Pages Menu
TwitterFacebook
Categories Menu

Posted by | 0 comments

Parole tradotte in maniera sbagliata in 2 Tessalonicesi 2:10

riveduta-nuova-riveduta

Fratelli, vi faccio sapere che nella Bibbia Riveduta e nella Nuova Riveduta ci sono alcune parole nel seguente passo della seconda lettera ai santi di Tessalonica: “… e con ogni sorta d’inganno d’iniquità a danno di quelli che periscono perché non hanno aperto il cuore all’amor della verità per esser salvati” (2 Tessalonicesi 2:10) che sono state tradotte in maniera sbagliata. Le parole sono queste: “non hanno aperto il cuore”. Nel testo greco infatti non c’è «non hanno aperto il cuore»! Il verbo greco usato qui da Paolo infatti significa «ricevere, accettare» (http://biblehub.com/greek/edexanto_1209.htm), ed è lo stesso verbo che usa Luca quando dice: “Ma quelli non lo ricevettero perché era diretto verso Gerusalemme” (Luca 9:53). Quelle parole quindi vanno tradotte così: “non hanno ricevuto” (http://biblehub.com/2_thessalonians/2-10.htm).

La King James Version ha infatti tradotto così la seconda parte di 2 Tessalonicesi 2:10: “because they received not the love of the truth, that they might be saved”, cioè “perché non hanno ricevuto l’amore della verità affinché fossero salvati”, e questa è una delle Bibbie inglesi più conosciute nel mondo anglosassone. E la Nuova Diodati ha tradotto così: “perché hanno rifiutato di amare la verità per essere salvati”, che è la stessa traduzione che troviamo in alcune Bibbie in lingua inglese.

Questa errata traduzione l’ho scoperta più di un anno fa quando fui costretto ad andare a verificare se quelle parole “non hanno aperto il cuore” di 2 Tessalonicesi 2:10 erano state tradotte correttamente perché qualcuno che negava il proponimento dell’elezione di Dio le citava per dimostrare che è l’uomo ad aprire il suo cuore al Signore, quando invece sappiamo che è Dio ad aprire il cuore all’uomo (cfr. Atti 16:14).

Giacinto Butindaro

[Tratto dal blog ‘Chi ha orecchie per udire, oda’ di G. Butindaro]

Rispondi

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo:
Leggi altro:
Francesco Toppi: I discepoli antichi a Gerusalemme avevano smesso di lavorare perché ritenevano che il ritorno di Cristo fosse imminente

Francesco Toppi, ex presidente delle Assemblee di Dio in Italia, ha scritto: ‘Un altro esempio molto citato è quello dell’entusiastico...

IDDIO si siede sopra i cherubini

IDDIO si siede sopra i cherubini. L'Eterno, nella Sua santa dimora, si siede sopra delle gloriose creature che sono i...

Contro la teologia del doppio patto

La ‘Dual Covenant Theology’ ossia la ‘Teologia del Doppio Patto’, che alla luce della Scrittura è una eresia, sostiene che non...

Chiudi