Pages Menu
Categories Menu

Posted by on Lug 1, 2023 | 2 comments

Sull’Ades (inferno) e sullo stagno ardente di fuoco e zolfo (Geenna)

L’Ades (l’inferno) è un luogo di tormento dove le anime dei perduti vanno alla loro morte (sia peccatori mai nati di nuovo che credenti sviati/corrotti). In quel luogo essi vengono tormentati dal fuoco. Questo è confermato dal seguente passaggio biblico:

“Or v’era un uomo ricco, il quale vestiva porpora e bisso, ed ogni giorno godeva splendidamente; e v’era un pover’uomo chiamato Lazzaro, che giaceva alla porta di lui, pieno d’ulceri, e bramoso di sfamarsi con le briciole che cadevano dalla tavola del ricco; anzi perfino venivano i cani a leccargli le ulceri.

Or avvenne che il povero morì e fu portato dagli angeli nel seno d’Abramo; morì anche il ricco, e fu seppellito. E NELL’ADES, ESSENDO NEI TORMENTI, alzò gli occhi e vide da lontano Abramo, e Lazzaro nel suo seno; ed esclamò:

Padre Abramo, abbi pietà di me, e manda Lazzaro a intingere la punta del dito nell’acqua per rinfrescarmi la lingua, perché SONO TORMENTATO IN QUESTA FIAMMA.

Ma Abramo disse: Figliuolo, ricordati che tu ricevesti i tuoi beni in vita tua, e che Lazzaro similmente ricevette i mali; ma ora qui egli è consolato, e tu sei tormentato. E oltre a tutto questo, fra noi e voi è posta una gran voragine, perché quelli che vorrebbero passar di qui a voi non possano, né di là si passi da noi.

Ed egli disse: Ti prego, dunque, o padre, che tu lo mandi a casa di mio padre, perché ho cinque fratelli, affinché attesti loro queste cose, onde non abbiano anch’essi a venire IN QUESTO LUOGO DI TORMENTO. Abramo disse: Hanno Mosè e i profeti; ascoltin quelli. Ed egli: No, padre Abramo; ma se uno va a loro dai morti, si ravvedranno. Ma Abramo rispose: Se non ascoltano Mosè e i profeti, non si lasceranno persuadere neppure se uno dei morti risuscitasse.” (Lc 16:19-31)

Questo luogo di tormento, chiamato Ades, o inferno, sarà successivamente gettato nello stagno ardente di fuoco. Ciò avverrà dopo il giudizio finale (cfr Ap 20:11-14), secondo che è scritto:

“E la morte e l’Ades furon gettati nello stagno di fuoco. Questa è la morte seconda, cioè, lo stagno di fuoco.” (Ap 20:14)

Verrano gettati anche tutti coloro che non saranno trovati nel libro della vita, secondo che è scritto:

“E se qualcuno non fu trovato scritto nel libro della vita, fu gettato nello stagno di fuoco.” (Ap 20:15)

Chi sono coloro che non saranno trovati nel libro della vita? sono sia coloro che non sono mai stati scritti in esso (i peccatori che non hanno mai ottenuto la salvezza), e sia coloro i cui nomi sono stati scritti, e che quindi sono stati salvati, ma poi, i loro nomi sono stati cancellati. Perchè sono stati cancellati? perchè o si sono sviati dalle fede o si sono corrotti oppure perchè hanno bestemmiato contro lo Spirito Santo (parlando contro lo Spirito Santo attribuendo al diavolo l’opera che Egli compiva) oppure perchè hanno rinnegato Cristo (ad esempio durante una dura prova di persecuzione).

Questa è la morte seconda.

Lì, nello stagno ardente di fuoco, che è la Geenna, i perduti saranno tormentate nei secoli dei secoli., assieme al diavolo e ai suoi angeli, all’anticristo e al falso profeta. Non saranno distrutti, come erroneamente insegnano certuni, ma il loro fumo salirà nei secoli dei secoli; e ciò perchè si tratta di un fuoco eterno.

