Pages Menu
TwitterFacebook
Categories Menu

Posted by | 0 comments

I cristiani nati di nuovo sono gli eletti di Dio, ma devono perseverare nella fede e nella santificazione per non perdere la salvezza

La Scrittura ci dice che molti sono i chiamati e pochi gli eletti (cfr Mt 22:14). Difatti molti sono i chiamati a ravvedimento (coloro che ascoltano il vangelo e vengono esortati a ravvedimento), ma tra questi chiamati, soltanto coloro che sono stati scritti nel libro della vita, gli eletti, crederanno e otterranno la remissione dei loro peccati mediante la fede nel sacrificio espiatorio e propiziatorio di Cristo Gesù (cfr 2 Tess 2:13, Col 3:12, 1 Pi 1:2).

Dunque, tutti coloro che sono veramente nati da Dio possono, senza alcuna ombra di dubbio affermare che sono tra gli eletti di Dio (cfr 1 Pi 1:1). E questo li deve far gioire di una grande gioia, perché sono tra coloro a cui l’Altissimo ha posto la Sua affezione e i cui nomi sono stati scritti nel libro della vita (cfr Lc 10:20).

Ora, cosa deve fare un eletto di Dio? Studiare di rendere sicura la propria elezione (cfr 2 Pi 1:10), Sì, perché è possibile che un eletto di Dio, il cui nome è stato scritto nel libro della vita, sia cancellato dal libro della vita (cfr Es 32:33) e scada dalla grazia. Se il credente non porta frutto con perseveranza verrà TAGLIATO E GETTATO NEL FUOCO (cfr Matteo 7:19, Gv 15:1-3). Avete letto bene: se un credente, un vero credente nato di nuovo, che ha ottenuto la remissione dei propri peccati, non persevera nel portare frutto, nella santificazione, nel servire Cristo con zelo e nel camminare secondo lo Spirito, allora verrà rigettato e se ne andrà in PERDIZIONE.

Questo è un severo monito per coloro che un giorno hanno creduto ma si sono sviati e sono tornati di nuovo nel mondo, diventato di nuovo nemici di Dio, oppure per coloro che un giorno hanno creduto ma si sono raffreddati e non stanno più servendo Cristo con zelo, ma sono diventati tiepidi e carnali. Non date retta agli errori di coloro che con un parlare dolce dicono che una volta che si è salvati si è sempre salvati. Sono menzogne che servono soltanto a far perdere lo zelo e ad illudersi pensando che anche vivendo nelle concupiscenze carnali si può andare in cielo.

Quindi fratelli e sorelle nel Signore, vi esorto a ritenere fermamente queste verità: 1) tutti i nati di nuovo sono degli eletti 2) gli eletti possono perdere la salvezza se non perseverano nel portare frutto, nella santificazione, nel servire Cristo con zelo camminando per lo Spirito 3) gli eletti devono studiare di rendere sicura la propria elezione, vegliando del continuo nella preghiera, nella meditazione e messa in pratica delle Scritture e nel buono operare. Nessuno vi illuda e vi seduca. State sani.

Haiaty Varotto

Rispondi

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo:
Leggi altro:
Confutazione dottrina ADI: Le lingue che il credente riceve al battesimo con lo Spirito Santo non sono interpretabili o lingue conosciute

Salvatore Cusumano, nella sua tesi su Roberto Bracco presentata all’Istituto Biblico delle ADI, che ha la presentazione di Francesco Toppi,...

Dottrine della chiesa cattolica romana confutate: il Battesimo

La dottrina dei teologi papisti Il battesimo rimette i peccati, fa nascere di nuovo chi lo riceve che diventa così...

Un professore massone – ex «maestro venerabile» – alla Facoltà Pentecostale di Scienze Religiose di Aversa

Giancarlo Rinaldi – che è un massone appartenente al Grande Oriente d’Italia – è uno dei docenti della Facoltà Pentecostale...

Chiudi