Pages Menu
TwitterFacebook
Categories Menu

Posted by | 0 comments

Amatevi intensamente gli uni e gli altri

amatevi uni altri

“Io vi do un nuovo comandamento: che vi amiate gli uni e gli altri. Come io vi ho amati, anche voi amatevi gli uni e gli altri.” (Gv 13:34-35)

Fratelli e sorelle voglio ricordarvi queste parole del nostro Signore Gesù Cristo ed esortarvi ad osservarle, amandovi intensamente gli uni e gli altri. Perchè è anche scritto:

“Avendo purificato le anime vostre con l’ubbidienza alla verità per giungere a un sincero amor fraterno, amatevi intensamente a vicenda di vero cuore,” (1 Pi 1:22)
“Soprattutto, abbiate amore intenso gli uni per gli altri,…” (1 Pi 4:8)

Cosi come Cristo vi ha amati cosi anche allo stesso modo dovete amarvi gli uni e gli altri. E non in qualsiasi maniera o in maniera debole, ma INTENSAMENTE. E qualcosa di intenso è qualcosa di molto forte.

“La carità è paziente, è benigna; la carità non invidia; la carità non si vanta, non si gonfia, 5 non si comporta in modo sconveniente, non cerca il proprio interesse, non s’inasprisce, non sospetta il male, non gode dell’ingiustizia, ma gioisce con la verità; soffre ogni cosa, crede ogni cosa, spera ogni cosa, sopporta ogni cosa. “ (1 Co 13:4-7)

“L’amore non fa male alcuno al prossimo; …” (Rm 13:10)

Quindi noi, fratelli e sorelle in Cristo Gesù, dobbiamo essere pazienti gli uni con gli altri sopportandoci a vicenda. La carità, che deve abbondare in noi, ci porta a sopportare gli errori e i torti subiti e non a essere spietati ed impazienti. Nella stessa maniera dobbiamo essere benigni gli uni verso gli altri, facendoci del bene reciprocamente e cercando gli interessi gli uni degli altri e non i propri interessi. Se uno cerca solamente il proprio interesse e non quello degli altri come può affermare di avere carità? Non può. Inoltre, chi abbonda in carità, non si vanta e non si gonfia davanti agli altri e per apparire migliore ma è umile e si sottomette a DIO servendo i fratelli e mettendo ciò che DIO gli ha donato a servizio dei santi. La carità ci porta, non soltanto a non vantarci, ma anche a non comportarci in maniera sconveniente; anzi coloro che abbondano in carità si studiano di comportarsi sempre in maniera conveniente per non essere di intoppo al proprio fratello o alla propria sorella che magari sono deboli o piccoli nella fede. E anche se agisse in maniera sconveniente, riconosce il proprio errore e cerca subito di mettere a posto il danno fatto, o il turbamento creato, anche a costo di abbassarsi e di fare cose che la carne e la propria vecchia natura non vorrebbero fare.

La carità non sospetta il male e non si inasprisce. Pertanto anche noi non dobbiamo sospettare il male e non ci dobbiamo inasprire con i propri fratelli; anzi dobbiamo essere pazienti, mansueti e dolci cercando sempre il bene dell’amato fratello. E’ vero anche che la carità porta a riprendere duramente e severamente coloro che devono essere ripresi;e ad ammonire coloro che devono essere ammoniti; e questo perchè si cerca l’interesse e il bene del proprio fratello o sorella. Infatti anche il riprendere è una dimostrazione di carità perchè chi riprende lo fa perchè vuole il bene di colui che viene ripreso. Infatti l’obiettivo della riprensione è che il fratello o la sorella si ravveda e cosi piaccia al Signore e non si attiri la Sua ira.

La carità gioisce con la verità e non gode dell’ingiustizia. Questo significa che se si ha carità si gioirà con la verità e si rattristerà con la menzogna. E uno che ama, non mente al proprio fratello, non lo inganna e non lo froda; anzi aborrisce simili cose e si studia sempre di dire la verità, anche a suo danno. Nello stesso modo si indigna verso tutte le cose che sono ingiuste. Ora come fa uno a dire di amare se è indiferente alle ingiustizie che altri fratelli e sorelle patiscono oppure se è indiferente o non fa niente davanti alle eresie che dannegiano enormemente il proprio fratello o la propria sorella?

L’amore crede ogni cosa, spera ogni cosa, soffre ogni cosa e sopporta ogni cosa. L’amore non fa male alcuno al prossimo. Chi ama si sforza con tutte le proprie forze di non fare cosa alcuna che potrebbe fare del male, sia fisico che psicologico, al proprio prossimo.

L’amore porta anche ad avere desiderio di incontrarsi e di vedersi tra fratelli, e non di stare da soli o lontani. Il seguente passaggio conferma ciò:

“Ma ora che Timoteo è giunto qui da presso a voi e ci ha recato liete notizie della vostra fede e DEL VOSTRO AMORE, e ci ha detto che serbate del continuo buona ricordanza di noi BRAMANDO DI VEDERCI, come anche noi BRAMIAMO VEDERVI,” (1 Ts 3:6)

Inoltre, il vostro amore deve essere senza ipocrisia, secondo che è scritto:

“L’amore sia senza ipocrisia…”(Rm 12:9)

E dovete SERVIRE gli uni e gli altri per mezzo dell’amore, come è scritto:

“ …ma per mezzo dell’amore servite gli uni agli altri; “ (Gal 5:13)

“Diletti, amiamoci gli uni gli altri; perché l’amore è da Dio, e chiunque ama è nato da Dio e conosce Iddio. (1 Gv 4:7)

La dottrina e la conoscenza della parola del Signore sono veramente importante ma anche se uno conosce tutti i misteri ma non ha carità non sarebbe nulla. Infatti è scritto:

“E quando avessi il dono di profezia e conoscessi tutti i misteri e tutta la scienza, e avessi tutta la fede in modo da trasportare i monti, se non ho carità, non son nulla.”(1 Co 13:2)

Fratelli e sorelle vi esorto ad applicarvi ad osservare questo comandamento del Signore Gesù e di amare i fratelli e la chiesa di DIO con intensità mettendo ogni impegno e ogni diligenza da parte vostra. Non amate soltanto a parole ma manifestate il vostro amore nella pratica con i fatti. Chi non ama il proprio fratello o la propria sorella, che sono stati rigenerati da DIO, sta PECCANDO e disubbidendo alla legge reale di Cristo. E i peccatori non erediteranno il regno di DIO.

Possa L’Eterno, l’IDDIO dell’amore, farvi abbondare nell’amore gli uni per gli altri.

Haiaty Varotto

Rispondi

%d blogger cliccano Mi Piace per questo:
Leggi altro:
Logo-ADI-Cobra-Massoneria
Come Dio mi ha fatto rigettare la falsa dottrina delle ADI: ‘Il destino se lo crea l’uomo’

Pace. Mi chiamo Gian...

conoscendodio
DIO è unico. L’Eterno solo è DIO e non v’è altro dio accanto a Lui.

DIO è unico. L'Etern...

10981197_884917394872414_4574696616807593520_n
Servi del dio denaro nel centro cristiano Più che vincitori in Cristo di Casoria (Napoli)

Nel centro cristiano...

Chiudi