Pages Menu
Categories Menu

Posted by | 0 comments

I giorni della punizione vengono

“I giorni della punizione vengono; vengono i giorni della retribuzione; Israele lo saprà! Il profeta è fuor dei sensi, l’uomo ispirato è in delirio, a motivo della tua iniquità e della grandezza della tua ostilità” (Osea 9:7)

Coloro che vivono nel peccato, vivendo una vita in totale ribellione o comunque in disubbidienza alla legge divina, devono sapere che i giorni della punizione e della retribuzione arriveranno. Anche se al momento sembra che non accade nulla e che non ci siano conseguenze per la vostra condotta empia, scellerata e ribelle, dovete sapere che E’ SOLO QUESTIONE DI TEMPO. Dio certamente vede la vostra condotta, vi osserva e di dà anche tempo di ravvedervi. Ma non lascerà il colpevole impunito.

Se uno non si santifica nel timore di Dio ma cammina in modo iniquo, empio, mondano e carnale quello che gli incoglierà è l’ardente ira dell’Altissimo la quale causerà dolore, tribolazione ed angoscia attraverso malattie, tribolazioni, avversità, sciagure, messa a morte sia propria come nel caso di Anania e Saffira e sia dei propri cari come nel caso dei figli di Jezabel, depressione e molto altro. E questo è quello che vediamo succedere nella vita di tanti che si dicono “cristiani” o “evangelici”. La cosa triste che assistiamo oggi è che molti di coloro che vengono colpiti da Dio non lo capiscono che è Dio che li sta punendo a motivo della loro condotta e così continuano a vivere nella loro condotta empia e ribelle. Alla fine danno sempre la colpa al diavolo e talvolta danno la colpa persino al caso.

I giudizi, la punizione e il castigo di Dio sono tremendi. Egli è terribile quando dà corso alla Sua ira e al Suo furore. Nessuno si illuda pensando che alla fin fine Dio lascerà il colpevole impunito e che non punirà coloro che vivono secondo la carne, che vivono amando questo mondo di tenebre e che vivono in disubbidienza alla Sua parola. Le scritture ci dicono che è cosa spaventevole cadere nella mani dell’Iddio vivente (cfr Ebrei 10:31); mani dalle quali nessuna creatura, o nessun insieme di esse, può liberare.

Studiatevi dunque di camminare in modo santo come Egli è santo, e in modo da piacerGli in ogni cosa. Studiatevi di amarLo e di temerLo osservando tutti i Suoi comandamenti, affinché siate benedetti, affinché mangiate dei frutti migliori e affinché siate felici (cfr Dt 6:24) anche nelle prove e nelle afflizioni.

 

Haiaty Varotto

 

Rispondi

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo:
Leggi altro:
DIO è il nostro consolatore. Egli è l’IDDIO di ogni consolazione

DIO è il nostro consolatore. Egli è l'IDDIO di ogni consolazione. L'Eterno consola il Suo popolo. Lo Spirito Santo, lo...

Un esempio pratico di ravvedimento mediante la potenza del vangelo

Da una testimonianza di un fratello che si è ravveduto ed ha creduto nel Signore Gesù Cristo e nel Suo...

I mariti devono amare le proprie mogli

La parola di Dio ci insegna che le donne devono essere soggette ai loro mariti (cfr Ef 5:22) e che...

Chiudi