ma i discendenti di Adamo sono così malvagi che scelgono sempre il male.

Le vostre decisioni sono formate dalla vostra comprensione, e la Bibbia dice così di tutti gli uomini, “Poiché, pur avendo conosciuto Dio, non l’hanno però glorificato né l’hanno ringraziato come Dio, anzi sono divenuti insensati nei loro ragionamenti e il loro cuore senza intendimento si è ottenebrato.” (Romani 1:21) L’uomo può essere soltanto giusto quando desidera avere l’amicizia con Dio, ma, “non c’è NESSUNO che ricerchi Dio ” (Romani 3:11). I vostri appetiti desiderano ardentemente il peccato, e così voi non potete scegliere Dio. Scegliere il bene è contrario alla natura umana. Se voi decidete di obbedire Dio, sarebbe il risultato di costrizione esterna. Ma voi siete liberi di scegliere e quindi la vostra scelta è schiava alla vostra malvagia natura.

Se carne fresca ed una insalata fossero messe davanti ad un leone affamato, egli sceglierebbe la carne. Questo perché la sua natura detta la selezione. Ed è così con l’uomo. La volontà dell’uomo è libera da forza esterna, ma non dalla predisposizione della natura umana. Quella inclinazione è contro Dio. Il potere dell’uomo di decisione è libero di scegliere qualunque cosa il cuore umano detta; quindi non c’è possibilità che l’uomo scelga di soddisfare Dio senza precedente lavoro di grazia divina.

Quello che la maggior parte delle persone intendono per Libero Arbitrio è l’idea che l’uomo è per natura neutrale e quindi capace di scegliere sia il bene come il male. Questo è semplicemente non vero. La volontà umana e la completa natura umana sono piegate SOLTANTO al male CONTINUAMENTE, Geremia chiese, “Può un Etiope cambiare la sua pelle o una tigre le sue striature? Allo stesso modo potreste voi abituati a fare il male, fare il bene?” (Geremia 13:23). È impossibile. È contrario alla natura, Così gli uomini hanno disperatamente bisogno della soprannaturale trasformazione delle loro nature, altrimenti le loro volontà sono schiave a scegliere sempre il male.

Malgrado la grande lode data al “Libero Arbitrio” abbiamo visto che la volontà dell’uomo non è capace di scegliere un corso contrario al proponimento di Dio né è libera di agire al contrario della propria natura morale. La vostra volontà non determina gli avvenimenti della vostra vita né le circostanze di essa. Le scelte etiche non sono formate da una mente neutrale ma sempre dettate dalla struttura della vostra personalità.

 

Il mito della libertà spirituale

 

Tuttavia molti affermano che è la volontà umana che fa la scelta definitiva della vita spirituale o della morte spirituale . Dicono che qui la volontà è interamente libera di scegliere la vita eterna offerta in Gesù Cristo o rigettarla. Si dice che Dio darà un cuore nuovo a tutti quelli che scelgono per il potere del loro libero arbitrio di ricevere Gesù Cristo.

Non c’è questione che il ricevere Gesù Cristo è un atto della volontà umana. È spesso chiamato “fede.” Ma come gli uomini vengono volentieri a ricevere il Signore? Di solito viene risposto, “Fuori dal potere del loro libero arbitrio.” Ma come ciò può essere? Gesù è un PROFETA. Per riceverLo significa credere tutto ciò che Egli dice. In Giovanni 8:41-45 Gesù ha precisato che voi siete nati di Satana. Questo padre malvagio odia la verità e ha impartito la stessa inclinazione nella natura del vostro cuore. Gesù quindi disse, “Perché dico la verità, voi non mi credete.”

Come può l’essere umano saltare fuori dall’uomo per scegliere di credere ciò che la mente umana odia e nega?

Inoltre, ricevere Gesù significa abbracciarlo come un SACERDOTE — sarebbe a dire di accettarlo e dipendere da Lui per ottenere pace con Dio dal Suo sacrificio e la Sua intercessione. Paolo ci dice che la mente con cui noi siamo nati è ostile a Dio (Romani 8:7). Come può la volontà evadere l’influenza della natura umana che è nata con violenta ostilità verso Dio? Sarebbe incoerente per la volontà di scegliere la pace quando ogni suo osso ed ogni sua goccia di sangue grida per la rivolta.

E poi, ricevere Gesù significa dargli il benvenuto come un RE. Significa scegliere di obbedire ogni Suo comando, confessare il Suo diritto di governare e di adorarLo davanti al Suo trono. Ma la mente umana, le emozioni, e tutti i suoi desideri gridano, “Non avremo quest’uomo a regnare sopra noi ” ( Luca 19:14). Se il mio intero essere odia la Sua verità, odia il Suo governo ed odia la pace con Dio, come può essere la mia volontà responsabile di ricevere Cristo? Come può tale peccatore avere fede?

Non è il libero arbitrio dell’uomo ma la GRAZIA di Dio che deve essere ringraziata per dare al peccatore un cuore nuovo. A meno che Dio cambia il cuore, crea un nuovo spirito di pace, veritiero, e sottomesso, l’uomo non sceglierà mai di ricevere Gesù e la vita eterna in Lui. Un nuovo cuore deve essere dato prima che l’uomo possa credere, o altrimenti la volontà umana è disperatamente tenuta prigioniera alla malvagia natura umana anche nella questione di conversione. Gesù ha detto: “Non meravigliarti se ti ho detto: ‘Dovete nascere di nuovo'”. (Giovanni 3:7). A meno che voi lo siete, voi non vedrete mai il Suo Regno.

Leggete Giovanni 1:12,13. Dice che quelli che credono in Gesù sono “nati, non della volontà dell’uomo, ma da quella di Dio.” Come la vostra volontà non è responsabile della vostra venuta in questo mondo, non è responsabile della nascita nuova. È il vostro Creatore che deve essere ringraziato per la vostra vita, e se qualunque uomo è in Cristo, è una creazione nuova (2 Corinzi 5:17). Chi ha mai scelto di essere creato? Quando Lazzaro risuscitò dai morti, avrebbe potuto scegliere di rispondere alla chiamata di Cristo, ma non poteva scegliere di animarsi. Dunque Paolo ha detto in Efesini 2:5, “anche quando eravamo morti nei falli, ci ha vivificati con Cristo (voi siete salvati per grazia),” Fede è il primo atto di una volontà fatta nuova dallo Spirito Santo. Ricevere Cristo è un atto dall’uomo proprio come lo è quello di respirare, ma Dio deve prima dare la vita.

Non c’è da stupirsi che Martino Lutero scrisse un libro “la schiavitù del libero arbitrio” che lo considerava come uno dei suoi trattati più importanti. La volontà è nelle catene di una malvagia natura umana. Voi che inneggiate al libero arbitrio come una grande forza, aderite ad una radice di orgoglio. L’uomo, come caduto nel peccato, è totalmente senza risorse e senza speranze. La volontà dell’uomo offre nessuna speranza.

Fu la volontà che, scegliendo il frutto vietato, ci ha portato nella miseria. La potente grazia di Dio è la sola che ci offre la liberazione. Gettatevi sulla pietà di Dio per la salvezza. Chiedete allo Spirito di Grazia che Lui crei uno spirito nuovo dentro di voi. Provate, se è in voi di farlo.

– Da uno scritto di Walter Chantry, traduzione ad opera di Aymon de Albatrus.

Rispondi

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo:
Leggi altro:
Il mistero di Dio che è stato manifestato ai santi

Gesù Cristo: pietra angolare eletta e preziosa per i credenti, ma pietra d'inciampo per gli increduli   Dio, per mezzo...

Il gran risveglio sulle colline di Khasya

Un pomeriggio mi chiamò un’amica; aveva passato parecchi anni in India, dove aveva imparato le sue lezioni e maturato la...

Guardatevi dal lievito dei falsi insegnamenti della ‘Chiesa Cristiana Jeshua’

Nel sito della 'chiesa cristiana Jeshua' , che si può visitare cliccando qui, vengono insegnate alcune false dottrine. Ecco di...

Chiudi