Pages Menu
TwitterFacebook
Categories Menu

Posted by | 0 comments

Imparare a pregare è fondamentale nella vita in un Cristiano

Nella vita spirituale di un/una Cristiano/a nato di nuovo è fondamentale imparare a pregare.

Quando uno si mette a pregare, non deve pensare solo a chiedere le cose per se stesso, ma, oltre a chiedere le cose per sè stesso, deve anche prendere del tempo per:

  • adorare e lodare Dio con le proprie labbra benedicendo il Suo santo nome,
  • ringraziarLo per tutte le cose (ad esempio per la salvezza, per ogni sua benedizione spirituale nei luoghi celesti, per ogni sua benedizione su questa terra),
  • intercedere per i santi secondo le loro necessità,
  • intercedere per i santi che sono perseguitati e che si trovano nei carceri a motivo del vangelo,
  • intercedere per i malati che hanno bisogno di guarigione,
  • intercedere per i perduti (tra i quali anche i famigliari) affinché siano salvati,
  • supplicare Dio per ottenere forze nuove ogni giorno, per ottenere la sua guida nello studio delle Scritture, per avere la sua guida in ogni cosa e per prendere qualsiasi decisione
  • supplicare Dio per avere del continuo un cuore per amarlo e per temerlo,
  • supplicare peri ministri e per l’espansione del vangelo e della conoscenza della sana dottrina,
  • intercedere per richieste specifiche fatte dai santi, lottare nella preghiera per coloro che stanno dormendo affinché siano risvegliati spiritualmente,
  • insistere presso Dio per ricevere il battesimo con lo Spirito Santo (chi non l’ha ricevuto ancora) e per ricevere i doni dello Spirito Santo.
  • pregare per le autorità,
  • pregare per i propri nemici,

Inoltre la preghiera non va fatta con ripetizioni di parole, in modo meccanico, senza alcun sentimento e senza alcun cuore; queste cose lasciatele ai pagani. Le preghiere degli eletti di Dio devono essere sempre fatte con tutto il cuore, con sincerità, con fervore e con convinzione, sapendo che L’Eterno ascolta la preghiera dei giusti, secondo che è scritto:”L’Eterno….ascolta la preghiera dei giusti.” (Pv 15:29)  e sapendo che la preghiera degli uomini retta gli è grata, secondo che è scritto: “la preghiera degli uomini retti gli è grata.”(Pv 15:8). Se uno non sa come pregare, può, anzi deve, esaminare tutte le sacre scritture per vedere come pregava il Signore Gesù, come pregavano gli apostoli e come pregavano i santi del passato. Ed ancora, è bene che la preghiera sia fatta in ginocchio. E’ vero che Dio ascolta anche le preghiere da seduti o da in piedi ma l’ideale è farla in ginocchio, imitando così il Signore e come facevano gli apostoli.

Senza una vita di preghiera, senza una vita di comunione con Dio, il fuoco dello zelo e l’ardore per il Signore verrà meno e quel credente piano piano si spegnerà e sarà di nuovo vinto dal peccato, dalla carne e dal mondo. Per questo affermo che è vitale per la vita spirituale imparare a pregare; imparare a stare un tempo sostanzioso in preghiera e in comunione con Dio (un buon riferimento è quello di almeno un’ora cfr Mt 26:40). Purtroppo non sono pochi i credenti che hanno sottovalutato la preghiera e che non hanno imparato ad avere una vita di preghiera, e per questa ragione si sono sviati o si  sono raffreddati.

Fratelli e sorelle nel Signore, vegliate nella preghiera. Non cessate di pregare. Ogni giorno studiatevi di trovare il tempo necessario per andare al Signore in preghiera. Non trovate scuse per non farlo altrimenti certamente diventerete sempre più deboli fino a sviarvi. Non importa se avete tante cose da fare, tante cose da gestire o lavori da svolgere; rimane il fatto che niente è più importante del Signore e della propria vita spirituale. Se non riuscite al mattino, fatelo al pomeriggio; se non riuscite al pomeriggio, fatelo alla sera; se non riuscite la sera, alzatevi di notte per pregare, ma FATELO, costi quel che costi.

“Ma, quanto a me, la mia preghiera sale a te,

o Eterno, nel tempo accettevole;” (Salmi 69:13)

Rispondi

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo:
Leggi altro:
Il giusto vivrà per fede

Uomini e donne, piccoli e grandi, ricchi e poveri, savi e ignoranti, ebrei e gentili ascoltate! La Sacra Scrittura che...

Facciamo in modo che per il coronavirus non sia eliminato l’articolo 21 della Costituzione italiana

Articolo 21 della Costituzione «Tutti hanno diritto di manifestare liberamente il proprio pensiero con la parola, lo scritto e ogni...

Siate pazienti

“Siate dunque pazienti, fratelli, fino alla venuta del Signore. Ecco, l’agricoltore aspetta il prezioso frutto della terra pazientando, finché esso...

Chiudi