Pages Menu
Categories Menu

Posted by | 0 comments

Caratteristiche degli uomini negli ultimi giorni: intemperanti

“Or sappi questo: negli ultimi giorni verranno tempi difficili; perché gli uomini saranno egoisti, amanti del denaro, vanagloriosi, superbi, bestemmiatori, ribelli ai genitori, ingrati, irreligiosi, insensibili, sleali, calunniatori, intemperanti, spietati, senza amore per il bene, traditori, sconsiderati, orgogliosi, amanti del piacere anziché di Dio, aventi l’apparenza della pietà, mentre ne hanno rinnegato la potenza.” (2 Timoteo 3:1-5)”

La scrittura ci fa sapere che negli ultimi giorni gli uomini saranno intemperanti, cioè che saranno uomini che hanno intemperanza.

Cosa significa l’intemperanza? Secondo il dizionario il termine intemperanza significa:

Mancanza di moderazione immancabilmente dannosa sul piano personale o sociale.” (Oxford)

Mancanza di moderazione nel soddisfacimento degli appetiti naturali” (Treccani)

Quindi l’intemperanza è una mancanza di moderazione, quindi di controllo. La persona intemperante non è in grado di controllarsi; è incapace a frenarsi e a dire “basta”, anzi hanno una grande facilità ad eccedere nelle cose.

Alcuni esempi di intemperanza:

  • Mancanza di moderazione nel soddisfacimento degli appetiti naturali. Ad esempio: se uno non si controlla quando mangia è intemperante nel mangiare; se uno non si controlla nei rapporti carnali, e si dà alla lussuria, è intemperante nei bisogni sessuali.
  • Mancanza di moderazione nelle parole: uno non si sa controllare nelle parole ed arriva a dire male parole verso gli altri (oppure verso sé stessi) arrivando persino ad insultare altri con parolacce. Oppure non ha controllo e ripete sempre parole oziose arrivando anche dire il nome di Dio in vano. Oppure ancora non sa quando smettere di buffoneggiare o di fare battute o ironie e cosi via..
  • Mancanza di moderazione nel guidare. Ci sono di quelli che corrono come dei pazzi scatenati sia in autostrada ma anche in zone abitate da persone rischiando di causare gravi incidenti stradali.
  • Mancanza di moderazione nel lavorare. Alcuni non sanno quando smettere di lavorare e lavorano sempre giorno e notte, arrivando anche a danneggiare il proprio corpo, ad esempio privandolo di sonno.
  • Mancanza di moderazione nell’usare le mani. Ci sono sia di quelli violenti che non si sanno fermare ed arrivano ad alzare le mani per compiere delle violenze verso altri ma ci sono anche di quelli che non si sanno fermare con le mani e le allungano toccando cose o persone che non devono toccare.
  • E ce ne sono molti altri di esempi…. Insomma tutto ciò che diventa un eccesso non va più bene, anche se si trattano di cose lecite (ad esempio bere vino, dormire, etc..).  

Purtroppo vediamo che la maggior parte delle persone hanno una qualche forma di intemperanza, le quali non sapendosi controllare, possono causare del danno a sé stesse oppure alle persone che sono loro vicine. Infatti sono molte le vite distrutte, o rovinate dall’abuso delle cose, sia da quelle lecite che da quelle illecite. 

Ovviamente l’intemperanza è una cosa condannata dalla Parola di Dio e difatti viene annoverata assieme a diverse altre cose malvagie come la superbia e la spietatezza (vedere verso all’inizio dello scritto). Considerate anche come Gesù aveva ripreso agli scribi ed ai farisei, i quali erano intemperanti:

“Guai a voi, scribi e Farisei ipocriti, perché nettate il di fuori del calice e del piatto, mentre dentro son pieni di rapina e d’intemperanza.” (Mt 23:25)

Infatti la scrittura ordina ai credenti di essere persone moderate ed equilibrate in ogni cosa: dal soddisfare i propri bisogni al parlare; dal lavorare al guidare; e cosi via. Infatti è scritto:

“Ogni cosa m’è lecita, ma non ogni cosa è utile. Ogni cosa m’è lecita, ma io non mi lascerò dominare da cosa alcuna.”(1 Co 6:12)

ed ancora è scritto che il vescovo (un uomo che dev’essere d’esempio per la chiesa) dev’essere temperante:

“ma ospitale, amante del bene, assennato, giusto, santo, temperante,” (Tito 1:8)


e poi tra i frutti dello Spirito Santo vi è la temperanza, secondo che è scritto:

Il frutto dello Spirito, invece, è amore, allegrezza, pace, longanimità, benignità, bontà, fedeltà, dolcezza, temperanza;” (Gl 5:22)

I credenti devono imparare a dominare ogni cosa e non devono essere dominati da nulla. E come possono farlo? Con l’aiuto dello Spirito Santo di Dio, pregando chiedendo all’Eterno di dare loro autocontrollo e chiedendo di non lasciare che cosa alcuna li domini.

Dunque siate persone moderate, e se non lo siete, chiedete perdono a Dio e lottate contro l’intemperanza perché è una cosa che non va bene davanti a Dio.

Haiaty Varotto

Rispondi

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo:
Leggi altro:
Non siamo una setta ma Cristiani che mettono in pratica la Parola di DIO

  Fratelli e sorelle nel Signore, mi sono trovato costretto e spinto a scrivervi perchè purtroppo in giro ci sono...

L’enciclica massonica «Fratelli Tutti»

Nell’ enciclica «Fratelli Tutti», firmata da Francesco il 3 Ottobre 2020 ad Assisi, leggiamo quanto segue: «La Chiesa ‘ha un...

Mirko Boniolo bestemmia contro YAHWEH

Mirko Boniolo, «pastore» della chiesa ‘Oasi di Grazia’ a Peschiera del Garda (Verona), bestemmia contro YAHWEH, l'Iddio degli Ebrei, dicendo...

Chiudi