Pages Menu
TwitterFacebook
Categories Menu

Posted by | 0 comments

Guardare pornografia è peccato. Rigettatela con forza

Guardare pornografia è un opera della carne ed è un opera malvagia. Coloro che la guardano sono presi dalla lascivia e dalla lussuria e finiscono con il dare sfogo alle passioni della carne praticando l’autoerotismo. Essi, che ne fanno uso e ne sono schiavi, si stanno attirando l’ira di Dio perché disubbidiscono a Dio, il quale ha ordinato di guardarsi dalla lussuria, dalla lascivia, dall’impurità e dal desiderare nel proprio cuore una donna (o uomo se chi la sta guardando è una donna). Inoltre costoro sono schiavi di questo peccato, perché non riescono a smettere di farlo dunque hanno bisogno di essere liberati da questa schiavitù.

Purtroppo, per molti oggi, guardare pornografia è una cosa normale e sono molte le persone che ne fanno un abbondante consumo, arrivando talvolta a distruggere la propria vita sociale, il proprio matrimonio e anche a distorcere la visione sul sesso (vedono l’altro sesso come un oggetto per soddisfare le proprie perversioni, ad esempio). Chiunque si dà ai piaceri della carne, alla lussuria e alla lascivia si attira l’ira di Dio perché Iddio vuole che gli uomini e le donne fuggano queste cose. Non è bene per un uomo e per una donna sposati non avere autocontrollo nel soddisfare i desideri carnali. Bisogna avere autocontrollo anche sul bisogno sessuale, cosi come è necessario avere autocontrollo nel mangiare, nel dormire e nel bere.

Perché la pornografia è una cosa malvagia? Perché:

  • È un espressione distorta della realtà sessuale creata da Dio per essere consumata nel matrimonio con amore. Difatti la pornografia nelle sue varie deviazioni e perversioni hanno tutto tranne che l’amore
  • Si tratta di pura lussuria che sfocia in ogni sorta di perversione
  • Si tratta di fornicazione e adulteri pubblici, i quali sono due peccati gravissimi agli occhi di Dio e i quali Dio giudica con malattie fisiche e mentali e persino anche con la morte
  • Contaminano la mente di coloro che la guardano
  • Rendono schiavi coloro che ne fanno uso
  • Incita coloro che la guardano a commettere adulterio nel proprio cuore e a desiderare il corpo di una persona

Se siete schiavi della pornografia e volete essere liberi da essa e non riuscite a vincerla e non sapete come fare, sappiate che Gesù Cristo, il Figlio di Dio, ha la potenza di liberarvi da queste pesanti catene. Egli è Colui che libera i prigionieri da qualsiasi schiavitù. Quello che dovete fare è ravvedervi e credere nel vangelo, che è il seguente:

Cristo è morto per i nostri peccati, secondo le Scritture; fu seppellito; risuscitò il terzo giorno, secondo le Scritture; apparve a molti dei Suoi discepoli.

Se siete dei cristiani e ancora siete schiavi di questo peccato, dovete immediatamente smetterla di praticare questo peccato. State facendo qualcosa di detestabile nel cospetto di Dio e per certo la Sua verga prima o poi vi colpirà. Smettetela subito e cercate l’aiuto che viene da Dio e dal Signore Gesù Cristo in preghiera in ginocchio. Non cessate di pregare e di chiedere a Dio che vi liberi da questo legame di iniquità. Usate anche ogni vostro mezzo e intelligenza per evitare questo peccato. Rigettate quest’opera malvagia con tutte le vostre forze e alzate la vostra voce contro di essa. E’ uno dei tanti mali di questo presente secolo malvagio.

Sappiate invece che se continuate a vivere in quest’opera della carne e in questo peccato, soddisferete sì le brame della carne, ma sarete per certo colpiti dall’ira di Dio e quando morrete finirete nelle fiamme dell’inferno, dove soffrirete continui dolori nelle fiamme di un fuoco non attizzato da mani d’uomo.

Haiaty Varotto

Rispondi

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo:
Leggi altro:
Ministro di Satana all’opera nella chiesa di Dio

Quello che vedrete è un ministro di Satana, travestito come ministro di Cristo (ma neanche cosi tanto) che si muove...

Chi non si dà pensiero della propria condotta morrà

"Chi osserva il comandamento ha cura dell'anima sua, ma chi non si dà pensiero della propria condotta morrà" (Pv 19:16)...

Come IDDIO guidò una sua figliuola nel buio e nella nebbia con una luce splendente

Nel Gennaio del 1998, Lan, una Cristiana della Cina NordOrientale, andò a visitare suo fratello con suo nipote. Mentre erano...

Chiudi