Pages Menu
Categories Menu

Posted by | 0 comments

Il principio di uguaglianza

“Poichè questo non si fa per recar sollievo ad altri ed a aggravio a voi, ma per principio di uguaglianza; nelle attuali circostanze, la vostra abbondanza serve a supplire al loro bisogno, onde la loro abbondanza supplisca altresì al bisogno vostro, affinchè ci sia uguaglianza , secondo che è scritto: “Chi aveva raccolto molto non n’ebbe di soverchio, e chi aveva raccolto poco, non n’ebe mancanza” (2 Co 8:13-15)

Il principio di uguaglianza è un principio biblico e secondo la volontà di Dio. Praticamente esso consiste nel distribuire l’abbondanza di alcuni per i bisogni di altri. E viceversa. Si tratta di un principio importante che è di difficile applicazione, principalmente per coloro che sono attaccati ai propri beni. E tale principio vigeva nella chiesa primitiva.

Oggi è un pò più difficile metterlo in pratica come andrebbe fatto idealmente (cioè avendo un fondo comune per supplire a tutte le esigenze dei santi) per diverse motivazioni (anche solo a livello fiscale) ma comunque rimane un principio che i santi devono cercare di mettere in pratica studiandosi di ricordare dei poveri e di coloro che si trovano in qualche difficoltà e aiutarli. Quando si è nell’abbondanza bisogna darsi pensiero di coloro che sono nel bisogno. Non bisogna disprezzare coloro che sono nel bisogno e che per diverse circostanze della vita non hanno risparmi o altre cose da parte. Non vanno disprezzati come alcuni , agendo con stoltezza, fanno. Certo, se uno che si trova nel bisogno per colpa dei suoi peccati, dev’essere ripreso; ma lo si deve fare ammaestrandolo, insegnando bene come e cosa fare per non ritrovarsi nella stessa situazione e poi aiutandolo. Non basta solo riprendere e poi voltare le spalle.

“Poiché i bisognosi non mancheranno mai nel paese; perciò io ti do questo comandamento, e ti dico: ‘Apri liberalmente la tua mano al tuo fratello povero e bisognoso nel tuo paese’.” (Dt 15:11)

Haiaty Varotto

Rispondi

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo:
Leggi altro:
Per la donna cristiana è sconveniente indossare i pantaloni, perché sono indumenti tipici maschili

La ricerca della perfezione nel seguire la volontà di Dio, passa anche attraverso l’abbigliamento che il cristiano deve e può...

L’Eterno e coloro che erano con lui mangiarono latte, burro e il vitello

Ai giorni d’oggi avanzano di numero i vegetariani e i vegani. Non c’è niente di male se uno decide di...

La santificazione: sul parlare sconveniente che non edifica

Fratelli, ora voglio parlarvi della lingua e di come deve essere il nostro modo di parlare affinché sia gradito a...

Chiudi