Pages Menu
TwitterFacebook
Categories Menu

Posted by | 0 comments

Studiamoci di entrare nel riposo di Dio

 

“Resta dunque un riposo di sabato per il popolo di Dio; poichè chi entra nel riposo di Lui, si riposa anch’gli dalle opere proprie, come Dio di riposò dalle sue. STUDIAMOCI dunque di ENTRARE IN QUEL RIPOSO, onde nessuno CADA seguendo lo stesso esempio di DISUBBIDIENZA (Ebrei 4:9-11)

Da questo passaggio, che sappiamo essere stato rivolto a dei fratelli in Cristo (cfr Ebrei 3:12), possiamo certamente concludere che:
 
1) C’è ancora un riposo nei quali i santi devono entrare, nel quale si riposeranno dalle proprie opere. Questo riposo si tratta del paradiso celeste di Dio (alla propria morte) oppure se si ritroveranno in vita al ritorno di Cristo, al regno di Dio che comincerà con il regno millenario di Cristo sulla terra.
 
2) I credenti in Cristo si devono STUDIARE di entrare in quel riposo. Quando ci viene detto che dobbiamo studiare di fare una cosa, vuol dire che ci dobbiamo mettere impegno, diligenza e cura in quella cosa. Non si può essere superficiali e negligenti nelle cose sacre dell’Iddio Onnipotente.
 
3) se si segue lo stesso esempio di DISUBBIDIENZA degli Israeliti nel deserto, allora è possibile CADERE e quindi non entrare più in quel riposo. Quindi anche se un credente è nato di nuovo (che può essere paragonato ad un’Israelita uscito dal deserto che bevve dalla roccia spirituale che era Cristo), se segue l’esempio di disubbidienza degli Israeliti che furono atterrati, anche essi CADRANNO E NON ENTRERANNO NEL RIPOSO DI DIO.
 
Fratelli e sorelle nel Signore, state dunque molto attenti a queste esortazioni date dallo scrittore agli ebrei sotto l’ispirazione dello Spirito Santo. STUDIATEVI di entrare in quel risposo essendo UBBIDIENTI fino alla fine, conoscendo e mettendo in pratica tutti i comandamenti di Dio, lottando strenuamente contro il peccato, contro le opere della carne e non diventando adulteri spirituali amici del mondo.
 
Lasciate perdere le ciance, i sofismi e i vani ragionamenti dei neocalvinisti riformati, da coloro che insegnano la deleteria eresia ‘una volta salvati sempre salvati’ e da tutti coloro che in qualche modo fiaccano le vostre mani nel perseguire e praticare l’ubbidienza a Dio. State molto attenti perchè purtroppo molti, lo ripeto MOLTI, sono caduti seguendo quell’esempio di disubbidienza, avendo anche disprezzato le continue esortazioni e riprensioni a loro rivolte.

Haiaty Varotto

 

Rispondi

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo:
Leggi altro:
L’omosessualità maschile e femminile

La Scrittura dice che nel principio Dio li fece maschio e femmina e disse: "L’uomo lascerà suo padre e sua...

La massoneria confutata: la trinità

Dottrina massonica   La Massoneria rigetta il concetto biblico della Trinità. Ogni qualvolta i massoni definiscono Dio, lo definiscono come...

‘Ministero’ G.T.A Novara e la caduta a terra

Il Ministero G.T.A Novara, di cui è pastore Costanzo Salvatore e che potete vedere il loro sito qui, è il 'ministero'...

Chiudi