Pages Menu
Categories Menu

Posted by | 0 comments

“Stavamo perendo per mancanza di conoscenza…” – testimonianza di due sorelle uscite dalle ADI

Pochi giorni fa ho ricevuto una lettera da parte di due sorelle, della quale vi faccio conoscere una parte, affinché anche voi vi rallegriate e diate gloria a Dio perché Dio le ha liberate dalle fauci dell’organizzazione filo-massonica Assemblee di Dio in Italia

Giacinto Butindaro
—————————-

Pace fratello Giacinto, siamo […], due sorelle sia all’anagrafe sia in Cristo. […] Nel corso di circa 25 anni ne sono successe tante sia nella vita privata sia nella comunità di cui facevamo parte. Usiamo il verbo al passato perché da circa 2 anni grazie a Dio e a lei per i suoi scritti e predicazioni, ci siamo risvegliate da un sonno profondo in cui eravamo cadute, e finalmente abbiamo potuto gustare il vero cibo spirituale. All’inizio della nostra conversione, nella comunità si praticava la sana dottrina, però nel corso degli anni, al mondo con le sue attrattive e concupiscenze è stata spalancata la porta con i “Tanto che c’è di male”, “Gesù guarda al cuore”, “Gesù ti ama così come sei”, “Dio è amore “ eccetera. Stavamo perendo per mancanza di conoscenza, per metà per colpa nostra che non abbiamo investigato le Scritture e l’altra metà è delle ADI. Quest’ultime hanno avuto un ruolo manipolatorio: […] sarebbero tante le cose da dire ma si dilungherebbe troppo. Abbiamo parlato, qualche tempo fa delle ADI e di ciò che abbiamo saputo, con l’attuale pastore ma è stato un buco nell’acqua, lasciando la situazione senza un chiarimento. Per il pastore può essere ancora una questione in sospeso, per noi la decisione è chiara, non ne facciamo più parte. Continuare ad andare lì sarebbe inutile, e visto la totale mancanza di volontà di una vera santificazione. Certo noi siamo dispiaciute perché dopo tanti anni vissuti con questi fratelli sentiamo un peso e una tristezza nel cuore e naturalmente sentiamo la mancanza di rendere culto al Signore con l’adunanza fraterna. Non è facile restare pecore senza pastore, però, a questo punto noi desideriamo seguire Cristo e non gli uomini, che era, in fondo, il nostro primo pensiero, quando ci siamo convertite. In conclusione ringraziamo prima di tutto Dio che ci ha spronate finalmente a scriverle e ringraziamo di cuore anche lei per quello che fa, per come si adopera per la Verità e la santificazione. I ringraziamenti in modo particolare per il suo libro “La massoneria smascherata”, che ci ha aperto un mondo di cui noi non ne sapevamo nulla, come del resto tante altre informazioni prese dal suo sito, e per i fratelli di Cristiani d’Italia. […] Per ora ci salutiamo con la speranza di sentirci presto, magari per telefono, perché c’è ancora tanto da dire. Un abbraccio fraterno e che Dio continui a benedirla grandemente. … serve di Cristo, a Lui l’onore e la gloria per Gesù Nostro Signore e Salvatore.

Rispondi

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo:
Leggi altro:
La moda di farsi tatuare l’occhio di Horus

Nel mondo si sta diffondendo la moda di farsi tatuare l’occhio di Horus (conosciuto anche come occhio di Ra) –...

il “reteté” in molte Chiese Pentecostali brasiliane e nel mondo

Nel “culto” del reteté ci sono comportamenti indecorosi e disordinati. In queste riunioni pentecostali ci sono persone che girano su...

L’astuzia e la malvagità usate dai Gesuiti per ‘la maggior gloria di Dio’

Quando si parla delle persecuzioni che tanti nostri fratelli subirono in Europa dopo che scoppiò la Riforma non si può...

Chiudi