Pages Menu
TwitterFacebook
Categories Menu

Posted by | 0 comments

Un messaggio per la senatrice Monica Cirinnà

 

Signora Monica Cirinnà, salve. Ascolti, emerge dal suo parlare un forte odio e disprezzo verso Dio, il Creatore di tutte le cose. La metto dunque in guardia affinché non prosegua a lottare contro Dio, perché Dio è un giusto giudice e non tiene il colpevole per innocente (cfr. Nahum 1:3).

Non perseveri dunque nella sua incredulità, ma si ravveda e creda nell’Evangelo – cioè creda che

Gesù Cristo è morto per i nostri peccati, secondo le Scritture; fu seppellito; risuscitò dai morti il terzo giorno, secondo le Scritture, e apparve ai suoi discepoli (cfr. 1 Corinzi 15:3-5) –

affinché mediante la fede in Gesù Cristo ottenga la remissione dei peccati e sia così giustificata e riconciliata con Dio per mezzo di Cristo. Gesù Cristo infatti è il Figlio di Dio che il Padre ha mandato nel mondo per essere la propiziazione per i nostri peccati (cfr. Giovanni 4:10).

Non si illuda, sappia che tutti coloro che muoiono nei loro peccati vanno all’inferno, che è un luogo di tormento dove arde il fuoco e dove vanno tutti coloro che sono nemici di Dio nelle loro opere e nella loro mente. Ma Dio nel suo grande amore ha provveduto il modo per scampare a questa orribile fine, ed è la fede nel Suo Figliuolo Gesù Cristo. Ecco perché è scritto che “Iddio ha tanto amato il mondo, che ha dato il suo unigenito Figliuolo, affinché chiunque crede in lui non perisca, ma abbia vita eterna” (Giovanni 3:16).
Glielo ripeto, dunque, si ravveda e creda nell’Evangelo.

Giacinto Butindaro

 

Rispondi

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo:
Leggi altro:
Confutazione dei testimoni di Geova: I 144.000

La dottrina dei Testimoni di Geova Nel corso dell’esposizione delle dottrine dei Testimoni di Geova che ho compiuto sin ad...

Massima attenzione a questo messaggio: può salvare la tua anima da un eterna sofferenza

Tu che leggi questo messaggio, e non sei ancora riconciliato con Dio, presta la tua massima attenzione a ciò che...

A proposito dell’andare al mare…

In questa nazione, verso la fine della primavera, appena le giornate cominciano a farsi abbastanza calde, avviene questo; le spiagge...

Chiudi