Pages Menu
TwitterFacebook
Categories Menu

Posted by | 0 comments

La vita del peccatore: una vita schiava della concupiscenza, vuota e senza pace

Di recente nel gruppo ‘Cristiani d’Italia‘, su facebook, arrivano continuamente richieste di entrata da parte di persone che non sono Cristiani e che non hanno alcun interesse verso le Scritture, ma il quale scopo è ben altro.

La cosa che mi rattrista è che ancora una volta, guardando il loro profilo, ho potuto constatare che questo mondo giace sotto la potestà del maligno e che gli uomini sono SCHIAVI di qualche peccato, come ad esempio: vanità, lussuria, lascivia, stoltezza, superbia, etc…

Questo mondo sta andando di male in peggio. La bibbia ha ragione quando afferma che l’uomo naturale è MALVAGIO e SCHIAVO DEL PECCATO E DELLA PROPRIA CONCUPISCENZA.

Per la maggior parte sono persone schiave della lussuria, che pensano che la vita sia fatta solo di piacere, oppure persone vanitose che pensano che la vita sia tutta un ‘apparire’ agli altri, oppure ancora persone stolte che pensano che la vita sia solo fatta di divertimenti e buffonerie, oppure sono ragazzetti irrispettosi, maleducati, stolti che seguono cantanti di certi generi musicali che parlano sempre di droghe, sesso e altro con parole anche senza senso (tra l’altro questi cantanti stanno avendo sempre più seguito in questa nuova generazione).

Ammetto che è VERAMENTE TRISTE come le cose in questo mondo si stanno precipitando sempre di più: i valori, le virtù come l’amore per il prossimo, il rispetto, la pietà, l’autocontrollo, la gentilezza, la bontà stanno venendo SEMPRE MENO. Ma le cose devono andare cosi perchè anche questo è scritto nella Parola di DIO. L’amore si raffredderà sempre più e l’iniquità si moltiplicherà (cfr 24:12)

 

Queste persone sono SENZA PACE e VUOTE. Anche se cercano di non pensarci cercando di riempire il loro vuoto con i piaceri o con l’intrattenimento, non ce la fanno, perchè è un peso troppo grosso. E’ una realtà che devono affrontare ogni giorno quando si alzano dal letto, sia che si siano addormentati normalmente oppure dopo una serata nella droga, in qualche orgia, o in qualche perversione particolare. Sono persone che non sanno cosa sia la letizia, cioè una gioia intensa, e che non sanno cosa sia la vera felicità. Infatti provano in ogni modo di coprire IL LORO VUOTO con qualcosa che possa dare un pò di senso alla loro esistenza. E questo perchè una vita lontana da DIO è una vita VUOTA e PIENA DI ANGOSCIA e tribolazione. Magari non fuori, ma dentro nell’animo, nel profondo dell’intimo certamente. Anche se esternamente sembrano felici o senza problemi, dentro si sentono senza pace,vuoti, tristi e angosciati. Mi ricordo la frase di un uomo molto famoso dato ai piaceri che in una intervista ha detto: NON HO PACE. Anche se ha tutto quello che questo mondo offre come soldi, piaceri e fama, e che è quello che l’uomo o una donna desidera, nonostante tutto ciò afferma che NON HA PACE. E questo perchè la scrittura afferma:

“Non c’è pace per gli empi” (Is 48:22).

L’unica che può darela pace all’uomo è il Cristo di DIO, Gesù di Nazareth. Infatti Egli disse:

“Io vi lascio pace; vi do la mia pace. Io non vi do come il mondo dà” (Gv 14:27).

L’unica cosa che può far provare una gioia intensa all’uomo è la PRESENZA DI DIO. Infatti è scritto:

“…lo riempi di gioia nella tua presenza.” (Sl 21:6)

e

“..tu mi riempirai di letizia con la tua presenza” (Atti 2:28)

ed ancora

“Ma i giusti si rallegreranno, esulteranno nel cospetto di Dio,e gioiranno con letizia.” (Sl 68: 3).

E la gioia che l’Eterno fa provare ai Suoi santi è di gran lunga superiore a quella che potrebbero provare gli empi quando abbondano le loro ricchezze, infatti è scritto:

“Tu m’hai messo più gioia nel cuore che non provino essi quando il loro grano e il loro mosto abbondano.” (Sl 4:7)

Anche se fosse che gli empi e i peccatori potessero essere piendi di pace e di gioia su questa terra, il pensiero del loro futuro produrrebe in loro tristezza ed angoscia, essendo che il futuro degli empi e dei peccatori è la sofferenza nelle fiamme eterne del lago ardente di fuoco e di zolfo. Si infatti tutti questi peccatori atei, cattolici, certi evangelici, mulsumani, etc.. stanno andando verso il tormento, cioè dolore intenso, nei secoli dei secoli a causa delle loro trasgressioni.
L’unico modo per essere liberati da una vita dove ci si sente VUOTI, schiavi di qualche peccato o di qualche perversione che pare impossibile da superare, è attraverso la POTENZA DI CRISTO e dell’evangelo. Solo lo Spirito di Cristo può liberare l’uomo naturale da questa schiavitù del peccato e produrre nel credente amore, pace, gioia, allegrezza, autocontrollo e tutte le virtù. E questo Spirito lo si riceve quando si nasce di nuovo, cioè quando ci si ravvede e si crede con tutto il cuore nel glorioso e potente evangelo di Cristo Gesù, e cioè che Egli è morto per i nostri peccati secondo le scritture, che fu seppelito secondo le Scritture e che al terzo giorno risuscitò dai mori apparendo a molti secondo le scritture e ora sta seduto alla destra di DIO nella maestà.

Infine vi posso assicurare che tutti quelli che dimorano in Cristo, nati di nuovo che camminano nella verità e osservando la Sua parola, HANNO PACE E GIOIA INTENSA TUTTI I GIORNI. si, sono FELICI, SAZI NELL’ANIMO, GIOIOSI E RIPIENI DI PACE.

Peccatori, ma perchè dovete rimanere in questa vostra vita COSI VUOTA? Perchè non volete conoscere i sentieri della vita e mangiari ‘cibi succulenti’ per la vostra anima, essendo cosi SAZI? Venite a Cristo e lasciate perdere questo vano modo di vivere e questa schiavitù che VI PORTERA’ ALLA MORTE ETERNA.

 

Haiaty Varotto

 

Rispondi

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo:
Leggi altro:
La promessa del Padre è anche per noi

Fratelli nel Signore, voglio che sappiate che la promessa dello Spirito Santo fatta da Dio tramite il profeta Gioele e...

L’Eterno è colui che perdona le nostre iniquità

«Così parla l’Eterno, che ha dato il sole come luce del giorno, e le leggi alla luna e alle stelle...

Ubriacarsi è peccato e gli ubriaconi andranno all’inferno

le Sacre Scritture insegnano che ubriacarsi è peccato perchè coloro che si ubriacano trasgrediscono i seguenti comandamenti dati da DIO:...

Chiudi