Pages Menu
TwitterFacebook
Categories Menu

Posted by | 0 comments

Sul servizio delle iene “Da Gay a etero grazie a Gesù” che coinvolge la chiesa Parola della grazia

 

Il 12 novembre 2018 le iene hanno fatto un servizio dal titolo “Da Gay a eterosessuale grazie a Gesù” nel quale intervistano sia uno dei pastori chiamato Gioacchino Porrello (figlio di Lirio Porrello) e anche un ragazzo che frequenta la chiesa “Parola della grazia“, il quale afferma che ha ritrovato la sua vera identità da eterosessuale in Cristo. 

Per visualizzare il servizio cliccate qui.

Vorrei dire alcune cose su questo servizio.

La prima cosa è che sia il cosidetto “pastore” e sia il ragazzo, entrambi non hanno detto le cose come stavano riguardo all’omosessualità dicendo veramente le cose come stanno: l’omosessualità è un PECCATO, cosi come lo è l’adulterio, la fornicazione, il rubare, l’uccidere, etc.. e questo perchè Dio ha detto: “Non avrai con un uomo relazioni carnali come si hanno con una donna: è cosa abominevole.” (Lev 18:22). Ora, il peccato è la trasgressione della legge, del comandamento, e quindi se uno uomo ha una relazione carnale con un altro uomo, trasgredisce quel comandamento e diventa TRASGRESSORE, in altre parole PECCATORE.

Gesù, il Figlio di Dio, è venuto per la riconciliazione tra Dio e l’uomo, e quando uno si ravvede e crede nel vangelo, cioè che Egli morì per i nostri peccati, che fu seppellito e al terzo giorno risuscitò dai morti per la nostra giustificazione apparendo a molti secondo le Scritture, dico quando uno si ravvede e crede nel vangelo ottiene la riconciliazione con Dio e passa dalle tenebre alla luce. E così, diventa una nuova creatura e ABBANDONA TUTTI I PECCATI in cui viveva. Se era un ladro smette di rubare, se era un fornicatore smette di fornicare, se era un adultero smette di commettere adulterio e se era omosessuale o lesbica smette di esserlo.

Poi riguardo alla decima bisogna dire che i santi sotto la grazia non devono dare la decima perchè era un precetto della legge. Esaminate questo insegnamento confrontando con le Sacre Scritture: “Non è giusto sotto la grazia imporre il pagamento della decima ai santi“. Quindi essa non va insegnata e nè tanto meno imposta. Quindi questi della parola della grazia, insegnando la decima (anche se dicono che non la impongono) non va bene perchè insegnano una dottrina sbagliata.

Haiaty Varotto

 

Rispondi

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo:
Leggi altro:
La Massoneria nelle Chiese Protestanti

Ancora oggi – come nel passato – ci sono protestanti che – sedotti dal serpente antico – entrano nella massoneria...

Lo ‘schiaffo dello Spirito Santo’

Nel video a seguire  potrete vedere quello che viene chiamato 'lo schiaffo dello Spirito Santo'. Il predicatore corrotto di turno...

La «cattedrale adiana» di Prizzi

    Ecco la «cattedrale adiana» costruita nel paese di Prizzi (Palermo), contrada Cerasella. Prizzi è un comune di 4.800 abitanti,...

Chiudi