Pages Menu
TwitterFacebook
Categories Menu

Posted by | 0 comments

Salvatevi da questa perversa generazione

Uomini e donne, piccoli e grandi, ricchi e poveri, savi e ignoranti, ebrei e gentili, ascoltate!

La Sacra Scrittura che è Parola di Dio, afferma:

“Non v’è alcun giusto, neppure uno. Non v’è alcuno che abbia intendimento, non v’è alcuno che ricerchi Iddio. Tutti si sono sviati, tutti quanti sono divenuti inutili. Non v’è alcuno che pratichi la bontà, no, neppure uno.La loro gola è un sepolcro aperto; con le loro lingue hanno usato frode; v’è un veleno di aspide sotto le loro labbra. La loro bocca è piena di maledizioni e di amarezza. I loro piedi sono veloci a spargere il sangue. Sulle loro vie è rovine e calamità e non hanno conosciuto la via della pace. Non c’è timor di Dio innanzi agli occhi loro”.

Questo è quanto dice la Parola di Dio in merito a coloro che sono sotto il Peccato, siano essi Giudei che Greci, e dunque costoro sono sotto la condanna di Dio, l’ira di Dio è sopra di loro. È in questa maniera che viene descritta questa generazione che è appunto, in virtù di quanto ho letto, una generazione storta e perversa, è una generazione sulla via della perdizione, cioè su quella via che mena all’inferno, che è un luogo di tormento dove vanno coloro che muoiono nei loro peccati. Sì, l’inferno esiste, non è una favola, non è un mito creato dalla chiesa, l’inferno è un luogo reale, un luogo di tormento, dove vanno appunto, coloro che sono sotto il peccato e che vi ho descritto in base a quello che dice la Parola di Dio.

Ora, voi fate parte di questa generazione storta e perversa, una generazione senza Cristo, senza Dio, senza speranza, una generazione morta nei propri falli, nei propri peccati, una generazione che è data a fare ciò che è male agli occhi di Dio, perché è una generazione che prende piacere a violare i comandamenti di Dio, e dunque è una generazione nemica di Dio. Sì, nemica di Dio, voi siete nemici di Dio, siete nemici di Dio perché siete sotto il peccato, siete schiavi del peccato e dunque vi esorto in questa maniera: salvatevi da questa perversa generazione.

Ora, dovete sapere che per salvarvi da questa perversa generazione dovete ravvedervi e credere nell’Evangelo, dunque dovete abbandonare i vostri pensieri iniqui, perché ravvedersi significa cambiare modo di pensare, cambiare mente, dovrete abbandonare i vostri pensieri iniqui che sono in abominio a Dio. Non vi illudete, e difatti è per questo che siete nemici di Dio nella vostra mente, ed oltre a ravvedervi dovete credere nell’Evangelo cioè nella Buona Novella, la Buona Novella che afferma che Cristo è morto per i nostri peccati secondo le Scritture, che fu seppellito, che risuscitò il terzo il terzo giorno secondo le scritture e che apparve ai suoi discepoli.

Sì, proprio così, Gesù apparve ai suoi discepoli, ai testimoni che erano prima stati scelti da Dio, Egli dunque è veramente risuscitato a cagione della nostra giustificazione, per cui io vi annunzio che chiunque crede in Lui riceve la remissione dei propri peccati, sì, avete compreso bene, per ottenere la remissione dei peccati dovete credere nell’Evangelo. È in questa maniera, solo in questa maniera, che potete ricevere la remissione dei vostri peccati, come naturalmente, la salvezza, la liberazione dai vostri peccati, così come anche la riconciliazione con Dio e la vita eterna, perché la vita eterna è il dono di Dio in Cristo Gesù, si ottiene mediante la fede in Cristo Gesù.

Ecco perché vi esorto, vi scongiuro a credere nell’Evangelo, perché l’Evangelo è potenza di Dio per la salvezza d’ogni credente. L’Evangelo è in grado di salvarvi ma appunto, per essere salvati dovete credere nell’Evangelo, allora sì che sarete salvati dai vostri peccati, la salvezza è assicurata a coloro che credono nell’Evangelo, come anche la remissione dei peccati, la giustificazione, la riconciliazione con Dio e la vita eterna. Tutto questo, per la grazia di Dio mediante la fede nell’Evangelo.

Quindi è solamente ravvedendovi e credendo nell’Evangelo che potete scampare all’orribile fine a cui state andando incontro, e dovete sapere ve lo ripeto, che la via che state percorrendo voi che siete sotto il peccato, mena in perdizione, mena all’inferno non in paradiso.

Vi hanno detto che andrete comunque in paradiso? Che Dio è buono e non potrà che salvarvi? Non è assolutamente così, non è assolutamente così, perché la Scrittura dice che chi non avrà creduto sarà condannato. Quindi se voi vi rifiuterete di credere nell’Evangelo morirete nei vostri peccati e ve ne andrete all’inferno, sì, nel momento in cui spirerete l’anima vostra, si perché avete un’anima, si dipartirà dal vostro corpo, ma invece che salire in cielo, in paradiso, scenderà all’inferno dove c’è il fuoco e là sarete tormentati.

