Pages Menu
Categories Menu

Posted by | 0 comments

Caratteristiche degli uomini negli ultimi giorni: calunniatori

“Or sappi questo: negli ultimi giorni verranno tempi difficili; perché gli uomini saranno egoisti, amanti del denaro, vanagloriosi, superbi, bestemmiatori, ribelli ai genitori, ingrati, irreligiosi, insensibili, sleali, calunniatori, intemperanti, spietati, senza amore per il bene, traditori, sconsiderati, orgogliosi, amanti del piacere anziché di Dio, aventi l’apparenza della pietà, mentre ne hanno rinnegato la potenza.” (2 Timoteo 3:1-5)”

La scrittura ci fa sapere che negli ultimi giorni gli uomini saranno calunniatori.

Cosa significa essere un calunniatore? Secondo il dizionario il termine calunniatore significa:

“Chi attenta con intenzionale falsità all’onorabilità altrui.” (Dizionario Oxford)

“Chi calunnia” (Treccani)

Quindi il calunniatore è colui/colui che calunnia. Ma cosa significa la calunnia?

“Diceria o imputazione coscientemente falsa e diretta a menomare l’integrità morale o la reputazione altrui.” (Dizionario oxford)

“Diceria, imputazione o denuncia, coscientemente falsa, con cui si attribuisce a una persona una colpa, un reato o comunque un fatto che ne offenda la reputazione” (Treccani)

Mentre il termine calunniare significa:

“Inventare, diffondere o sostenere una calunnia a carico di qualcuno; diffamare, screditare con accuse coscientemente false” (Dizionario Treccani)

Pertanto, affinchè ci sia una calunnia ci devono essere le seguenti cose:

  • Una cosa falsa / una accusa falsa
  • l’intenzionalità di causare del danno 
  • Essere coscienti che si sta dicendo una cosa falsa con lo scopo di danneggiare la persona

Quindi il calunniatore è colui che COSCIENTEMENTE DICE UNA COSA FALSA (O UN ACCUSA FALSA) SU UN’ALTRO CON LO SCOPO DI DANNEGGIARE IL SUO ONORE E LA SUA REPUTAZIONE. Se l’accusa è vera, o se la cosa è vera, allora non c’è calunnia. Se si fa una deduzione logica, o un ipotesi, basata su più elementi veri, e si dice una cosa che poi risulta sbagliata, allora non c’è calunnia (anche se ciò non va bene ed è peccato essendo che non va bene diffondere cose false senza esserne prima accertato della cosa). Affinchè ci si sia la calunnia è necessario che l’accusa sia coscientemente un’accusa falsa con l’intento di danneggiare il prossimo. 

La calunnia è diversa dal mentire per sbaglio o per errore. Non si può dire che uno sta calunniando se ha raccontato una cosa che si è dimostrata falsa perché non sapeva che quella cosa era falsa ma la credeva vera (anche se si tratta sempre di una cosa che è peccato e si tratta sempre di un errore con le sue conseguenze). 

La calunnia è una cosa devastante, che causa enormi danni alla persona calunniata perchè rovina la sua reputazione ed il suo onore agli occhi di altri. Si tratta di una cosa malvagia e veramente odiosa. Purtroppo attualmente vediamo che molti nel mondo (ed anche nella chiesa) sono diventati calunniatori, cioè sono diventate persone che coscientemente diffondono cose false o accuse false verso un’altro con lo scopo maligno di causargli un danno. 

Ovviamente i calunniatori, spargendo le loro calunnie, peccano contro l’Iddio vivente e vero e trasgrediscono la sua legge. Infatti Dio ha ordinato di non mentire e di non dare una falsa testimonianza contro al prossimo. Ed ha anche ordinato di fare del bene al prossimo e di amarlo come sé stessi. Uno che va in giro a spargere una calunnia, oltre a mentire, non ama il suo prossimo perché cerca la sua rovina.

Gesù annovera la calunnia tra le cose malvagie che escono dal cuore degli uomini, secondo che è scritto:

poiché è dal di dentro, dal cuore degli uomini, che escono cattivi pensieri, fornicazioni, furti, omicidî, adulterî, cupidigie, malvagità, frode, lascivia, sguardo maligno, calunnia, superbia, stoltezza. Tutte queste cose malvage escono dal di dentro e contaminano l’uomo.” (Mc 7:21-23)

Dunque, i calunniatori sono persone che si conducono malvagiamente e saranno puniti da Dio. Se non si ravvedono, la fine che li attende è lo stagno ardente di fuoco e di zolfo. Nessuno si illuda: l’Eterno odia i calunniatori e coloro che spargono calunnie a danno del prossimo.

“O Eterno, chi dimorerà nella tua tenda?

chi abiterà sul monte della tua santità?

Colui che cammina in integrità ed opera giustizia

e dice il vero come l’ha nel cuore;

che non calunnia con la sua lingua,

né fa male alcuno al suo compagno,

né getta vituperio contro il suo prossimo.” (Sl 15:1-3)

“Chi dissimula l’odio ha labbra bugiarde, e chi spande la calunnia è uno stolto.” (Pv 10:18)

Haiaty Varotto

Rispondi

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo:
Leggi altro:
Intervista sugli abusi rituali satanici

Interessante intervista sulla realtà degli abusi rituali satanici. Il video è in inglese.  Ovviamente queste opere delle tenebre vanno riprovate...

Il mondo perisce … ma anche parte del popolo di Dio!

Quante volte ci sono state dette queste parole: ‘C’è un mondo che perisce e voi trovate il tempo per confutare...

Similmente le donne…

" Similmente che le donne si adornino d'abito convenevole, con verecondia e modestia: non di trecce e d'oro o di perle...

Chiudi