Pages Menu
TwitterFacebook
Categories Menu

Posted by | 0 comments

Il giorno della tua morte ti terrorizza, ma c’è una buona notizia per te

A te che sei bugiardo, a te che sei adultero, fornicatore, ladro, idolatra, spiritista, a te che preghi i morti e ti inginocchi davanti alle statue, a te che sei omosessuale, a te che hai ucciso, che hai abusato di bambini, a te che hai commesso aborto, a te che calunni il prossimo e lo odii senza ragione, a te che vivi nell’ubriachezza e sei drogato, a te che bestemmi Dio e disprezzi il suo nome.

Non importa la gravità dei peccati dei quali ti sei macchiato, e neppure la quantità: tu davanti a Dio sei un peccatore. Si anche tu che dici di essere senza peccato, tu che dici di non fare male a nessuno, sei un peccatore.

Tu probabilmente stai già soffrendo a causa della tua malvagità, probabilmente Dio ti sta affliggendo in svariate maniere per i tuoi peccati. La tua coscienza ti accusa per i tuoi peccati e il giorno della tua morte ti spaventa tremendamente, e vorresti che non arrivasse mai.

Forse hai già provato a compiere delle buone opere, aiutare i malati e gli afflitti, oppure a fare cospicue donazioni ai poveri; in tal caso hai fatto bene e ti esorto a continuare, ma ricorda che le tue opere davanti a Dio sono come un panno lordato e non possono giustificarti in alcun modo, nemmeno se tu donassi la tua stessa vita per il prossimo!

Se tu dovessi morire in questa condizione, la tua anima finirebbe all’inferno, un luogo orribile, e saresti tormentato in un fuoco, e dopo un periodo di molti anni all’inferno in mezzo a indicibili sofferenze, tu verresti resuscitato nel giorno del giudizio, con il tuo corpo, per poi essere condannato e gettato nello stagno ardente di zolfo e di fuoco (la Geenna), che è una altro luogo di tormento che Dio ha preparato per i peccatori, e vi passeresti l’eternità nei tormenti del fuoco, senza alcuna tregua. Se una piccola fiamma per poco tempo provoca un così gran dolore, che tormento può provocare un fuoco che avvolge tutto il tuo corpo per l’eternità?

Non esiste su questa terra un tormento, sofferenza, tristezza paragonabili a quello che ti attende dopo la morte!!

Ma c’è una via di salvezza, esiste un modo per scampare questa orribile sorte.

L’Evangelo, la buona notizia, è che se ti ravvedi dei tuoi peccati e credi con tutto il cuore che Gesù Cristo è il figlio di Dio, che il Padre ha mandato nel mondo a morire spargendo il suo sangue sulla croce per la remissione dei nostri peccati, ed è risorto corporalmente il terzo giorno secondo le scritture, allora i tuoi peccati saranno rimessi e non peseranno più sulla tua coscienza. 

Mediante la fede in Cristo, oltre alla remissione dei peccati, avrai vita eterna, cioè dopo la morte andrai ad abitare con il Signore nel suo regno celeste, un luogo magnifico che Dio ha preparato per i suoi figliuoli: si perché quando crederai con tutto il cuore sarai adottato come figliuolo di Dio, perché in questo momento l’ira di Dio è sul tuo capo e sei un figlio del diavolo, come lo sono tutti i peccatori e come lo ero io che ti porto questo messaggio.

Quando ci si ravvede e si crede con tutto il cuore all’evangelo si sperimenta la nuova nascita, si ha la certezza che i nostri peccati sono rimessi, e si ha anche la certezza di avere vita eterna. La nuova nascita produce una gioia immensa che non esiste in questo mondo e che il mondo non può conoscere, ed è un anticipo della gioia che si prova a vivere in paradiso, nel regno celeste che Dio ha preparato per i suoi figliuoli.

Quindi per la tua salvezza, nel privato della tua stanza inginocchiati e invoca Dio Padre nel nome di Gesù Cristo, confessa a lui i tuoi peccati, pregalo con tutto il cuore che ti salvi e ti doni la vita eterna e se lo invochi con fede certamente sarai salvato, e la prova di questo sarà che sperimenterai la nuova nascita, lo Spirito Santo verrà ad abitare in te, sentirai di essere amico di Dio ed avrai desiderio di conoscere la volontà di Dio e di servirlo, di abbandonare questo mondo di temebre e di ubbidire alla sua parola.

«lo stesso Signore è Signore di tutti, ricco verso tutti quelli che lo invocano; poiché chiunque avrà invocato il nome del Signore, sarà salvato»
Romani 10:12-13

«Le cose che occhio non ha vedute, e che orecchio non ha udite e che non son salite in cuor d’uomo, son quelle che Dio ha preparate per coloro che l’amano.»
1 Corinzi 2:9

Non esiste un altra via di salvezza al di fuori di Gesù Cristo.

Oggi è il giorno accettevole, non rimandare a domani perché non sai quello che avverrà domani.

 

Nicholas Campitelli

 

Rispondi

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo:
Leggi altro:
Telecamera nascosta in loggia massonica riprende rituale satanico

In questo video che state per vedere una telecamera nascosta in una loggia massonica in Turchia ha ripreso un rituale...

ADI: la preghiera del Padre nostro non è più una preghiera da rivolgere a Dio

Francesco Toppi, ex presidente delle Assemblee di Dio in Italia, ha scritto: ‘… il ‘Padre nostro’ era una preghiera per...

E’ nato un sito per scambisti ‘Cristiani’

  Ci mancava pure un sito Internet ideato per scambisti ‘Cristiani’: si chiama ‘Christian Swingers’. Innanzi tutto spieghiamo cosa è...

Chiudi