Pages Menu
TwitterFacebook
Categories Menu

Posted by | 0 comments

«Coexist», la scritta che piace tanto alla Massoneria

 

La Massoneria ha come obbiettivo la religione unica mondiale, e sta impiegando tutti i suoi mezzi, che sono notevoli, per realizzarla, e quindi sta diffondendo l’idea che tutte le religioni devono coesistere, o meglio unirsi. A tale proposito c’è una scritta che si sta diffondendo sempre di più nel mondo che è COEXIST (coesistere) realizzata con alcuni simboli religiosi (di cui alcuni possono variare a secondo di chi la crea), e che molti si stanno persino facendo tatuare addosso.

La coesistenza di cui parla la scritta è una vera e propria unione tra le religioni, e naturalmente affinché questa «unione nella diversità» si realizzi, la Massoneria sta facendo di tutto per fare perdere al Cristianesimo l’esclusivismo di cui è detentore in quanto Cristo Gesù è la Via, la Verità e la Vita, e nessuno va al Padre se non per mezzo di Lui (Giovanni 14:6).

In altre parole, affinché questa unione possa verificarsi Gesù deve essere spogliato della sua Divinità e della Sua Messianicità e diventare semplicemente uno dei tanti maestri di morale o profeti che sono vissuti sulla terra. Gesù di Nazareth infatti – che è il Cristo e Dio benedetto in eterno, e quindi Colui al di fuori del quale non c’è salvezza – non permette affatto questa unione, ma è di ostacolo ad essa.

Vi metto dunque in guardia da questo messaggio di coesistenza tra le religioni così tanto in voga oggi, perché dietro di esso si nasconde il Serpente antico, il seduttore di tutto il mondo. Questa è la ragione per cui dovete opporvi all’ecumenismo e al dialogo interreligioso, ambedue nati nelle logge massoniche, perché essi sono gli strumenti massonici atti alla realizzazione di questa unione. Ubbidite dunque alla parola:

“Non vi mettete con gl’infedeli sotto un giogo che non è per voi; perché qual comunanza v’è egli fra la giustizia e l’iniquità? O qual comunione fra la luce e le tenebre? E quale armonia fra Cristo e Beliar? O che v’è di comune tra il fedele e l’infedele? E quale accordo fra il tempio di Dio e gl’idoli? Poiché noi siamo il tempio dell’Iddio vivente, come disse Iddio: Io abiterò in mezzo a loro e camminerò fra loro; e sarò loro Dio, ed essi saranno mio popolo. Perciò Uscite di mezzo a loro e separatevene, dice il Signore, e non toccate nulla d’immondo; ed io v’accoglierò, e vi sarò per Padre e voi mi sarete per figliuoli e per figliuole, dice il Signore onnipotente” (2 Corinzi 6:14-18).

Così facendo, eviterete di essere adescati e distrutti dalla Massoneria.

 

Giacinto Butindaro

 

 

Rispondi

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo:
Leggi altro:
Ecco i passi della Scrittura che mostrano che la dottrina ‘una volta salvati sempre salvati’ è falsa

Una volta credenti, sempre credenti? No, perché Gesù ha detto che coloro che ricevono la Parola nei luoghi rocciosi sono...

La massoneria confutata: la ricerca della verità

Dottrina massonica Albert Pike ha affermato che ‘la storia della Massoneria è la storia della Filosofia’ (Albert Pike, Morals and...

La vendetta del Signore Gesù Cristo è vicina

La Sacra Scrittura afferma che la venuta del Signore è vicina (Giacomo 5:8), e questo significa non solo che la...

Chiudi