Pages Menu
Categories Menu

Posted by | 0 comments

Alcuni nella chiesa vogliono il primato

“Ho scritto qualcosa alla chiesa; ma Diotrefe che cerca d’avere il primato fra loro, non ci riceve. Perciò, se vengo, io ricorderò le opere che fa, cianciando contro di noi con male parole; e non contento di questo, non solo non riceve egli stesso i fratelli, ma a quelli che vorrebbero riceverli impedisce di farlo, e li caccia fuor della chiesa” (3 Gv 9-10)

Ci sono taluni, anche tra ministri del vangelo, che vogliono avere il primato nella chiesa. Ciò avveniva tanto tempo fa, ma avviene ancora oggi nei nostri giorni. Sono i novelli “Diotrefe”.

Ma cosa significa “primato”?

Significa:

“L’essere primo, l’essere superiore a ogni altro sotto un determinato aspetto o per quanto riguarda un particolare campo di studî o di attività”.

Quando uno vuole avere primato, si gonfia, fa di tutto per mostrare agli altri di essere superiore, fa di tutto per essere al centro dell’attenzione, cerca in ogni modo di avere un vanto, cerca di imporsi sugli altri, disprezza gli altri e le loro opinioni o le loro vedute, non ascolta nessuno e non accetta riprensione da nessuno, ancor di meno da quelli che reputa “inferiori”.

Sono persone arroganti oltremodo, superbe, che tendono anche ad alzare la voce, a gridare quando gli vai contro e tendono anche a non farti parlare o a parlarti sopra (perché in questo modo si impongono, almeno secondo loro). Non è che prima ascoltano, valutano bene quello che gli dici, riflettono e poi giudicano; no. Ti parlano sopra, e se anche dovesse succedere che riesci a parlare, non ti danno retta, non ti ascoltano e a priori ritengono che quello che gli stai dicendo è sbagliato oppure che non è degno della sua stima perché ovviamente è lui il superiore, è lui quello sveglio che sa tutto e non sbaglia mai, e lui quello che deve insegnare e non può essere giammai che debba imparare da qualcuno di inferiore!

Da costoro bisogna guardarsi e stare proprio lontani. Sono malvagi perché sono dei superbi e l’Eterno DETESTA i superbi di cuore ma gradisce invece gli umili. Infatti la fine dei superbi sono le fiamme dell’inferno, altro che paradiso celeste! E non importa se hanno fatto tanto per il Signore negli anni passati perché l’Eterno non ha riguardi personali. Non è come un uomo.

Dunque se vedete qualcuno che manifesta di voler avere il primato nella chiesa, AMMONITELO, anche se si tratta di un ministro del vangelo, e se non si ravvede allontanatevi da costoro perché sono dei settari che hanno smarrito la diritta via e con il dolce e lusinghiero parlare si tengono quelli che gli sono sottomessi (alcuni sono sottomessi anche per paura e non hanno coraggio di parlare apertamente e di dire come stanno le cose in faccia).

Nella chiesa non ci devono essere persone che hanno primati o che signoreggiano sugli altri, perché la chiesa è di Cristo. Anzi, se uno vuole essere il primo, DEVE ESSERE IL SERVITORE DI TUTTI.

Haiaty Varotto

Rispondi

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo:
Leggi altro:
Se Dio è per noi, chi sarà contro di noi?

L’apostolo Paolo, nel capitolo 8 di Romani, al versetto 31, pone questa domanda ‘Se Dio è per noi, chi sarà...

Ascoltami peccatore!

Tu, peccatore che leggi, ascoltami attentamente: tu hai bisogno di essere riconciliato con l'unico e solo vero DIO, YHWH. Si,...

Ci saranno guerre, terremoti e carestie…

Dopo aver letto queste dichiarazioni fatte da dei credenti nel 1918 quando c’era l’epidemia dell’influenza spagnola, mi sono messo a...

Chiudi