Pages Menu
Categories Menu

Posted by | 0 comments

Caratteristiche degli uomini negli ultimi giorni: sleali

“Or sappi questo: negli ultimi giorni verranno tempi difficili; perché gli uomini saranno egoisti, amanti del denaro, vanagloriosi, superbi, bestemmiatori, ribelli ai genitori, ingrati, irreligiosi, insensibili, sleali, calunniatori, intemperanti, spietati, senza amore per il bene, traditori, sconsiderati, orgogliosi, amanti del piacere anziché di Dio, aventi l’apparenza della pietà, mentre ne hanno rinnegato la potenza.” (2 Timoteo 3:1-5)”

La scrittura ci fa sapere che negli ultimi giorni gli uomini saranno sleali.

Cosa significa essere sleale? Secondo il dizionario sleale significa:

“Che vien meno alle più elementari norme di fiducia e correttezza implicite in un rapporto spesso sconfinando nella disonestà e nell’illegalità” (Dizionario Oxford)

“Non leale. Esprime il carattere e il comportamento di persona che manca di schiettezza e di senso dell’onore e dell’onestà;” (Dizionario Treccani)

Dunque una persona sleale è una persona che:

  • non è leale
  • non agisce con correttezza
  • tradisce la fiducia che un altro ha posto in lui. Non mantiene una parola data

E cosa significa essere leale?

“Di persona che parla e agisce con sincerità e franchezza, che ha vivo il sentimento dell’onore e rifugge così dalla finzione come dal tradimento” (dizionario treccani)

“Di persona, onesto e sincero, fedele alla parola data, a una promessa o a un patto” (Dizionario Corriere)

Quindi una persona leale è una persona onesta, sincera e franca. Se sta accanto a te e ascolta le tue debolezze e i segreti che tu li confidi, cela la cosa anche se doveste diventare nemici. Infatti è scritto: “Chi va sparlando svela i segreti, ma chi ha lo spirito leale tien celata la cosa.” (Pv 11:13). Al contrario, una persona sleale è una persona che non è sincera, ma finge. Anche se ti sta ascoltando, il suo cuore non è con te. Appena non siete più amici, va in giro spifferando a tutti le tue debolezze e i segreti che gli hai confidato quando eravate in amicizia in modo da voler distruggerti e a voler rovinare la tua reputazione.

Una persona leale è una persona che rimane fedele alla parola data ad un altro; che mantiene un impegno assunto. Facciamo un esempio: se sei leale e dici a qualcuno che ti affida un documento (fidandosi di te) che non lo darai a nessuno, anche se doveste diventare nemici, non lo darai a nessuno mantenendo la parola data. Se invece tu il documento lo dai ad altri, non mantenendo la parola data, allora sei sleale. Oppure un altro esempio: se tu dici a qualcun’altro che si può fidare di te e che non rivelerai nulla di quello che ti dirà a nessuno, se sei leale, anche se doveste diventare nemici, non riveli le cose che ti sono state dette, anche se sai che rivelandole il tuo nemico magari avrebbe un danno. Una persona sleale invece cosa fa? non mantiene la parola data. Con questo suo modo di agire, lo sleale manifesta che le sue parole non hanno alcun valore e manifesta che disprezza la fiducia che gli altri avevano nei suoi confronti.

Una persona leale ci tiene all’onore e alla dignità degli altri mentre una persona sleale usa qualsiasi mezzo, anche quelli che ledono la dignità dell’altra persona pur di arrivare a fare quello che vogliono. Praticamene usano qualsiasi mezzo, anche quelli  “bassi” pur di arrivare al loro obiettivo. A loro non importa nulla se romperanno le parole che avevano dato e si renderanno odiosi; loro pensano soltanto al loro ventre.

Purtroppo oggi nel mondo ci sono tante persone sleali. Infatti sono molte le persone che non mantengono la parola data, o che tradiscono la fiducia di un’altro o che usano azioni disoneste e ripugnanti pur di ottenere ciò che vogliono. E la cosa triste è che non è soltanto nel mondo che ci sono gli sleali, ma anche nella chiesa, anche tra ministri di Cristo. E quando ad essere sleale è un ministro di Cristo, la cosa è ancora più grave perchè i santi, che sono pecore del Signore, si fidano del ministro, il quale essendo sleale, spezza la loro fiducia e causa in loro un gran dispiacere e una grande delusione, che li turberà e che potrebbe anche scandalizzarli al punto tale da perire. Guai a quei ministri diventati sleali! Guai a loro!

Dunque essere sleali è una cosa da riprovare e che è contrario alla volontà di Dio. I santi del Signore devono essere persone leali, che mantengono la parola data e che non spezzano la fiducia a coloro che si confidano con loro le loro debolezze.

“Io ho veduto gli sleali e ne ho provato orrore;
perché non osservano la tua parola.” (Sl 119:158)

“ma gli empi saranno sterminati di sulla terra e gli sleali ne saranno divelti.” (Pv 2:22)

Haiaty Varotto

Rispondi

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: