Pages Menu
TwitterFacebook
Categories Menu

Posted by | 0 comments

Un esortazione a non abbandonare la comunione fraterna e la comune adunanza

 

“non abbandonando la nostra comune adunanza come alcuni son usi di fare, ma esortandoci a vicenda; e tanto più, che vedete avvicinarsi il gran giorno.” (Ebrei 10:25)

Fratelli e sorelle nel Signore vi scrivo per esortarvi a non abbandonare la vostra comune adunanza come alcuni hanno fatto, o sono soliti fare. La comunione fraterna è IMPORTANTE perchè stando insieme ci si esorta, ci si edifica, ci si consola e ci si veglia a VICENDA, gli uni sugli altri. E questo ovviamente ci rende più forti nelle nostre battaglie spirituali e nella fede, oltre che essere qualcosa che DIO vuole e gradisce. Non si tratta di stare in comunione con gli altri solo per ricevere ma si tratta anche di DARE agli altri. Infatti tutti i santi, essendo membra del corpo di Cristo, hanno qualcosa da DARE alle altre membra: una parola di edificazione, una testimonianza, una consolazione, una parola di incoraggiamento, una meditazione delle Scritture, una riprensione…insomma c’è tanto da dare. E anche se può sembrare poco in realtà non lo è perché abbiamo bisogno gli uni degli altri cosi come tutte le membra del corpo hanno bisogno le una delle altre.

Pertanto fratelli e sorelle, abbiate desiderio di stare in comunione, sia di persona ma anche tramite i mezzi tecnologici che ci troviamo in quest’epoca laddove non sia possibile radunarsi fisicamente (intendo tramite sistemi per fare delle audio/videoconferenze come skype, google hangouts, etc..). Se non c’è questo desiderio, chiedetelo a DIO perchè è una cosa che DIO gradisce. Cacciate via tutti quei vani ragionamenti che vi impediscono dall’avere comunione con i santi perchè NON VENGONO dallo Spirito Santo. Infatti IDDIO non spinge i fratelli a stare separati e lontani, ma li spinge ad avere una stessa mente e di stare del continuo in comunione. Vi ricordo infatti che i fratelli stavano insieme TUTTI I GIORNI

“E tutti i giorni, essendo di pari consentimento assidui al tempio, e rompendo il pane nelle case, prendevano il loro cibo assieme con letizia e semplicità di cuore,” (Atti 2:46)

E’ importante stare in comunione con i santi che sono d’esempio nello zelo, nell’amore e nella condotta perchè queste cose vengono trasmesse e si voràà sempre essere zelanti e ferventi per il Signore. Invece stare in comunione con coloro che sono tiepidi o freddi non va bene perchè anche quello verrà trasmesso e si perderà lo zelo per il Signore.
I nostri nemici spirituali invece sono coloro che operano affinchè i santi stiano separati, affinchè si dividano . E difatti una delle cose che cercano di fare, e che continuerano a provare a fare, è proprio quella di isolare i credenti in modo tale che siano più deboli e più facilmente abbattibili. E’ ovvio che i crdenti stando soli sono più deboli, e questo perchè è stando sempre con coloro che amano e temono il Signore si viene del continuo edificati, esortati e fortificati, e se capita che si comincia a cadere o fare qualcosa che non piace a DIO o a sviarsi dalla verità si viene subito esortati e ripresi.

Purtroppo nella chiesa ci sono molti che abbandonano la comune adunanza senza delle motivazioni valide. E purtroppo ci sono anche quelli che si danno a vani ragionamenti per non stare insieme, sia per ragioni carnali come antipatie personali, sia perchè non hanno desiderio o per altre motivi impuri. E queste cose non vanno bene perchè IDDIO ci rivela tramite la sua parola di non abbandonare la comune adunanza ma di esortarsi a vicenda. E come si può esortarsi a vicenda se non si è comunione con nessuno?
Se si abbandona la comune adunanza ci devono essere validi motivi come ad esempio: vengono insegnate eresie, ci sono malvagi in mezzo alla adunanza, non si viene predicata la sana dottrina, vengono compiuti scandali, si viene incitati al peccato, c’è ribellione contro DIO nella adunanza e altri simili motivi. Non si può abbandonare l’adunanze per cose personali, come antipatie personali o problemi vari. I problemi in una famiglia si RISOLVONO, non si lasciano irrisolti e a volte è necessario anche avere la maturità e la carità per passare sopra delle offese per amore degli altri.

Ma oltre al fatto che non va bene abbandonare la comune adunanza, cosi anche non va bene evitare di avere comunione con i fratelli per dedicarsi troppo alle cose di questo mondo come al lavoro, allo studio, o ad hobbies o simili cose. Anche qui, se non si vuole avere comunione con i santi ci devono essere dei validi motivi. Se gli impegni di questa vita o altre cose vi stanno impedendo dall’edificare la chiesa e dall’essere edificati avendo occasione anche di manifestare la carità, è il momento di fermarsi un attimo e di porsi delle domande.

Sappiate che cercare ardentemente la comunione con i santi eletti di DIO è cosa buona e gradita nel cospetto di DIO. Il desiderare di vedere e di stare con i fratelli e sorelle in Cristo è una manifestazione dell’amore intenso che dobbiamo avere gli uni per gli altri, il quale ci è stato comandato dal Maestro con le seguenti parole:

“Io vi do un nuovo comandamento: che vi amiate gli uni gli altri. Com’io v’ho amati, anche voi amatevi gli uni gli altri.” (Gv 13:34)

Infatti questo desiderio era presente nell’apostolo Paolo. Difatti egli aveva GRAN DESIDERIO di vedere i santi, e lo dimostrò anche con queste parole:

“Quant’è a noi, fratelli, orbati di voi per breve tempo, di persona, non di cuore, abbiamo tanto maggiormente cercato, con gran desiderio, di veder la vostra faccia.” ( 1 Tessalonicesi 2:17)

Fratelli e sorelle, cosi come la Parola di DIO vi esorta, anche io vi esorto a non abbandonare la vostra comune adunanza se non per motivi validi e secondo la Parola di DIO. E se lo avete fatto senza motivi validi, ma solo per questioni carnali e personali, ritornate perchè è una cosa importante sia per voi e PER GLI ALTRI, che sono le membra del corpo di Cristo. Non siate carnali e non vi date a vani ragionamenti. Siate spirituali e maturi ben capendo la volontà di DIO.
Cercate la comunione con i santi eletti ed amati da DIO! Cercate la comunione con coloro che amano IDDIO con tutto il loro cuore, lo temono, si sforzano di piacerGli e camminano nella verità della somma della Parola.

 

“Ecco, quant’è buono e quant’è piacevole
che fratelli dimorino assieme!” (Sl 133:1)

 

Haiaty varotto

 

Rispondi

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo:
Leggi altro:
Mettete alla prova i conduttori della Chiesa di cui fate parte sulla massoneria

Il massone – sia quello con il grembiule che quello senza grembiule – odia Gesù Cristo e i suoi veri...

Vaxxed – il documentario censurato che mostra la relazione vaccini-autismo

Nel 2002 il Dr. William Thompson, scienziato del CDC USA (agenzia federale USA per il controllo e la prevenzione delle...

La Massoneria ebraica appoggia il cosiddetto sionismo cristiano

Prima di entrare nel merito della questione, è bene che sappiate che cosa si intende per Sionismo Cristiano in ambito...

Chiudi