Pages Menu
TwitterFacebook
Categories Menu

Posted by | 0 comments

Via da voi ogni cruccio!

Fratelli e sorelle nel Signore, lo Spirito Santo di DIO ci insegna, tramite le Scritture, a togliere da noi ogni AMAREZZA e ogni CRUCCIO secondo che è scritto:

“Sia tolta via da voi ogni amarezza, ogni cruccio ed ira e clamore e parola offensiva con ogni sorta di malignità. (Ef 4:31).

Inoltre dice di non permettere che il sole tramonti sopra un nostro cruccio secondo che è scritto:

“Adiratevi e non peccate; il sole non tramonti sopra il vostro cruccio” (Ef 4:26).

Ora che cos’è il cruccio? Secondo il dizionario è sia una disposizione d’animo ostile, provocata da RISENTIMENTO e sia un sinonimo di amarezza. Quindi vi esorto a dare ascolto alle Scritture MANDANDO VIA da voi OGNI AMAREZZA E RISENTIMENTO verso qualcuno, principalmente verso qualche fratello o sorella che magari vi ha offeso o vi ha ‘calpestato i piedi’, perché se non lo fate e se permettete che questo cruccio rimanga non trattandolo, questo sentimento malvagio vi turberà, vi porterà ad agire in maniera insensata, vi porterà a dividervi dai fratelli, vi porterà a vedere le cose distorte rispetto alla realtà,vi farà inorgoglire e vi roderà come la cancrena e alla fine vi farà del danno.

Lasciate perdere l’orgoglio e sistemate qualsiasi risentimento avete verso qualcuno. Passate sopra le offese, patite qualche torto e mandate via da voi ogni cruccio!

Per esperienza vi posso assicurare che tutti quelli che non hanno voluto dare ascolto a questa parola e che hanno lasciato del cruccio nel loro cuore ne hanno avuto del danno e si sono rovinati.

Rispondi

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo:
Leggi altro:
Guardatevi da Joe Ferreyra

  Si chiama Joe Ferreyra e afferma di essere un 'ministro' di DIO con una visione mondiale. Costui fa uso...

Un altro “ministro” di pratiche anti-bibliche: Jacob Caraballo

Ecco un'altro falso ministro che insegna e pratica cose anti-bibliche come la caduta a terra e la cosiddetta "benedizione di...

Francesco Toppi: I discepoli antichi a Gerusalemme avevano smesso di lavorare perché ritenevano che il ritorno di Cristo fosse imminente

Francesco Toppi, ex presidente delle Assemblee di Dio in Italia, ha scritto: ‘Un altro esempio molto citato è quello dell’entusiastico...

Chiudi