Pages Menu
TwitterFacebook
Categories Menu

Posted by | 0 comments

Il new age confutato: che cosa è il New Age?

 

Il New Age (in italiano ‘Nuova Era’ o ‘Nuovo Evo’) è un vasto movimento religioso-sociale sorto negli USA attorno agli anni settanta (fu infatti negli anni 1971-1972 che vennero pubblicate le prime guide del New Age con elenchi di librerie, negozi, centri di medicine alternative, centri religiosi, scuole di yoga e così via) e che si è diffuso a livello internazionale. Va detto però che sul luogo e sulla data di origine altri pensano che la sua origine risale al 1962 in Inghilterra, quando fu fondata la comunità-giardino di Findhorn (in Scozia).

Questo movimento non possiede un’organizzazione gerarchica e centralizzata come altri gruppi religiosi perché comprende al suo interno centinaia di gruppi (ma anche singoli individui) autonomi e diversi tra di loro (gruppi religiosi pseudocristiani, gruppi religiosi di matrice orientale, gruppi pacifisti, femministi, ecologici, ufologi, gruppi di psicologi, di psichiatri, di medici della medicina alternativa, di scienziati, gruppi dediti alla stregoneria, allo spiritismo, ed altri), che benché tra di loro si differenziano e si contraddicono su diversi punti aspirano tutti ad un cambiamento radicale della società. Quello dunque che li unisce è il proposito che è cambiare il mondo in cui viviamo per instaurarne uno completamente nuovo, e dare vita così al New Age cioè alla Nuova Era, che secondo l’astrologia starebbe per iniziare. Secondo gli aderenti al New Age infatti stiamo per entrare in una Nuova Era, l’Era dell’Acquario, (non di tutti in verità perché alcuni ritengono che già siamo nell’Era dell’Acquario), perché il sole starebbe per entrare, in base alla legge della precessione degli equinozi, dal segno dei Pesci a quello dell’Acquario, e questo passaggio – essi dicono – segnerà la fine dell’Era dei Pesci, caratterizzata da violenza e guerre, e l’inizio dell’Era dell’Acquario che sarà invece caratterizzata dalla pace e dall’amore fra tutti gli uomini.

Quindi, come potete vedere, alla base del New Age c’è pure una credenza astrologica. Ma come può avvenire questo cambiamento del mondo secondo gli ideologi del New Age? Tramite un cambiamento di paradigma. Ora,

‘il paradigma è una struttura di pensiero (dal Greco paradigma, ‘modello’). Un paradigma è uno schema per capire e spiegare certi aspetti della realtà (…) Un cambiamento di paradigma è un nuovo modo di considerare i vecchi problemi’ (Marilyn Ferguson, The Aquarian Conspiracy [La Cospirazione dell’Acquario], London 1986, pag. 27),

dice Marilyn Ferguson che è una portavoce del New Age.

Ognuna di queste scoperte, come il fuoco, la ruota, la scrittura, ‘è descritta come un cambiamento di paradigma’ (Marilyn Ferguson, op. cit., pag. 26), ed ognuna ha avuto un effetto sull’umanità perché l’ha trasformata; e così anche la scoperta che in questi ultimi decenni è stata fatta da molti, che la Ferguson afferma ‘si può paragonare alla scoperta delle immagini nascoste in riviste per bambini’ (ibid., pag. 31), è un cambiamento di paradigma che avrà l’effetto di trasformare la società in tutti i suoi settori. Ma qual è questa scoperta che molti asseriscono di avere fatto personalmente, e che il New Age invoglia il singolo a fare perché la ritiene indispensabile per cambiare la società? Questa: che l’Io, ‘il più intimo sé, pervade l’universo e tutti gli altri esseri’ (ibid., pag. 31); in altre parole che l’anima individuale (Atman) residente in ciascun uomo fa parte dell’anima universale (di quel tutto chiamato Brahman). Nell’Upanishad Chandogya (scritti dell’Induismo) questo concetto lo si trova esposto chiaramente nell’insegnamento che Uddalaka dava a suo figlio Svetaketu: ‘L’essenza penetrante è diffusa universalmente in ogni cosa, da qualsiasi parte si trovi. Si tratta del vero Io; e tu sei proprio questo, Svetaketu!’.

Eccolo dunque questo cambiamento di paradigma sbandierato dal New Age! Esso ritiene che tutto è Dio e l’uomo quindi è Dio; e, come dice la Ferguson,

‘vede l’umanità radicata nella natura; promuove l’individuo autonomo in una società decentralizzata; ci vede come i gestori di tutte le nostre risorse, interne ed esterne’ (ibid.,pag. 30).

 

Tratto dal libro “Il new age” di G. Butindaro

Rispondi

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo:
Leggi altro:
I benefici della fede nel Figlio di DIO

Meditavo sui benefici che portano la fede cristiana all'uomo. Attraverso la fede nel figlio di DIO ho ottenuto grazia e...

Il peccato e la salvezza

  INTRODUZIONE In questo scritto ho voluto riassumere brevemente con dei passi della Bibbia il percorso dell’uomo, da quando fu...

Le ADI insegnano l’eresia della gap-theory

    Quando le ADI parlano della creazione di tutte le cose, occorre tenere bene a mente che insegnano la...

Chiudi