Pages Menu
Categories Menu

Posted by | 0 comments

Guardate i loro frutti, e non le loro opere potenti

Se un predicatore parla in lingue, profetizza, fa guarigioni e miracoli, e caccia i demoni nel nome di Gesù, ma è un’operatore di iniquità, cioè un fornicatore, un omosessuale, un adultero, un ubriacone, un ladro, un amante del denaro e dei piaceri della vita, e così via, non abbiate niente a che fare con lui, non lo seguite, non vi mettete con lui.

Dio vi mette alla prova per mezzo di lui, per vedere se lo amate con tutto il vostro cuore e con tutta l’anima vostra (cfr. Deuteronomio 13:1-4). Ricordatevi che in quel giorno molti diranno a Gesù:

“Signore, Signore, non abbiam noi profetizzato in nome tuo, e in nome tuo cacciato demonî, e fatte in nome tuo molte opere potenti?”, e Gesù dirà loro: “Io non vi conobbi mai; dipartitevi da me, voi tutti operatori d’iniquità” (cfr. Matteo 7:22-23).

Gesù Cristo quindi in quel giorno rinnegherà quelli che professano di conoscerlo ma lo rinnegano con le loro opere malvagie.

Ricordatevi che i falsi profeti si riconoscono dai loro frutti, che sono malvagi in quanto sono alberi malvagi.

Giacinto Butindaro

 

Rispondi

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo:
Leggi altro:
È Dio ad aprire i cuori agli uomini, e non sono gli uomini ad aprirlo a Dio.

«E una certa donna, di nome Lidia, negoziante di porpora, della città di Tiatiri, che temeva Dio, ci stava ad...

Francesco Toppi: ‘Giobbe era orgoglioso della propria giustizia e della propria rettitudine’

Francesco Toppi, ex presidente delle ADI, ha scritto riguardo alle sofferenze patite da Giobbe: ‘Il lettore superficiale di questo libro,...

Contro i perversi e vani ragionamenti fatti a favore dell’omosessualità

In Italia ci sono pastori, teologi, e chiese evangeliche che approvano l’omosessualità, in quanto affermano che l’omosessualità non è peccato....

Chiudi