Pages Menu
Categories Menu

Posted by | 0 comments

Siate onesti

La scrittura ordina ai credenti in Cristo Gesù di essere persone oneste. Infatti è scritto:

“Camminiamo onestamente, come di giorno;..” (Rm 13:13)

Pertanto i credenti devono studiarsi di camminare onestamente.

Ma cosa significa l’onestà?

“è la qualità interiore di chi si comporta con lealtà, rettitudine e sincerità, in base a dei principi morali ritenuti universalmente validi…in alcuni casi, l’onestà di qualcosa è la sua sincerità, la sua rispondenza al vero” (dizionario Treccani)

“L’integrità morale in quanto si traduce o si manifesta in un comportamento improntato costantemente a caratteri compresi in un ambito che va dalla correttezza alla virtù:” (dizionario oxford)

Onestà è sinonimo di correttezza, integrità, lealtà, probità, rettitudine.

Una persona onesta è una persona che non cerca in alcun modo di ingannare o di frodare il suo prossimo; che non cerca in alcun modo di approffitarsi del suo prossimo; è una persona che dice il vero; che è trasparente con il prossimo; che è disposta a perdere tutto pur di corrompersi, o di mentire, o di ingannare il suo prossimo. E’ una persona che non è sleale, e quindi non sfrutta le debolezze (o i momenti di debolezza) del prossimo. Se uno si è confidato con lui qualcosa nei momenti di debolezza, non lo va poi a diffonderlo per colpirlo.

Invece una persona disonesta è una persona che non agisce con correttezza nei confronti del prossimo; è una persona che si approfitta del prossimo oppure che usa astuzia nel confronto del prossimo; è una persona sleale, che usa le debolezze confidate in momenti di amicizia o di buoni rapporti per colpire e fare del male al suo prossimo. Inoltre è una persona che tende a corrompersi e a corrompere i propri valori per ottenere i propri interessi. Ovviamente i santi devono guardarsi dalla disonestà.

L’apostolo Paolo, che era un vero ministro del vangelo, desiderava condursi onestamente in ogni cosa. Lui non voleva in alcun modo ingannare o frodare il suo prossimo; in NESSUNA MANIERA.

Anzi, come poi lo ha dimostrato, era disposto anche a lavorare pur di non essere di scandalo ad alcuno. Ecco, questi erano i sentimenti di un vero del Signore, che aveva veramente a cuore la chiesa e che in nessuna maniera voleva scandalizzare qualcuno con la sua condotta.
Il suo sentimento era condiviso dallo scrittore dell’epistola agli ebrei, che disse:

“Pregate per noi, perché siam persuasi d’aver una buona coscienza, desiderando di condurci onestamente in ogni cosa.” (Ebrei 13:18)

Dunque, dobbiamo applicarci alle cose oneste, secondo che è scritto:

“Applicatevi alle cose che sono oneste, nel cospetto di tutti gli uomini.” (Rm 12:17)

E tra le cose oneste vi è quella di lavorare onestamente e di non rubare, secondo che è scritto:

“Chi rubava non rubi più, ma s’affatichi piuttosto a lavorare onestamente con le proprie mani, onde abbia di che far parte a colui che ha bisogno.” (Ef 4:28).

Infatti l’apostolo Paolo aveva ordinato ai santi di lavorare onestamente con le loro mani (1 Te 4:11-12). Anche a lavoro quindi bisogna agire onestamente e non fare nulla per derubare o approfittarsi del proprio datore di lavoro.

La nostra onestà deve essere visibile a tutti. Dobbiamo preoccuparci di essere onesti, non soltanto nel cospetto del Signore, ma anche nel cospetto di tutti gli uomini. Questo è l’esempio che ci ha lasciato l’apostolo Paolo, il quale di preoccupava di agire onestamente nel cospetto di tutti gli uomini, secondo che è scritto:

“perché ci preoccupiamo d’agire onestamente non solo nel cospetto del Signore, ma anche nel cospetto degli uomini.” (2 Co 8:21)

Dunque, siate onesti. Bandite ogni forma di disonestà. Non ingannate il vostro prossimo in nessuna maniera. Non vi approfittate di loro in nessuna maniera. Agite e conducetevi con onestà dicendo sempre la verità (e come stanno realmente le cose) al prossimo. Non vi mettete ad usare astuzia illudendovi che nessuno vi scoprirà, perché prima o poi ogni cosa viene alla luce, sia che lo vogliate o meno.

Haiaty Varotto

Rispondi

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo:
Leggi altro:
Gesù è il Cristo

Gesù il Nazareno preesisteva al suo concepimento (nel principio era con Dio Padre ed era Dio); fu generato dallo Spirito...

Sintesi biografica di uomini e donne di preghiera: David Brainerd

“Tu amerai dunque l’Eterno, il tuo Dio, con tutto il cuore, con tutta l’anima tua e con tutte le tue...

Massima attenzione a questo messaggio: può salvare la tua anima da un eterna sofferenza

Tu che leggi questo messaggio, e non sei ancora riconciliato con Dio, presta la tua massima attenzione a ciò che...

Chiudi