Pages Menu
TwitterFacebook
Categories Menu

Posted by | 0 comments

Ubriacarsi è peccato e gli ubriaconi andranno all’inferno

le Sacre Scritture insegnano che ubriacarsi è peccato perchè coloro che si ubriacano trasgrediscono i seguenti comandamenti dati da DIO:

“Badate a voi stessi, perché i vostri cuori non siano intorpiditi da stravizio,DA UBRIACHEZZA, dalle ansiose preoccupazioni di questa vita e che quel giorno non vi venga addosso all’improvviso come un laccio;” (Lc 21:34)

“Comportiamoci onestamente, come in pieno giorno, SENZA gozzoviglie e UBRIACHEZZE; senza immoralità e dissolutezza; senza contese e gelosie;” (Romani 13:13)

Inolte l’ubriachezza è considerata un opera DELLA CARNE, infatti è scritto:

“Ora le opere della carne sono manifeste, e sono… UBRIACHEZZE….CHI FA TALI COSE NON EREDITERA’ IL REGNO DI DIO.” (Galati 5: 19-21)

e la Scrittura afferma che coloro che sono nella carne non possono piacere al Signore (cfr Rm 8:8).

Ora coloro che si ubriacano, oltre a compiere un opera secondo la carne, sono anche considerati dei malvagi. Infatti è scritto:

“ma quel che vi ho scritto è di non mischiarvi con chi, chiamandosi fratello, sia un fornicatore, un avaro, un idolatra, un oltraggiatore, un UBRIACONE, un ladro; con quelli non dovete neppure mangiare….TOGLIETE IL MALVAGIO di mezzo a voi stessi.” (1 Co 5:11-13)

Quindi sia i peccatori che sono schiavi di questo peccato e sia i credenti che vivono in questo peccato, se NON LA SMETTONO e non si ravvedono non entreranno nel regno di DIO ma se ne andranno in perdizione.

E ancor prima di andare in perdizione, su questa terra ne avranno del danno perchè l’abuso di alcol causa è causa di malattie e di morte ( d’altronde le Scritture insegno chiaramente che il frutto del peccato è la morte). Infatti

“L’alcol deprime il sistema nervoso centrale, riduce i freni inibitori e influenza pensieri, emozioni e capacità di giudizio. Può causare dunque problemi di vario grado di gravità che coinvolgono non solo il soggetto ma anche la sua famiglia e la società (ad esempio in caso di incidenti stradali o di atti di violenza).

L’alcol è una sostanza tossica, potenzialmente cancerogena e con la capacità di indurre dipendenza: causa danni diretti alle cellule di molti organi, soprattutto fegato e sistema nervoso centrale, e in particolare alle cellule del cervello.

Ogni anno in Italia circa 40.000 persone muoiono a causa dell’alcool per cirrosi epatica, tumori, infarto del miocardio, suicidi, omicidi, incidenti stradali e domestici.
(Fonti Istat e http://www.quadernidellasalute.it/portale/salute/p1_5.jsp…)”

Guardatevi dunque da questo peccato.

Se sei un peccatore schiavo di questo peccato, ti esorto ad abbandonarlo. E se ti pare troppo difficile vincerlo sappi che nel nome di Gesù Cristo c’è potenza che libera. Egli ti può liberare da queste catene che ti opprimono. Ravvediti dai tuoi peccati, confessali a Lui e credi con tutto il tuo cuore che Egli è morto per i nostri peccati e che Egli è risorto al terzo giorno per la nostra giustificazione secondo le Scritture.

Se invece sei un credente nato di nuovo e sei caduto in questo peccato, confessalo e chiedi perdono al Signore che è giusto e fedele da rimettere i nostri peccati. Rialzati e combatti contro questa concupiscenza carnale che guerreggia l’anima tua. Affidati al Signore per vincere questa guerra perchè Egli è Colui che ammaestra le nostre mani alla guerra e le nostre dita alla battaglia. Sappi che se invece ti lasci vincere e muori in questo peccato ti ritroverai nell’inferno a soffrire. Non ti illudere per il bene dell’anima tua.

Haiaty Varotto

Rispondi

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo:
Leggi altro:
Peccatori nelle mani di un DIO adirato – Jonathan Edwards

"Peccatori nelle mani di un DIO adirato" , di Jonathan Edwards . Sermone predicato l'8 luglio del 1741 in Enfield, Connecticut. “Peccatori...

Corrado Salmè e la giornata spirituale nella preghiera ad Adrano ( Catania)

Nel giorno 25 aprile 2012 ad Adrano(Catania) si è tenuta la giornata spirituale nella preghiera. Ecco il cosiddetto ministro evangelico...

Il Consiglio Generale delle ADI ha deciso che le ADI devono prendere anche loro le quote inespresse dell’8 per mille

Il 1 dicembre 2011, nei locali dell’Istituto Evangelico Betania – Emmaus, Via Monte Amiata, 21/23, Fonte Nuova (Roma), si è...

Chiudi