“E il diavolo che le avea sedotte fu gettato nello stagno di fuoco e di zolfo, dove sono anche la bestia e il falso profeta; e saran tormentati giorno e notte, nei secoli dei secoli.” (Apocalisse 20:10)

Notate come viene chiaramente detto che il diavolo, la bestia e il falso profeta saranno tormentati NEI SECOLI DEI SECOLI. Questo vuol dire che si tratta di qualcosa di eterno, che non finirà. Quindi, anche tutti coloro che si trovano in quel luogo, ossia i peccatori che vi saranno gettati, saranno tormentati nei secoli dei secoli. Ciò conferma le seguenti parole di Gesù, che parla, appunto, di un fuoco eterno:

“Allora dirà anche a coloro dalla sinistra: Andate via da me, maledetti, NEL FUOCO ETERNO, preparato pel diavolo e per i suoi angeli!” (Matteo 25:41)

“..se la tua mano od il tuo piede t’è occasion di peccato, mozzali e gettali via da te; meglio è per te l’entrar nella vita monco o zoppo, che l’aver due mani o due piedi ed esser gettato NEL FUOCO ETERNO” (MT 18:8)

“E se l’occhio tuo ti fa intoppare, cavalo; meglio è per te entrar con un occhio solo nel regno di Dio, che aver due occhi ed esser gittato NELLA GEENA, DOVE IL VERME LORO NON MUORE ED IL FUOCO NON SI SPEGNE.” (Mc 9:47-48)

Dunque ricordatevi che ci sono due luoghi:

l’ades (inferno) dove le anime dei perduti vanno appena muoiono, in attesa di essere giudicati da Dio nel giudizio finale e poi gettati nello stagno ardente di fuoco e di zolfo. Questo luogo non è eterno ma verrà gettato anche esso nel stagno di fuoco.

E poi lo stagno ardente di fuoco e di zolfo, o Geenna, o morte seconda, dove saranno gettati il diavolo, l’anticristo, il falso profeta e tutti i perduti, cioè tutti coloro che non sono stati trovati scritti nel libro della vita. Questo luogo è eterno e in esso tutti gli esseri che si trovano lì saranno tormentati in eterno, nei secoli dei secoli.

Vi supplico, con tutto il cuore, nel nome di Gesù Cristo di non andare in questi luoghi terribili.

Se non siete ancora salvati, vi esorto a ravvedervi, a pentirvi di tutti i vostri peccati confessandoli a Dio e a credere con tutto il vostro cuore nell’evangelo di Gesù Cristo, che è il seguente: “Cristo è morto per i nostri peccati, secondo le Scritture; fu seppellito; risuscitò il terzo giorno, secondo le Scritture; apparve a molti dei Suoi discepoli.”. Dopo aver creduto abbandonate il peccato e camminate uniti a Cristo dimorando in Lui fino alla fine della vostra vita.

Se invece siete nati da Dio, e un tempo camminavate bene uniti a Cristo, e ora vi siete sviati tornando nel mondo, amando le cose del mondo, o se vi siete corrotti a causa del peccato e vi siete dati a fare il male commettendo ogni sorta di malvagità (superbia, ingiustizie, insinuazioni, calunnie, diffamazioni, bugie, gozzoviglie, ubriachezze, adulterio, lussurie, amore per il denaro, etc..) io vi supplico e vi esorto a ravvedervi immediatamente confessando questi peccati all’Eterno, abbandonali e tornando con tutto il vostro cuore a servire Iddio in ogni integrità, giustizia, verità e zelo. Abbandonate il male e la via malvagia che avete intrapresa e tornate sulla retta via servendo Cristo Gesù con tutto il vostro cuore.

Haiaty Varotto

2 Comments

  1. Ciao fratello, mi potresti dire dove posso trovare la bibbia che usi tu ?grazie

    • Pace Ambra, la bibbia che uso è la riveduta Luzzi e la puoi acquistare su ebay o su altri siti.
      Puoi anche utilizzarla online al seguente indirizzo: laparola.net e scegliere la versione Luzzi/Riveduta.

Rispondi

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: