Pages Menu
TwitterFacebook
Categories Menu

Posted by | 0 comments

Testimonianze cristiane: la risurrezione di un ragazzo di 12 anni

Richard Ngidi ‘disse alle persone che se qualcuno fosse morto nelle vicinanze essi dovevano portarlo o portarla da lui alla tenda.Dopo che le persone avevano visto gli occhi dei ciechi aprirsi, le orecchie dei muti sturate, i paralitici camminare, il cancro asciugarsi completamente, le schiene gobbe appiattite e persone con diverse malattie guarite, il pensiero di vedere Dio resuscitare un morto creò grande aspettazione tra le persone.

Dopo non molti giorni che Ngidi aveva fatto la dichiarazione, un ragazzo di 12 anni morì. Egli fu portato dai suoi genitori alla tenda. Mentre Ngidi era occupato a predicare il cadavere del giovane ragazzo fu posto accanto alla tenda.

Uno dei collaboratori di Ngidi venne e gli riferì la cosa. Ngidi non rimase terrificato da quello che gli fu detto. Dopo avere pregato per le persone che volevano essere salvate, Ngidi cominciò a pregare per gli ammalati.

Egli poi domandò a tutte le persone nella tenda di formare una fila in maniera che ognuno passasse vicino al cadavere e verificasse personalmente che il giovane ragazzo era definitivamente morto.

Dopo che le persone ebbero fatto ciò, Ngidi domandò di spostarsi indietro. Davanti a tutti egli andò dove si trovava il cadavere e pregò dicendo: ‘Signore, la tua parola dice che i tuoi discepoli resusciteranno i morti. Ora io ti prego che tu resusciti questo ragazzo dalla morte’.

Egli domandò il nome del ragazzo e quando gli fu detto, egli gridò: ‘Mthandeni, alzati nel nome di Gesù!’. Immediatamente il ragazzo tossì alcune volte e le persone diventarono sfrenate a motivo dell’eccitazione. Alcune persone stavano di già in piedi sulle sedie per poter testimoniare il miracolo. Quando il ragazzo si alzò, le persone gridarono dalla gioia, saltarono su e giù lodando il nome del Signore. Molte sedie si ruppero in quella circostanza. Il Signore aveva fatto rallegrare il suo popolo.
 
Agrippa Khathide, What a Giant of Faith [Che Gigante di Fede], Johannesburg 1993, pag, 53-54

Rispondi

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo:
Leggi altro:
La guerra spirituale nella nostra mente

Nella nostra mente ci possono essere diversi tipi di pensieri che possono avere origine da diverse fonti: pensieri nostri graditi...

Un banchiere parla della massoneria ebraica e della sua infiltrazione nella chiesa cattolica romana

Sempre in tema di rivelazioni forti, abbiamo raccolto – poco prima del conclave che ha eletto papa Jorge Mario Bergoglio...

Nicola Martella ed Edoardo Piacentini e la libertà religiosa

In tema di lotta per la libertà religiosa per tutti, sia Nicola Martella (della Chiesa dei Fratelli) che Edoardo Piacentini...

Chiudi