Pages Menu
TwitterFacebook
Categories Menu

Posted by | 0 comments

Principi spirituali per lo studio e la meditazione delle Sacre Scritture (La Bibbia)

 

bibbia

Studiare  e meditare la Bibbia, la parola di DIO, è un’azione che tutti i credenti nati di nuovo dovrebbero compiere ogni giorno. Ogni cristiano, nato di nuovo, è chiamato a studiare le Scritture e a tagliarle rettamente. Un credente che non studia, non esamina, non medita e non legge le Scritture ogni giorno è un credente che rischia di rimanere bambino spiritualmente, carnale e di venir sedotto o ingannato. Come una persona ha bisogno di mangiare del cibo ogni giorno per crescere, per rimanere forte e per sopravvivere; cosi il credente deve mangiare del cibo spirituale ogni giorno. Questo cibo spirituale  è la lettura, la meditazione e lo studio delle Sacre Scritture. Se un cristiano trascura tali cose, come detto prima, rischia di non crescere, di essere sballottato qua e là da ogni vento di dottrina, di rimanere confuso, di rimanere sedotto e  perfino sviarsi dalla fede.

Per studiare le Scritture ci sono dei principi molto importanti che non devono e non possono essere trascurati. Se tali principi vengono trascurati vi è il rischio di non tagliarle e di rimare confusi oltre al rischio di credere in cose sbagliate.

Ecco quali sono tali principi:

  •   Temi l’Eterno perchè ciò è il principio della sapienza e dell’intelligenza. Temendo il Signore eviti di essere superficiale o di aggiungere o togliere qualcosa dalle Sacre Scritture

“Il timor dell’Eterno è il principio della sapienza;…”(Sl 111:10)

  •  Accompagna la lettura, lo studio e la meditazione con la preghiera, in ginocchio, e con il digiuno per avere la rivelazione dello Spirito Santo che è la guida di ogni credente in tutta la verità secondo che è scritto:

“ma quando sia venuto lui, lo Spirito della verità, egli vi guiderà in tutta la verità,…”(Gv 16:13)

  •   Prega per avere sapienza. Essa ti guiderà nel tagliare rettamente le Scritture;

 “Che se alcuno di voi manca di sapienza, la chiegga a Dio che dona a tutti liberalmente senza rinfacciare, e gli sarà donata”(Giac 1:5)

  •   Esamina tutti i passaggi, in tutta la Bibbia, che parlano di quel determinato argomento o quella determinata dottrina che si sta studiando.Trai dei ragionamenti dalle Sacre Scritture tenendo conto che le Scritture non si contraddicono e che tutti i passaggi presi nello studio devono essere in armonia. Se si hanno dei ragionamenti dove parti delle Scritture vengono contraddette o vengono trascurate, quei ragionamenti sono vani e non provengono dallo Spirito Santo.

“La somma della tua parola è verità;…”(Sl 119:160)

  •   Non andare oltre a ciò che sta scritto nei ragionamenti, nello studio, nella dottrina o in ciò in cui credi . Rimani attaccato a ciò che è scritto e non andare oltre; ogni dottrina o ragionamento che và oltre a ciò che è scritto sono supposizioni che portano danni al credente.

“Or, fratelli, queste cose le ho per amor vostro applicate a me stesso e ad Apollo, onde per nostro mezzo impariate a praticare il ‘non oltre quel che è scritto’; ….“(1 Co 4:6)

  •   Evita di trarre conclusioni affrettate senza aver esaminato e meditato bene tutte le Scritture, o tutti i passaggi, che parlano dello argomento o della dottrina presa in studio. Aspetta la guida e la rivelazione dell’alto perchè esistono tante interpretazioni umane diverse ma esiste una sola rivelazione dello Spirito Santo. IDDIO ancora oggi conferma le Scritture e la sana dottrina con sogni, visioni, rivelazione, eventi e in altri modi.
  •   Usa solo la parola di DIO, cioè la Bibbia; Se possibile usa inoltre più traduzioni diverse insieme (es: Riveduta Luzzi, Diodati, Nuova riveduta,Nuova Diodati; questo è un link che può essere utile a tal fine: http://lasacrabibbiaelaconcordanza.lanuovavia.org/bc/index.html); e se sai altre lingue usa anche delle Bibbie scritte in altre lingue;  Molte traduzione ti portano a trovare conferma su ciò che il passo vuole dire;

“…la tua parola è verità.”(Gv 17:17)

  •  se sei già stato ammaestrato su una dottrina o su una parte del consiglio di DIO, e ricevi un insegnamento diverso da quello che hai ricevuto da parte di qualcuno, mettiti in discussione ed esamina le Scritture per vedere come stanno le cose; Se esaminandole trovi conferma in ciò che ti è stato insegnato: tienilo, se non si trova conferma: rigettalo; Ritieni il bene e rigetta il male; lo Spirito Santo non può guidare i credenti in due verità diverse ma solo in una verità su qualsiasi argomento o dottrina; quindi su qualsiasi argomento o dottrina esiste UNA sola verità.

“Or questi furono più generosi di quelli di Tessalonica, in quanto che ricevettero la Parola con ogni premura, esaminando tutti i giorni le Scritture per vedere se le cose stavan così.”(Atti 17:11)

 

Se applicherete tali principi nello studio della Bibbia, nella sua meditazione e nella sua interpretazione sarete guidati in ogni verità. Non è necessario essere un teologo, o conoscere le lingue antiche per essere guidato nella verità. Il miglior studio delle Scritture lo si fa in ginocchio, con lacrime e digiuni. La miglior teologia è quella che si ottiene tramite le ginocchia in preghiera e tramite la paziente aspettazione della rivelazione dello Spirito Santo.

 

Haiaty Varotto

 

Rispondi

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo:
Leggi altro:
Perchè il Capodanno non va festeggiato

Fratelli, voglio che sappiate perchè non si addice ai santi festeggiare il capodanno. La ragione è perchè si tratta di...

Le menzogne dette da Roberto Benigni sui Dieci Comandamenti

 Fratelli nel Signore, mi sono trovato costretto a scrivere in merito a quanto detto di recente dall’attore Roberto Benigni in...

DIO è clemente

DIO è clemente. Egli è incline e facile a perdonare, indulgente e benevolo. Se il popolo si converte e torna...

Chiudi