Dunque salvatevi da questa perversa generazione salvatevi, mettetevi in salvo, e io vi ho mostrato la via della salvezza. Non è una via della salvezza come se c’è ne fossero tante, no, quella che vi ho annunziato è “LA” via della salvezza, c’è solo questa; o prendete questa via o andrete in perdizione, non vedrete il paradiso. Se vi rifiuterete di credere nell’Evangelo voi non entrerete nel regno dei cieli, checché ve ne dicano i vostri preti, i vostri pastori, non importa quello che vi diranno, vi stanno lusingando, vi stanno ingannando, vi stanno illudendo. Voi siete dei peccatori, l’ira di Dio è sopra di voi, voi siete nemici di Dio nella vostra mente, nelle vostre opere malvagie.

E quindi avete bisogno di ravvedervi, di convertirvi dalle vostre vie malvagie e di credere nel Signore Gesù Cristo per ottenere mediante la fede in Lui la giustificazione, quindi per essere resi giusti, perché altrimenti rimarrete dei peccatori sotto l’ira di Dio; è terribile la condizione vostra. E voi rimarrete in questa condizione se vi rifiuterete di credere nell’Evangelo; e che sarà dell’anima vostra quando morirete? “Quale speranza rimane mai all’empio quando Dio gli rapisce l’anima sua?” nessuna speranza di salvezza, perché l’empio scende nel soggiorno dei morti.

Ecco perché vi dico di non illudervi, perché molti vi illudono facendovi credere che non importa quello in cui credete, o in cui non credete, tanto alla fine Dio salva tutti, tutti vanno in cielo, nessuno va all’inferno, secondo quanto alcuni affermano. Ascoltatemi, ascoltatemi, voi state andando all’inferno. Quale Paradiso? Quale Regno dei Cieli? E dunque io vi ho avvertiti della vostra situazione, della vostra condizione spirituale, della vostra posizione agli occhi del Signore, davanti a Dio che cosa siete ve l’ho detto. Vi ho anche mostrato la via della salvezza, mediante la quale appunto potete salvarvi da questa perversa generazione che è diretta proprio all’inferno.

Che farete? Vi farete beffe di me? Ma sappiate questo, che se voi vi farete beffe di me, vi farete beffe dell’Evangelo, e facendovi beffe dell’Evangelo avrete proprio sentenziato la vostra condanna, la vostra condanna, perché chi non avrà creduto nell’Evangelo sarà condannato. Queste parole le ha dette Gesù Cristo il Figlio di Dio disceso dal cielo, Colui che il Padre ha mandato nel mondo per essere il Salvatore del mondo.

Quindi Egli ha detto la verità, sì, ha detto la verità, perché Lui è la verità, e quindi ve lo ripeto non vi illudete, non vi illudete, non pensiate che anche se vi rifiuterete di credere nell’Evangelo sarete salvati lo stesso, no; quale salvezza? Rimarrete schiavi del peccato e vedrete, vedrete poi quando morirete che cosa succederà all’anima vostra; sulla terra diranno “pace all’anima sua”, magari in riferimento a noi, ma sappiate che per l’anima vostra non ci sarà alcuna pace, ci sarà un tormento terribile in mezzo al fuoco dell’inferno.

Quindi salvatevi da questa perversa generazione così malvagia, così veramente storta, sembra la generazione dei giorni di Noè, dei giorni di Lot che abitava a Sodoma, veramente una generazione malvagia, adultera, peccatrice, che ha preso la Parola di Dio e se l’è gettata dietro le spalle, che chiama il bene male e il male bene. È una vergogna quello che veramente, vediamo, che sentiamo, che viene compiuto e detto da questa perversa generazione.

Ma io da parte di Dio, nel nome del Signore Gesù, vi ho mostrato la via della salvezza, quindi ve lo dico di nuovo ravvedetevi e credete nell’Evangelo e sarete salvati, sarete perdonati, sarete giustificati, sarete riconciliati con Dio, e otterrete la vita eterna, per cui quando morirete, morirete in Cristo, e allora? Allora entrerete nel regno dei cieli, allora sì, perché nel regno dei cieli entrano coloro che hanno creduto nell’Evangelo e perseverano fino alla fine nell’Evangelo, quindi…

Chi ha orecchi da udire, oda!

Predicazione trascritta, di G. Butindaro [M-429], dal seguente archivio: https://www.diretta.lanuovavia.org/archivio-registrazioni-43.html

 

Rispondi

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo:
Leggi altro:
Cristiani, abbandonate la passione mondana del calcio. Lasciatela agli increduli e ai pagani

I credenti in Cristo Gesù devono abbandonare la passione mondana di andare dietro al calcio. Non va bene per un...

Riflessione di un fratello su alcuni cartoni animati antichi con riferimenti all’occulto, satanismo, magia, etc..

Cari fratelli volevo condividere con Voi alcuni ricordi e una riflessione che avevo fatto leggendo la testimonianza della sorella Daniela...

Lo ‘schiaffo dello Spirito Santo’

Nel video a seguire  potrete vedere quello che viene chiamato 'lo schiaffo dello Spirito Santo'. Il predicatore corrotto di turno...

Chiudi