Pages Menu
Categories Menu

Posted by | 0 comments

Si serve il Signore anche con la preghiera e il digiuno

Ecco come serviva Dio la profetessa Anna (che era vedova ed era molto attempata): con digiuni e preghiere. Infatti di lei viene scritto le seguenti parole nelle sacre scritture:

“V’era anche Anna, profetessa, figliuola di Fanuel, della tribù di Aser, la quale era molto attempata. Dopo esser vissuta col marito sette anni dalla sua verginità, era rimasta vedova ed avea raggiunto gli ottantaquattro anni. Ella non si partiva mai dal tempio, servendo a Dio notte e giorno con digiuni ed orazioni. Sopraggiunta in quell’istessa ora, lodava anch’ella Iddio e parlava del bambino a tutti quelli che aspettavano la redenzione di Gerusalemme.” (Luca 2:36-38)

Come vedete fratelli e sorelle nel Signore si serve il Signore anche praticando digiuni e preghiere. Non sottovalutate in nessuna maniera l’impegno sacro della preghiera, la quale va praticata TUTTI I GIORNI con il cuore e per un tempo sostanzioso. La preghiera è fondamentale nella vita di un Cristiano affinché possa crescere sano nella fede. Inoltre non sottovalutate neppure la potenza del digiuno, il quale potenzia la preghiera e le richieste fatte a Dio.

Imparate ad essere disciplinati nel pregare con costanza e nel digiunare. Date la massima priorità a queste cose spirituali e non lasciate che passi un giorno soltanto senza aver servito il Signore con la preghiera. Trovate sempre il tempo necessario per farlo e non trovate scuse di ogni tipo per non farlo. Ne va la vostra vita spirituale.

Haiaty Varotto

Rispondi

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo:
Leggi altro:
I fornicatori se ne andranno all’inferno se non si ravvedono

Avere rapporti sessuali prima del matrimonio si chiama fornicazione ed è peccato. E’ una trasgressione della legge di Dio che...

Chi si vaccina pecca contro Dio

Un credente che si vaccina pecca contro Dio perché: 1) manca di fede e di fiducia in Dio che è...

La natura umana di Gesù Cristo

Gesù Cristo è chiamato il Figliuol dell’uomo perché egli, pur essendo il Figlio di Dio, nacque secondo la carne da...

Chiudi