Pages Menu
Categories Menu

Posted by | 0 comments

Le foto parlano … le pose pure

Nel guardare questo collage di foto, dovete tenere a mente una cosa importantissima, e cioè che Daniel Louis Francescon (1898-1970), il figlio di Luigi Francescon (che Francesco Toppi, presidente delle ADI, definì «antesignano del Risveglio Pentecostale Evangelico Italiano»), è ufficiale che apparteneva all’ordine massonico Scottish Rite Valley of Chicago – Rito Scozzese Valle di Chicago (fondato nel 1856 a Chicago – http://www.idaillinois.org/…/collection/ilcenbus/id/2461), che consiste in «una fraternità di fratelli impegnati ad approfondire i più alti principi, insegnamenti e ideali dell’arte Massonica», come leggiamo sul loro sito (https://www.scottishritechicago.org).

Infatti sul Chicago Tribune del 26 Settembre 1970, si dice che Daniel Louis Francescon (che vi ricordo era membro della Congregazione Cristiana di Chicago, una Chiesa Pentecostale), era membro della Pleiades Lodge, No. 478, A.F. & A.M. Scottish Rite Valley of Chicago, ossia della Loggia Pleiadi N° 478, Antichi Liberi Accettati Muratori, Rito Scozzese Valle di Chicago. Per cui è chiaro: tale padre tale figlio. Ve l’ho detto tantissime volte, e ve lo ripeto ancora, le pose che i massoni assumono in foto ufficiali parlano come parla una firma alla fine di un contratto o di un documento: ed i massoni questa firma la conoscono benissimo. Si riconoscono tra di loro, si parlano tra loro, con queste pose. Non fatevi dunque ingannare dai massoni.

Giacinto Butindaro

Rispondi

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo:
Leggi altro:
L’umanesimo nelle ADI

In questo opuscolo 'evangelistico', distribuito dalla chiesa cristiana evangelica A.D.I di Torino, che si raduna in Via Spalato, si leggono...

Siamo stati affrancati dal peccato per servire la giustizia

Paolo dice: "Così anche voi fate conto d’essere morti al peccato, ma viventi a Dio in Cristo Gesù" (Rom. 6:11)....

Per coloro che sono nelle tenebre il ritorno di Gesù sarà come la venuta di un ladro nella notte

"Or quanto ai tempi ed ai momenti, fratelli, non avete bisogno che vi se ne scriva; perché voi stessi sapete...

Chiudi