Pages Menu
Categories Menu

Posted by | 0 comments

I giorni della punizione vengono

“I giorni della punizione vengono; vengono i giorni della retribuzione; Israele lo saprà! Il profeta è fuor dei sensi, l’uomo ispirato è in delirio, a motivo della tua iniquità e della grandezza della tua ostilità” (Osea 9:7)

Coloro che vivono nel peccato, vivendo una vita in totale ribellione o comunque in disubbidienza alla legge divina, devono sapere che i giorni della punizione e della retribuzione arriveranno. Anche se al momento sembra che non accade nulla e che non ci siano conseguenze per la vostra condotta empia, scellerata e ribelle, dovete sapere che E’ SOLO QUESTIONE DI TEMPO. Dio certamente vede la vostra condotta, vi osserva e di dà anche tempo di ravvedervi. Ma non lascerà il colpevole impunito.

Se uno non si santifica nel timore di Dio ma cammina in modo iniquo, empio, mondano e carnale quello che gli incoglierà è l’ardente ira dell’Altissimo la quale causerà dolore, tribolazione ed angoscia attraverso malattie, tribolazioni, avversità, sciagure, messa a morte sia propria come nel caso di Anania e Saffira e sia dei propri cari come nel caso dei figli di Jezabel, depressione e molto altro. E questo è quello che vediamo succedere nella vita di tanti che si dicono “cristiani” o “evangelici”. La cosa triste che assistiamo oggi è che molti di coloro che vengono colpiti da Dio non lo capiscono che è Dio che li sta punendo a motivo della loro condotta e così continuano a vivere nella loro condotta empia e ribelle. Alla fine danno sempre la colpa al diavolo e talvolta danno la colpa persino al caso.

I giudizi, la punizione e il castigo di Dio sono tremendi. Egli è terribile quando dà corso alla Sua ira e al Suo furore. Nessuno si illuda pensando che alla fin fine Dio lascerà il colpevole impunito e che non punirà coloro che vivono secondo la carne, che vivono amando questo mondo di tenebre e che vivono in disubbidienza alla Sua parola. Le scritture ci dicono che è cosa spaventevole cadere nella mani dell’Iddio vivente (cfr Ebrei 10:31); mani dalle quali nessuna creatura, o nessun insieme di esse, può liberare.

Studiatevi dunque di camminare in modo santo come Egli è santo, e in modo da piacerGli in ogni cosa. Studiatevi di amarLo e di temerLo osservando tutti i Suoi comandamenti, affinché siate benedetti, affinché mangiate dei frutti migliori e affinché siate felici (cfr Dt 6:24) anche nelle prove e nelle afflizioni.

 

Haiaty Varotto

 

Rispondi

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo:
Leggi altro:
Jamie Melillo: mio figlio distrutto dai vaccini

Un altra testimonianza, in mezzo a tante, di come i vaccini killer abbiano distrutto la vita di un bambino e...

Secondo un ex gran maestro massone a governare sarà una ‘comunione di illuminati’ presieduta da un ‘tiranno illuminato

Giuliano di Bernardo, ex gran maestro del grande oriente di Italia, in un intervista rilasciata a Panorama, parlando a riguardo...

ADI: Il digiuno è un fatto superato

Francesco Toppi, nel suo libro A Domanda Risponde, alla domanda ‘Il digiuno è una pratica evangelica?’, risponde dicendo tra le...

Chiudi