Pages Menu
Categories Menu

Posted by | 0 comments

Siate mansueti. La vostra mansuetudine sia nota a tutti gli uomini

La Parola di Dio ordina ai credenti di essere mansueti, secondo che è scritto:

“Io dunque, il carcerato nel Signore, vi esorto a condurvi in modo degno della vocazione che vi è stata rivolta, con ogni umiltà e mansuetudine, con longanimità, sopportandovi gli uni gli altri con amore,” (Ef 4:1-2)

“che non dicano male d’alcuno, che non siano contenziosi, che siano benigni, mostrando ogni mansuetudine verso tutti gli uomini.” (Tito 3:2)

La vostra mansuetudine sia nota a tutti gli uomini.” (Fi 4:5)

Quindi Dio vuole che tutti i credenti possiedano questa virtù. Infatti Gesù era mansueto e mite (cfr 2 Co 10:1, Mt 11:29).

Ma che cosa significa essere mansueto?

Secondo il dizionario, “mansueto” significa:

Che denota mitezza o docilità naturale o acquisita, oppure capacità di venire incontro o di adattarsi a necessità o esigenze.” (Oxford)

 mentre “mitezza” significa: 

“Di persona che ha carattere dolce e umano, disposto alla pazienza e all’indulgenza

Dunque, Il mansueto manifesta mitezza, cioè un carattere DOLCE, disposto alla PAZIENZA e all’INDULGENZA, non una persona aspra, difficile da trattare, poco dolce, poco paziente e tendente alla spietatezza.

Inoltre il mansueto manifesta anche docilità, che significa disposizione a lasciarsi guidare e correggere. Al contrario le persone che non sono mansuete sono difficili da correggere, difficili da ammaestrare, non si lasciano “avvicinare” facilmente e tendono a mostrare sempre i denti appena devono essere corrette.

A proposito, se vedete qualche ministro, o qualche conduttore, che è sempre duro, sempre pronto ad “aggredire”, sempre pronto alla condanna, poco disposto ad essere corretto, difficile da trattare, poco dolce, sappiate che quel ministro o conduttore non è mansueto, e quindi non è da imitare e pertanto non va seguito in questa sua condotta; anzi va ammonito e ripreso (sempre con mansuetudine).

Un’altra cosa da sapere è che bisogna rialzare il fratello o la sorella che è caduto/a nel peccato con SPIRITO DI MANSUETUDINE e non con SPIRITO DI SPIETATEZZA E DI CONDANNA, secondo che è scritto:

“Fratelli, quand’anche uno sia stato còlto in qualche fallo, voi, che siete spirituali, rialzatelo con spirito di mansuetudine. ” (Gl 6:1)

Il desiderio dei santi deve essere sempre quello di RECUPERARE il fratello che è caduto nel peccato usando sempre misericordia e carità; non di dargli il colpo di grazia e “chi se ne importa della fine che fa, peggio per lui”; non va bene essere spietati e privi di misericordia nel riprendere e nel correggere un’altro (attenzione: questo non significa affatto stare zitti e tollerare il male, gli eretici e cosi via perchè nella chiesa di Dio non si devono tollerare i malvagi e gli eretici). Il fratello o la sorella va ripreso con spirito di mansuetudine, anche se a volte la riprensione è dura (e qui apro questa parentesi dicendo che non bisogna sempre riprendere duramente e severamente per qualsiasi sbaglio o qualsiasi errore, magari sempre sbraitando come un forsennato; invece bisogna valutare bene gli errori e le cose e soltanto se le circostanze lo richiedono, allora si può riprendere severamente).

Tenete bene a mente queste cose quando considerate un ministro di Dio, o chiunque sia un conduttore/predicatore. Se non è mansueto, o se quando pensate a lui non vedete la mansuetudine, allora vuol dire che sbaglia e che non ha imparato da Cristo.

Fratelli e sorelle, la mansuetudine è molto importante per un figlio/a di Dio. La nostra mansuetudine dev’essere nota a tutti gli uomini, i quali vedranno che abbiamo imparato da Cristo, il quale era umile e mansueto, non superbo e intrattabile. Dunque studiatevi di essere sempre mansueti.

Haiaty Varotto

Rispondi

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo:
Leggi altro:
Anche l’Eterno si farà beffe di coloro che non vogliono saperne della Sua correzione

Sappiate voi che respingete i consigli dell'Eterno e non volete saperne della Sua correzione, che Egli si farà beffe quando...

«Guarda Mamma, guarda! E’ bello lassù!»

Oltre un secolo fa, una piccola bambina, figlia di missionari evangelici pentecostali, all’età di tre anni morì ed andò ad...

Dio sta continuando a smascherare coloro che nelle Chiese Evangeliche hanno un cuore doppio

Dio sta continuando a smascherare coloro che nelle Chiese Evangeliche hanno un cuore doppio, i quali si riempiono la bocca...

Chiudi