Pages Menu
Categories Menu

Posted by | 0 comments

Iddio opera in modo da farci crescere nella pazienza

Tra le diverse cose che il credente deve fare, c’è anche quella di riflettere su singole parole della Parola di Dio. In questo articolo prendiamo in considerazione il significato della parola “pazienza”:

Disposizione alla moderazione, alla tolleranza e alla sopportazione nell’ambito dei rapporti umani.

Tutti gli uomini, chi più chi meno, sono carenti della pazienza che piace al Signore. Quindi, Iddio opera nei suoi figli in modo da farli crescere nella pazienza, che è una disposizione d’animo molto utile nel rapportarsi con tutte gli uomini. Perché non si ha sempre a che fare con persone moderate e gentili, a volte si ha a che fare con persone arroganti, presuntuose, difficili da trattare. Essere pazienti è un buon stato d’animo che ci aiuta a reagire nella maniera giusta e moderata con tutti i tipi di persone con cui si ha a che fare.

Per la nostra crescita nella pazienza siamo tutti noi messi alla “prova” da parte del Signore Iddio, per mezzo delle persone che conosciamo, o che incontriamo, che ci fanno soffrire o che, comunque, hanno un modo di comportarsi che non si ritiene giusto e corretto. Alcune sono legate a noi da parentela, altre no, ma sempre sono oggetto di prova; essi agiscono in modo da produrre in noi turbamenti e agitazioni varie, che ci mettono sotto pressione e che ci inducono a controllare i sentimenti che suscitano in noi e le reazioni che potremmo avere di conseguenza. Prima di tutto, in tali casi, stiamo attenti a non covare odio, perché ciò non è buono davanti a Dio; poi dobbiamo applicarci piano piano ad imparare come trattare con le persone difficili e trarre il massimo beneficio per noi e per loro nel rapporto che viene instaurato.

Cari nel Signore, state sperimentando che col susseguirsi degli attacchi e delle prove varie, state migliorando nella pazienza e a gestire le situazioni critiche, oltre, non meno importante, state imparando a gestire i vostri sentimenti e ad eliminare tutti quelli che non sono buoni davanti a Dio perché se fate spazio a turbamenti e sentimenti negativi voi perdete la comunione e la pace con Dio.

Le cose di cui stiamo argomentando sono molto importanti e possiamo studiarle attraverso le Scritture sacre, che spiegano cosa accadde agli uomini di Dio e al suo popolo. Ecco cosa dice l’apostolo Paolo a riguardo delle considerazioni che si devono avere su quanto è scritto nella Parola di Dio:

«Perché tutto quello che fu scritto per l’addietro, fu scritto per nostro ammaestramento, affinché mediante la pazienza e mediante la consolazione delle Scritture, noi riteniamo la speranza.» (Romani 15:4)

Dunque, fratelli, avete ancora un’altra motivazione per studiare ciò che è scritto nella Parola di Dio, per imparare a crescere anche nella pazienza, che è una qualità umana molto utile nei credenti, i quali sono messi a dura prova sia dagli increduli, sia talvolta anche dai fratelli e dalle sorelle, oltre che dai parenti stretti.

Diletti e fedeli nel Signore, badate dunque che nessuno vi seduca con vani ragionamenti.

Giuseppe Piredda

 

Rispondi

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo:
Leggi altro:
Secoli prima che avvenisse, fu annunziato dal profeta che Gesù Cristo sarebbe stato trafitto

«Ma egli è stato trafitto a motivo delle nostre trasgressioni, fiaccato a motivo delle nostre iniquità; il castigo, per cui...

I comandamenti del Signore nel nuovo testamento

  Chi ha i miei comandamenti e li osserva, quello mi ama; e chi mi ama sarà amato dal Padre...

L’ombra della massoneria sulle Assemblee di Dio in Italia (ADI) – parte 17 – le teorie scientifiche inventate da massoni accettate dalle adi

Come ho detto in precedenza, Ernesto Nathan (1845-1921), Ebreo di origine inglese primo sindaco di Roma, che fu Gran Maestro...

Chiudi