Pages Menu
Categories Menu

Posted by | 0 comments

L’Eterno degli eserciti punisce le nazioni usandosi anche della guerra

La guerra (o la spada) è uno dei tremendi giudizi con il quale l’Eterno degli eserciti castiga e flagella le nazioni per la loro malvagità e per il loro peccato. Questo lo troviamo scritto in questo passaggio riguardo ad una punizione verso Gerusalemme per il male che aveva compiuto negli anni: 

“Poiché così parla il Signore, l’Eterno: Non altrimenti avverrà quando manderò contro Gerusalemme i miei quattro tremendi giudizi: la spada, la fame, le male bestie e la peste, per sterminarne uomini e bestie.” (Ezechiele 14.21)

Le sacre scritture sono piene di esempi di questo modo di agire di Dio nel quale Egli punisce le nazioni usandosi della guerra. Di seguito vi cito alcuni di questi esempi:

  • Iddio ha riversato su Israele l’ardore della Sua ira usandosi della guerra:

“…sono abbandonati al saccheggio, e non v’è chi li liberi; spogliati, e non v’è chi dica: ‘Restituisci!’ Chi di voi presterà orecchi a questo? Chi starà attento e ascolterà in avvenire? Chi ha abbandonato Giacobbe al saccheggio e Israele in balìa de’ predoni? Non è egli stato l’Eterno? Colui contro il quale abbiamo peccato, e nelle cui vie non s’è voluto camminare, e alla cui legge non s’è ubbidito? Perciò egli ha riversato su Israele l’ardore della sua ira e la violenza della guerra; e la guerra l’ha avvolto nelle sue fiamme, ed ei non ha capito; l’ha consumato, ed egli non se l’è presa a cuore.” (Is 42:22-25)

  • Iddio ha fatto venire da lontano degli assedianti per punire Gerusalemme perchè si era ribellata contro l’Eterno

“Avvertitene le nazioni, fatelo sapere a Gerusalemme: degli assedianti vengono da un paese lontano, e mandan le loro grida contro le città di Giuda’. Si son posti contro Gerusalemme da ogni lato, a guisa di guardie d’un campo, perch’ella s’è ribellata contro di me, dice l’Eterno. Il tuo procedere e le tue azioni t’hanno attirato queste cose; quest’è il frutto della tua malvagità; sì, è amaro; sì, è cosa che t’arriva al cuore.Le mie viscere! le mie viscere! Io sento un gran dolore! Oh le pareti del mio cuore! Il mio cuore mi batte in petto! Io non posso tacermi; poiché, anima mia, tu odi il suon della tromba, il grido di guerra.  S’annunzia rovina sopra rovina, poiché tutto il paese è devastato. Le mie tende sono distrutte ad un tratto, i miei padiglioni, in un attimo. Fino a quando vedrò la bandiera e udrò il suon della tromba?” (Geremia 4:16-21)

  • Iddio fa sapere che punirà Rabbah usandosi della guerra

“Riguardo ai figliuoli di Ammon.“Così parla l’Eterno: Israele non ha egli figliuoli? Non ha egli erede? Perché dunque Malcom prend’egli possesso di Gad, e il suo popolo abita nelle città d’esso? Perciò, ecco, i giorni vengono, dice l’Eterno, ch’io farò udire il grido di guerra contro Rabbah de’ figliuoli d’Ammon; essa diventerà un mucchio di ruine, le sue città saranno consumate dal fuoco; allora Israele spodesterà quelli che l’aveano spodestato, dice l’Eterno. Urla, o Heshbon, poiché Ai è devastata; gridate, o città di Rabbah, cingetevi di sacchi, date in lamenti, correte qua e là lungo le chiusure, poiché Malcom va in cattività insieme coi suoi sacerdoti e coi suoi capi. Perché ti glori tu delle tue valli, della tua fertile valle, o figliuola infedele, che confidavi nei tuoi tesori e dicevi: ‘Chi verrà contro di me?’ Ecco, io ti fo venire addosso da tutti i tuoi dintorni del terrore, dice il Signore, l’Eterno degli eserciti; e voi sarete scacciati, in tutte le direzioni, e non vi sarà chi raduni i fuggiaschi. Ma, dopo questo, io trarrò dalla cattività i figliuoli di Ammon, dice l’Eterno.” (Geremia 49:1-6)

