Pages Menu
TwitterFacebook
Categories Menu

Posted by | 0 comments

L’ordine del parlare in altre lingue in una assemblea di santi

L’ordine stabilito da Dio per il parlare in altre lingue durante l’assemblea dei santi è il seguente:

1) Siano AL PIU’ tre persone a farlo

2) dev’essere UNO DOPO l’ALTRO, e quindi non insieme nello stesso momento

3) e SOLTANTO se c’è qualcuno che ha il dono di interpretazione delle lingue. Se non c’è qualcuno che interpreti si devono tacere e parlare a loro stessi e a Dio.

Infatti leggiamo:

“Se c’è chi parla in altra lingua, siano due o tre al più, a farlo; e l’un dopo l’altro; e uno interpreti; e se non v’è chi interpreti, si tacciano nella chiesa e parlino a se stessi e a Dio. ” (1 Co 14:27-28)

Dunque, quello che assistiamo nella maggior parte delle chiese pentecostali dove ci sono tanti credenti che parlano in lingue nello stesso momento è qualcosa DA RIGETTARE perchè CONTRARIO ALL’ORDINE DI DIO.

Ci sono delle chiese pentecostali che quando entri c’è una confusione e non si capisce più niente perchè tutti stanno parlando in altre lingue (sempre se sono vere perchè bisogna dire che molti sono suggestionati e proferiscono parole o sillabe a caso).

Fratelli e sorelle nel Signore, rigettate le pratiche, le abitudini o i modi di fare che vanno contro o che sono diversi da quanto abbiamo scritto nella parola di Dio.

 

Rispondi

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo:
Leggi altro:
Un altro “ministro” di pratiche anti-bibliche: Jacob Caraballo

Ecco un'altro falso ministro che insegna e pratica cose anti-bibliche come la caduta a terra e la cosiddetta "benedizione di...

Una parola per la ‘pastora’ Giusy Gozzi e le sue ‘colleghe’

  Giusy Gozzi tu dici (min. 1:8): ‘Io sono un pastore perchè Dio lo ha stabilito prima che nascessi’. Ascolta,...

Chi sono i Gesuiti?

I Gesuiti sono un ordine all’interno della Chiesa Cattolica Romana che viene chiamato anche Compagnia di Gesù, e il cui...

Chiudi