Pages Menu
TwitterFacebook
Categories Menu

Posted by | 0 comments

Se i vaccini sono così sicuri, come mai il governo USA ha già pagato, solo nel 2017, quasi 159 milioni di dollari a famiglie danneggiate dai vaccini?

In un articolo apparso sul sito Natural News, viene fatta questa domanda:

«Se i vaccini sono così sicuri, come mai il governo USA ha già pagato, solo nel 2017, quasi 159 milioni di dollari a famiglie danneggiate dai vaccini?»

E si consideri che dal 1989 sono stati dati un totale di 3 miliardi e 600 milioni di dollari a individui e loro famiglie per danni e morti attribuiti ai vaccini, secondo i dati pubblicati dal U.S. Health Resources & Services Administration (HRSA) – Leggete questo rapporto pubblico e ve ne renderete conto. Eppure anche agli Americani viene detto del continuo che i vaccini sono le misure di prevenzione più sicure ed efficaci!

Negli USA esiste il National Vaccine Injury Compensation Program (NVICP), che è un Fondo speciale che risarcisce quelle persone e famiglie danneggiate dai vaccini, che fu il diretto risultato di una legge approvata nel 1986 che diede alle case farmaceutiche una immunità legale totale contro procedimenti legali per danni e morti collegate ai vaccini!

E’ chiaro, dunque, checché ne dicano taluni per motivi interessati, che i vaccini sono dannosi alla salute. E coloro che hanno i figli danneggiati dai vaccini lo stanno gridando al mondo, come anche quei medici che riconoscono ciò.
Chi ha orecchi da udire, oda

Giacinto Butindaro

[Tratto dal blog ‘Chi ha orecchie per udire, oda’ di G. Butindaro]

Rispondi

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo:
Leggi altro:
L’omicidio

E’ scritto nella legge: "Non uccidere" (Es. 20:13), per cui noi non dobbiamo togliere la vita al nostro prossimo. Non...

Esistono Cristiani falsamente battezzati con lo Spirito Santo?

Sì, ne esistono e pure in grande numero. Ci sono sia tanti pastori che tante pecore falsamente battezzati con lo...

Destatevi chiesa!

Destatevi a vivere una vita santa nella mente, nella condotta, nell’agire, nel parlare e nel vestire; una vita separata da...

Chiudi