Pages Menu
Categories Menu

Posted by on Ott 6, 2023 | 0 comments

I santi devono avere autocontrollo e temperanza

I credenti devono avere autocontrollo. L’autocontrollo è la capacità di regolare e controllare le proprie azioni, emozioni e impulsi. Pertanto i santi non possono perdere il controllo delle proprie azioni, dei propri pensieri o delle proprie emozioni.

Se uno cammina per lo Spirito, cosa che tutti i credenti dovrebbero fare, allora porterà come frutto alla gloria di Dio sia l’autocontrollo che anche la temperanza, assieme alla dolcezza, alla pace e a tutti gli altri.

La temperanza (virtù che permette il dominio degli impulsi e la moderata fruizione dei piaceri) infatti, è parte del frutto dello Spirito Santo, secondo che è scritto:

“Il frutto dello Spirito, invece, è amore, allegrezza, pace, longanimità, benignità, bontà, fedeltà, dolcezza, temperanza;” (Gl 5:22)

Non va bene per un credente perdere il controllo e lasciarsi andare nel bere ubriacandosi e facendo ciò che è male agli occhi di Dio. Gli ubriaconi se ne andranno all’inferno.

Non va bene per un credente perdere il controllo e lasciarsi andare a scatti d’ira, o a frasi violente, o a qualsiasi altra condotta violenta, o fuori di sè. I violenti se ne andranno all’inferno.

“L’uomo che non si sa padroneggiare, è una città smantellata, priva di mura.” (Pv 25:28)

“Chi è lento all’ira val più del prode guerriero; chi padroneggia se stesso val più di chi espugna città.” (Pv 16:32)

Non va bene per un credente perdere il controllo e lasciarsi andare alle gozzoviglie e alla lussuria, cioè lasciarsi andare agli eccessi sia nel mangiare che nel soddisfare gli appetiti sessuali. Devono essere sobri nel soddisfarli.

“voi, per questa stessa ragione, mettendo in ciò dal canto vostro ogni premura, aggiungete alla fede vostra la virtù; alla virtù la conoscenza; alla conoscenza la CONTINENZA; alla continenza la pazienza; alla pazienza la pietà; alla pietà l’amor fraterno; e all’amor fraterno la carità.” (2 Pi 1:5-7)

I santi, con l’aiuto che viene dallo Spirito Santo che è in loro, devono dominare ogni sentimento, ogni pensiero e ogni desiderio e sottometterli, portandoli all’ubbidienza di Cristo, alla volontà di Dio. Non ne devono essere vinti da essi ma vincerli con l’aiuto dello Spirito Santo.

Dunque fratelli e sorelle, dominate voi stessi in ogni momento, sia in quelli facili e sia in più quelli difficili. Se vi siete lasciate andare e avete peccato, confessatelo al Signore, chiedete perdono e abbandonate questi peccati portando frutti degni di ravvedimento.

Haiaty Varotto

Rispondi

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: