Pages Menu
Categories Menu

Posted by | 0 comments

Accade qualcosa che mutò in peggio il cuore di Salomone

Nelle Scritture leggiamo:

«Ed ebbe settecento principesse per mogli e trecento concubine; e le sue mogli gli pervertirono il cuore; cosicché, al tempo della vecchiaia di Salomone, le sue mogli gl’inclinarono il cuore verso altri dèi; e il cuore di lui non appartenne tutto quanto all’Eterno, al suo Dio, come avea fatto il cuore di Davide suo padre. E Salomone seguì Astarte, divinità dei Sidonî, e Milcom, l’abominazione degli Ammoniti. Così Salomone fece ciò ch’è male agli occhi dell’Eterno e non seguì pienamente l’Eterno, come avea fatto Davide suo padre.» (1Re 11:3-7)

Salomone ricevette da Dio grande sapienza, ma venne un tempo in cui le sue molte mogli gli pervertirono il cuore, lo sconvolsero mettendolo sottosopra. Il cuore di Salomone, benché avesse ricevuto molto da Dio, ad un certo punto mutò in peggio, divenne radicalmente diverso, deviò dalla Via che gli indicò di seguire il Signore, si guastò e si corruppe il suo cuore.

Da ciò che accadde a Salomone voglio farvi considerare due cose, la prima è quella che, benché un servitore di Dio riceva una chiamata e dei doni potenti da Dio non è escluso che in un certo momento del suo cammino si possa sviare dalla Via Maestra. Perciò è bene che i santi stiano sempre in guardia con tutti, e i servi che amano la verità non si offenderanno se vengono sempre tenuti sotto controllo in quello che dicono e che fanno dai fratelli, come facevano i bereani e sono citati spesso come un buon esempio da seguire. Ciò permetterà di individuare il nuovo Salomone che si è pervertito, in modo da subire meno danni possibili e non farsi sviare dalla Verità insieme a lui.

La seconda cosa che voglio che consideriate è questa: anche se Salomone si è sviato e pervertito, noi prendiamo lo stesso in considerazione i libri che lui ha scritto, ci edificano e ci fanno tanto del bene. Il fatto che dopo molti anni della sua vita si sia sviato, non si deve gettare via il buon lavoro fatto in precedenza quando seguiva Iddio e il suo Gli apparteneva e non era sviato.

Cari nel Signore, sappiate che ancora oggi può avvenire che un ministro di Dio, un fratello, un anziano, un diacono, possano sviarsi dalla via della verità ad un certo punto della loro vita.
Sapere queste cose ci deve far riflettere su questo, il passato positivo non deve essere annullato, ma non si può neppure far finta di niente se uno si svia solo per il fatto che in precedenza ha servito fedelmente il Signore ed edificato la Chiesa. Come per Salomone, ad un certo punto può avvenire qualcosa che un ministro si possa sviare, il suo cuore viene pervertito, si corrompe e si guasta, e se non viene riconosciuto prontamente dalla Chiesa che lo segue, ne subirà notevoli danni spirituali.

Dunque, cari nel Signore, badate come ascoltate, sempre, con tutti, state in guardia, vegliate perché i tempi si stanno facendo sempre più difficili e malvagi, la carità di molti va verso il raffreddamento, i piaceri della vita, l’amore del denaro ed altre cose del genere stanno spingendo molti a sviarsi dalla Via della Verità, e tutto ciò porta anche a non avere fede in Dio.

State attenti a non farvi trascinare nel baratro anche voi con loro.

Come il passato spirituale di Salomone non lo ha potuto salvare dalla perversione del cuore, così pure oggi il passato non può cancellare lo sviamento di oggi, perché è scritto che la giustizia del giusto non lo libererà nel giorno della trasgressione.

Chi ha orecchie oda.

Giuseppe Piredda

Rispondi

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo:
Leggi altro:
Un banchiere parla della massoneria ebraica e della sua infiltrazione nella chiesa cattolica romana

Sempre in tema di rivelazioni forti, abbiamo raccolto – poco prima del conclave che ha eletto papa Jorge Mario Bergoglio...

Un ambiente marcio e putrefatto

“L’Eterno parla: Io, dic’egli, ho nutrito de’ figliuoli e li ho allevati, ma essi si son ribellati a me. Il...

Caratteristiche degli uomini negli ultimi giorni: vanagloriosi

“Or sappi questo: negli ultimi giorni verranno tempi difficili; perché gli uomini saranno egoisti, amanti del denaro, vanagloriosi, superbi, bestemmiatori, ribelli ai...

Chiudi