Pages Menu
Categories Menu

Posted by | 0 comments

Sintesi biografica di uomini e donne di preghiera: John Hyde

johnhydeJohn Hyde era un uomo che amava avanzare con Gesù. Una delle maggiori caratteristiche della sua vita era quella di voler rimanere sempre in secondo piano e nell’ombra. Era uno dei tesori nascosti del Padre. John Hyde facendo il missionario in India, quando era solo un giovane, si liberò del suo orgoglio e delle sue ambizioni umane. Questo era il segreto della sua unzione potente in preghiera. Come il seme nascosto nella terra per una stagione, la vita in preghiera di John Hyde produsse un raccolto abbondante.

Hyde e altri fratelli, videro che l’unico metodo per ottenere il risveglio spirituale era la preghiera. Così decisero di pregare fino ad ottenere un risultato certo. Il risveglio di Sialkot non fu un caso o una brezza improvvisa dal cielo, ma fu ottenuto soltanto quando delle anime eroiche decisero di lottare fino a vincere o morire.

Hyde, ed altri fratelli, spesero giorni e notti in preghiera per un risveglio in tutta l’India. Furono esauditi quando lo Spirito Santo fu riversato nell’India nordoccidentale, all’inizio del 1904 a Sialkot. La vittoria delle riunioni di Sialkot si ebbe non sul pulpito, ma in preghiera. La gloria di Dio vi discese in un modo potente, mentre nascosti,  fuori dalla vista di tutti, John Hyde ed un piccolo gruppo pregava in travaglio.

Durante questo risveglio, John Hyde fu quasi costantemente in preghiera. Per lui Isaia 62:6,7 era come un comando da Dio. “Sulle tue mura, o Gerusalemme io ho posto delle sentinelle, che non si taceranno mai, né giorno né notte: O voi che destate il ricordo dell’Eterno, non abbiate requie, e non date requie a lui, finch’egli non abbia ristabilito Gerusalemme, e n’abbia fatta la lode di tutta la terra”. Spesso piangeva per i peccati del mondo e specialmente per i figlioli di Dio.

John Hyde stava sulle sue ginocchia in preghiera fino a tarda sera ed in comunione prima dell’alba. Accendeva la sua lampada più volte durante la notte per pregare, digiunava su alcuni passi della Parola e parlava con il suo Maestro. A volte restava sulle sue ginocchia per tutto il giorno.

John Hyde fu uno di quegli uomini usati da Dio per manifestare la potenza Apostolica. Mentre Evan Roberts pregava che scendesse la gloria di Dio in Galles, John Hyde, Jonathan Goforth e Frank Bartleman pregavano che lo Spirito di Dio toccasse letteralmente ogni angolo della terra. John Hyde vide il XIX secolo come un buon secolo, ma non al livello dell’era apostolica. Credeva che il XX secolo avrebbe visto pienamente una cristianità apostolica nella Chiesa. La sua preghiera era per una Chiesa che avesse una vita santa, che fosse trionfante nella fede, che si sacrificasse nel servizio e con un unico scopo, predicare Cristo crocifisso fino alle estremità della terra.

 

Rispondi

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo:
Leggi altro:
Come Dio punì il massone e satanista Giosuè Carducci per il suo odio verso Dio

Giosuè Carducci, il noto poeta e scrittore italiano (1835-1907) che nel 1906 ricevette il premio Nobel per la letteratura, fu...

Umberto Gorietti e altri esponenti delle Assemblee di Dio in bella posa con i massoni: la prova visiva della collusione delle ADI con la Massoneria

In questa foto scattata negli USA nel 1948 e apparsa sull’organo ufficiale delle Assemblies of God USA The Pentecostal Evangel...

3 esortazioni da serbare nel cuore

“Soltanto abbiate gran cura di mettere in pratica i comandamenti e la legge che Mosè, servo dell'Eterno, vi ha dato,...

Chiudi