Pages Menu
Categories Menu

Posted by | 0 comments

Fede superficiale e finto zelo

Le chiese sono piene di gente dall’apparenza zelante, gioiosa, dinamica.

Quando entravo in tante comunità tempo fa ricordo l’atmosfera da concerto, ragazzi e ragazze con gli occhi chiusi e le mani alzate, preghiere e lodi ad alta voce, predicatori che sudavano sul pulpito arringando l’uditorio.
“Che fuoco, che zelo” mi veniva da pensare (perlomeno le prime volte…).

Poi osservando meglio vedevo che molti avevano una specie di “worship mode” che attivavano e disattivavano con un bottone.

Finito il culto vai con profanità e ciance sul calcio, sulle vacanze, sul lavoro…in un attimo si scendeva dal cielo sulla terra alla velocità di un meteorite.

Per non parlare dei peccati anche eclatanti di molti all’apparenza “ripieni di spirito” che magari erano al culto con la nuova fiamma o con un abbigliamento , sia maschile che femminile, più da discoteca che da luogo di preghiera.
Quanto durano quel tipo di persone?…a distanza di anni, guardando indietro, direi: “molto poco”.

Magari vedi le loro bacheche sui social a distanza di anni e li vedi persi nel mondo e in una quotidianità banale, che ostentano la vita familiare, gli animaletti domestici, la grigliata tra amici.

Per un tempo “parlavano di Gesù” , magari sempre in mezzo a profanità varie, ma erano entusiasti e quasi importunavano il prossimo.

Poi piano piano il finto zelo, la finta fede si sono spenti. il gioco non piaceva più ed hanno abbandonato anche l’apparenza…
I peggio sono i figli di pastori e quelli di famiglia evangelica…appena cominciano a mostrare un po di interesse per le cose ecclesiastiche, a pronunciare qualche parolina cristiana , a testimoniare di cose insulse che gli sono accadute etc vengono dai loro parenti e dalle denominazioni familiste promossi al rango di “profeti, evangelisti,pastori” e finanche “apostoli” finendo intrappolati in un ruolo ed in una maschera.

A differenza degli altri con la fede e lo zelo finti questi ultimi mantengono sempre la forma esteriore solo per mantenere il posto ma sono degli infelici perché devono continuare indefinitamente una finzione che gli sta sempre più stretta.

 

Mario Prospero

 

Rispondi

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo:
Leggi altro:
“La chiesa è sotto attacco”, dicono taluni!

Nella Parola di Dio, leggiamo questi passi: “Perciò chiunque ode queste mie parole e le mette in pratica sarà paragonato...

‘Ministero’ G.T.A Novara e la caduta a terra

Il Ministero G.T.A Novara, di cui è pastore Costanzo Salvatore e che potete vedere il loro sito qui, è il 'ministero'...

La parte di chi non avrà creduto nell’Evangelo

La salvezza che Dio ha provveduto è in Cristo Gesù, e in nessun altro, secondo che è scritto: “E in...

Chiudi