  • L’Eterno dice che manderà la spada ad inseguire gli Elamiti

“La parola dell’Eterno che fu rivolta in questi termini al profeta Geremia riguardo ad Elam, al principio del regno di Sedekia, re di Giuda: Così parla l’Eterno degli eserciti: Ecco, io spezzo l’arco di Elam, la sua principal forza. Io farò venire contro Elam i quattro venti dalle quattro estremità del cielo; li disperderò a tutti quei venti, e non ci sarà nazione, dove non arrivino de’ fuggiaschi d’Elam. Renderò gli Elamiti spaventati dinanzi ai loro nemici, e dinanzi a quelli che cercan la loro vita; farò piombare su loro la calamità, la mia ira ardente, dice l’Eterno; manderò la spada ad inseguirli, finch’io non li abbia consumati. E metterò il mio trono in Elam, e ne farò perire i re ed i capi, dice l’Eterno. Ma negli ultimi giorni avverrà ch’io trarrò Elam dalla cattività, dice l’Eterno.” (Geremia 49:34-39)

  • La vendetta di Dio su Babilonia

“Annunziatelo fra le nazioni, proclamatelo, issate una bandiera, proclamatelo, non lo celate! Dite: ‘Babilonia è presa! Bel è coperto d’onta, Merodac è infranto! le sue immagini son coperte d’onta; i suoi idoli, infranti!’ Poiché dal settentrione sale contro di lei una nazione che ne ridurrà il paese in un deserto, e non vi sarà più alcuno che abiti in lei; uomini e bestie fuggiranno, se n’andranno…..Fuggite di mezzo a Babilonia, uscite dal paese de’ Caldei, e siate come de’ capri davanti al gregge! Poiché, ecco, io suscito e fo salire contro Babilonia un’adunata di grandi nazioni dal paese del settentrione, ed esse si schiereranno contro di lei; e da quel lato sarà presa. Le loro frecce son come quelle d’un valente arciere: nessuna d’esse ritorna a vuoto. E la Caldea sarà depredata; tutti quelli che la prederanno saranno saziati, dice l’Eterno…. ..A motivo dell’ira dell’Eterno non sarà più abitata, sarà una completa solitudine; chiunque passerà presso a Babilonia rimarrà stupito, e fischierà per tutte le sue piaghe. Schieratevi contro Babilonia d’ogn’intorno, o voi tutti che tirate d’arco! Tirate contro di lei, non risparmiate le frecce! poich’essa ha peccato contro l’Eterno. Levate contro di lei il grido di guerra, d’ogn’intorno; ella si arrende; le sue colonne cadono, le sue mura crollano, perché questa è la vendetta dell’Eterno! Vendicatevi di lei! Fate a lei com’essa ha fatto! Sterminate da Babilonia colui che semina, e colui che maneggia la falce al tempo della mèsse. Per scampare alla spada micidiale ritorni ciascuno al suo popolo, fugga ciascuno verso il proprio paese!” (Geremia 50:2-16)

E ce ne sono molti altri……

Bisogna anche dire che Dio punisce anche quelli di cui Lui si è usato per punire le nazioni usando la guerra. Ad esempio Dio si era usato di Nabucodonosor, re di Babilonia, per punire Gerusalemme e altre nazioni ma poi l’Eterno lo ha punito per il male che ha compiuto. La guerra porta sempre distruzione, dolore, sofferenza, disperazione, tribolazione, angoscia e morte. Coloro che causano simili cose durante una guerra non rimangono impuniti da Dio perchè l’Eterno è un giusto giudice.

Dunque ricordatevi che Iddio punisce le nazioni usandosi anche della guerra. E questo Egli lo FA ANCORA OGGI. Non c’è da scandalizzarsi, ma bisogna temere Dio e fuggire il male. Egli è TERRIBILE E TREMENDO QUANDO DA’ CORSO ALLA SUA IRA. Coloro che dicono che Dio non punisce le nazioni con la guerra, mentono. Sono degli insensati e ignoranti che non conoscono le Scritture e non conoscono l’Iddio vivente e vero. Parlano di un altro dio ( che è un idolo) ma non dll’Iddio e Padre del nostro Signore e salvatore Gesù Cristo.

Haiaty Varotto

Rispondi

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo:
Leggi altro:
Come opera il diavolo in molte Chiese

".... il serpente sedusse Eva con la sua astuzia ...." (2 Corinzi 11:3) Vi spiego come opera il diavolo in...

Legalismo? Risposta all’accusa di essere dei legalisti

Fratelli nel Signore, come voi sapete da parte di molti credenti si sono levate delle voci contro di noi, voci...

Il piano dell’Eterno è quello che sussisterà

La sinagoga di Satana, gli illuminati, i massoni, i gesuiti e qualsiasi altra società segreta possono fare qualsiasi piano o...

Chiudi