Pages Menu
Categories Menu

Posted by on Mar 10, 2023 | 0 comments

Noi predichiamo anche che la lavanda dei piedi è da praticare nella chiesa di Gesu’ Cristo

Gesù, quando sapeva che era venuta l’ora di essere arrestato e di passare da questo mondo al Padre, istituì la Santa Cena e lavò i piedi ai suoi discepoli. Giovanni sulla lavanda dei piedi scrive queste cose:

«Gesù, sapendo che il Padre gli avea dato tutto nelle mani e che era venuto da Dio e a Dio se ne tornava, si levò da tavola, depose le sue vesti, e preso un asciugatoio, se ne cinse. Poi mise dell’acqua nel bacino, e cominciò a lavare i piedi a’ discepoli, e ad asciugarli con l’asciugatoio del quale era cinto. Venne dunque a Simon Pietro, il quale gli disse: Tu, Signore, lavare i piedi a me? Gesù gli rispose: Tu non sai ora quello che io fo, ma lo capirai dopo. Pietro gli disse: Tu non mi laverai mai i piedi! Gesù gli rispose: Se non ti lavo, non hai meco parte alcuna. E Simon Pietro: Signore, non soltanto i piedi, ma anche le mani e il capo! Gesù gli disse: Chi è lavato tutto non ha bisogno che d’aver lavato i piedi; è netto tutto quanto; e voi siete netti, ma non tutti. Perché sapeva chi era colui che lo tradirebbe; per questo disse: Non tutti siete netti. Come dunque ebbe loro lavato i piedi ed ebbe ripreso le sue vesti, si mise di nuovo a tavola, e disse loro: Capite quel che v’ho fatto? Voi mi chiamate Maestro e Signore; e dite bene, perché lo sono. Se dunque io, che sono il Signore e il Maestro, v’ho lavato i piedi, anche voi dovete lavare i piedi gli uni agli altri. Poiché io v’ho dato un esempio, affinché anche voi facciate come v’ho fatto io. In verità, in verità vi dico che il servitore non è maggiore del suo signore, né il messo è maggiore di colui che l’ha mandato. Se sapete queste cose, siete beati se le fate.» (Giovanni 13:3-17)

Cari nel Signore, esaminate bene tutto quello che ha scritto Giovanni, ma in modo particolare, ponete bene mente a queste parole: “Se dunque io, che sono il Signore e il Maestro, v’ho lavato i piedi, anche voi dovete lavare i piedi gli uni agli altri. Poiché io v’ho dato un esempio, affinché anche voi facciate come v’ho fatto io.” Come leggete? Che sta scritto? Non sta forse scritto che anche i discepoli avrebbero dovuto lavare i piedi gli uni agli altri? Non è forse scritto che Gesù ha dato un esempio da seguire, affinché anche i discepoli facessero la medesima cosa? Certo, così è scritto, e così noi crediamo e così noi predichiamo nella Chiesa dell’Iddio vivente e vero.

Ma ci sono di quelli in mezzo alla Chiesa, ormai messi ai margini ma ancora cercano di influenzare i santi per trascinarli nella via dell’errore, dico che ci sono di quelli che non gli interessa l’esempio di opere che Gesù ha fatto e che ha ordinato che devono essere compiute, perché costoro sono NEMICI DELLE OPERE, sono alberi senza frutti, e se fanno qualcosa sono frutti cattivi, e vogliono vivere comodamente senza disturbi e senza fatica alcuna, e tra le cose malvagie che fanno si aggiunge anche quella di parlare, schernire e farsi beffe della lavanda dei piedi che Gesù ha fatto e comandato di fare ai suoi discepoli. Costoro si sentono superiori al Maestro nostro Gesù Cristo, perché Egli ha lavato i piedi ai discepoli, ma gli scellerati che contraddicono Gesù non ne vogliono sapere di lavare i piedi ai santi, è una cosa per loro spregevole, da schernire e farsene beffe, e così dicendo disprezzano gravemente ciò che il Signore Gesù Cristo ha fatto. È vergognoso ciò che taluni privi di timore di Dio dicono e fanno, sono veramente persone da tenere lontano, anche più degli increduli, i quali non avendo conoscenza della verità né di Gesù Cristo sono meno responsabili, perché i sedicenti cristiani che parlano da nemici delle opere fatte da Gesù, sono ribelli e cianciatori e parlano contro la verità della Parola di Dio. Ma a suo tempo riceveranno ciò che si meritano, è solo questione di tempo, non pensino quei tali, che hanno disprezzato le parole e l’opera di Gesù Cristo, di scampare dal suo giudizio, è solo questione di tempo, e per certo la giustizia di Dio gli cadrà sul capo.

Ora, cari nel Signore, non mi dilungo neppure oltre, perché sono certo che leggendo anche solo quei passaggi delle Scritture che vi ho riportato sopra, è sufficiente affinché voi capiate come realmente stanno le cose e che Gesù Cristo ha ordinato di praticare la lavanda dei piedi, dando prima l’esempio, proprio Lui che è Dio benedetto in eterno. Amen!

Considerato anche questo, vi esorto, diletti e fedeli nel Signore, a guardarvi da persone di quel calibro malvagio, statevene lontani, perché sono così schernitori e sprezzanti della Parola, che hanno denigrato persino l’operato del nostro Signore Gesù Cristo. Quindi, ora, tutto è nelle mani del Signore ed a Lui tocca dimostrare chi ha detto la verità e chi crede veramente nella Parola di Dio, chi crede in tutto il consiglio di Dio, e coloro che chiederanno come stanno le cose, sono certo che il Signore gli confermerà la verità. Quei tali senza timore di Dio non hanno offeso delle persone, ma Gesù stesso, Dio stesso che lo ha mandato a fare anche quelle opere, perché Gesù disse più volte che quello che Lui faceva gli era stato comandato dal Padre Suo.

Ognuno riceverà la retribuzione di ciò che si merita, in base alle opere che avrà compiuto su questa terra, nel bene e nel male, e coloro che hanno disprezzato il Padre e Gesù Cristo, riceveranno la giusta mercede.

Badate a come ascoltate, e badate che nessuno vi seduca con vani e manipolatori ragionamenti.

Giuseppe Piredda

Rispondi

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: